VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Vercelli
Meteo.it
Borsa Italiana
19 Novembre 2019 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it




07/08/2019 - Santhiatese e Cavaglià - Enti Locali

SANTHIÀ - La A4 non solo una discoteca, ma il ring su cui si combatte il match tra l'Amministrazione di Angelo Cappuccio e la Pro Loco - Oggi la parola al Primo Cittadino

Come si ricorderà, l’idea non è parsa convincente alla Pro Loco, il cui Vice Presidente, Alessandro Caprioglio, aveva rilasciato un’intervista a VercelliOggi.it, che riportiamo





SANTHIÀ - La A4 non solo una discoteca, ma il ring su cui si combatte il match tra l'Amministrazione di Angelo Cappuccio e la Pro Loco - Oggi la parola al Primo Cittadino
Nel riquadro, Angelo Cappuccio -

Il Sindaco di Santhià Angelo Cappuccio e la Pro Loco ormai in rotta di collisione.

Casus belli l’ipotesi, avanzata dal Comune e tradotta in una deliberazione di indirizzo della Giunta, di ristrutturare l’ex Discoteca A4, situata alla periferia della città, per trasformarla in una struttura in grado di ospitare la vita delle Associazioni cittadine.

Insomma, una “casa delle Associazioni”.

Come si ricorderà, l’idea non è parsa convincente alla Pro Loco, il cui Vice Presidente, Alessandro Caprioglio, aveva rilasciato un’intervista a VercelliOggi.it, che riportiamo in alto, tra le notizie correlate “articoli sullo stesso argomento”.

***

Oggi scende in campo ufficialmente il Primo Cittadino, con un intervento che non lascia nulla all’interpretazione e che di seguito pubblichiamo integralmente.

***

ANGELO CAPPUCCIO SUL PROGETTO DI

CENTRO POLIVALENTE

 

Sul futuro Centro Polivalente all’ex Spazio A4 mi preme fare alcune considerazioni.

Noi come amministrazione comunale stiamo facendo tutte le verifiche al fine di non fare un salto nel buio e dare invece alla città il Centro polivalente tanto desiderato.

Come ricorderete, appena possibile – circa un mese fa - abbiamo incontrato tutte le associazioni per spiegare loro le intenzioni di riqualificazione di un’area molto spaziosa (circa 800 posti in piedi)  da adibire a Centro polivalente evitandone il degrado e l’abbandono.

Nello specifico, in quell’occasione, ho chiesto a Pro Loco e Associazione per Bea di parlare del progetto anche con i propri  iscritti e ho dato disponibilità per incontri successivi.

Queste due associazioni infatti sono le uniche che organizzano eventi – Carnevale una e Maratona Rock  l’altra – che per loro natura poco si adattano a uno spazio definito.

Mentre Associazione per Bea si è detta favorevole al Centro polivalente e anzi ha ipotizzato anche un ripensamento della Maratona Rock, dalla Proloco c’ è stata subito una, quanto meno sospetta, levata di scudi.

Non solo la Proloco ha abbandonato a metà la riunione plenaria con le altre associazioni, quindi non ha ascoltato di fatto le nostre intenzioni, ma anziché chiedere un appuntamento all’amministrazione per farsi spiegare di più e dare suggerimenti costruttivi, è uscita con articoli sui giornali e quant’altro organizzando addirittura riunioni seminascoste e riservate a poche associazioni, senza nemmeno sapere quali sono i nostri progetti reali.

Allora a questo punto vorrei precisare un paio aspetti solo al fine di fare chiarezza .

In primo luogo, la Proloco è un’associazione come le altre.

Non rappresenta altre associazioni. 

A Santhià è così ed è una anomalia rispetto a realtà diverse dove la Proloco è invece il centro della vita culturale e associativa del paese.

A Santhià la Proloco non ha mai avuto questa connotazione tanto che, per dare la possibilità alle diverse associazioni di avere una loro propria rappresentanza, questa amministrazione comunale ha dato vita alla Consulta delle Associazioni.

La Proloco non è altresì un ente istituzionale, come lo è il Comune.

È banale, ma è bene precisarlo per chiarezza.

C’è da chiedersi allora: per chi parla la Proloco quando pontifica sul Centro polivalente?

Per se stessa.

Punto.

E’ un suo diritto esprimere opinioni, diritto che viene rispettato, ma teniamo tutti presente che è solo e soltanto la posizione di una delle oltre 80 associazioni locali.

Secondo punto.

Chiediamoci tutti insieme come mai tanto accanimento da parte della Proloco contro la possibilità, badate bene, dico la possibilità, di far avere alla città un Centro polivalente degno di tale nome.

Centro richiesto da sempre, a ogni occasione, da ogni schieramento, da ogni cittadino.

Ecco, adesso per mille combinazioni, la possibilità concreta di avere il polivalente c'è.

Eppure la Proloco che fa?

Dice “no”.

E lo fa appunto con una serie di interventi che vanno dalle dichiarazioni pubbliche sui social al piccolo passaparola mormorato alle riunioni seminascoste e solo con alcune associazioni.

Non viene anche a voi il dubbio che stiano strumentalizzando una risorsa per la città?

Che si oppongano perché non vogliono che sia questa amministrazione a realizzare il tanto desiderato Polivalente?

Ma se così fosse non sarebbe terribilmente deprecabile?

Una Proloco che dovrebbe avere come missione promuovere e far crescere la vita culturale e associativa della città, ostacola, a livello politico, la realizzazione di un'opera come il polivalente da sempre richiesto dai cittadini!

C'è da rimanere stupiti...di fronte a questa politichetta sempliciotta e livorosa che nulla ha a che vedere con il bene di una città.

Ci paiono atteggiamenti scorretti nei confronti di chi amministra e dei cittadini stessi, atteggiamenti che fanno intendere che la partita che la Proloco vuol giocare sia squisitamente politica.

E’ bene si sappia.

Ecco, noi non ci stiamo a questo giochetto.

Per noi prima viene l’interesse pubblico ed è per questo che stiamo verificando tecnicamente la fattibilità del recupero dell’A4 in modo che, se possibile, il Centro polivalente venga realizzato anche grazie ai suggerimenti e le idee di chi come noi crede e lavora per la città.


NON SONO DISPONIBILI ALTRE IMMAGINI


Vercelli
Oggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020 - Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@vercellioggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it