VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Vercelli
Meteo.it
Borsa Italiana
martedì 13 aprile 2021 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it




19/01/2012 - Santhiatese e Cavaglià - Enti Locali

SANTHIÀ – Nuove modalità per il servizio mensa: il Sindaco Angelo Cappuccio è disponibile a renderlo più efficiente

“Per quanto riguarda la qualità del pasto – afferma il primo cittadino– entra in gioco la competenza del Comitato Mensa, con cui l’amministrazione continua il rapporto costruttivo"




SANTHIÀ – Nuove modalità per il servizio mensa: il Sindaco Angelo Cappuccio è disponibile a renderlo più efficiente
Angelo Cappuccio

Lunedì 16 gennaio si è svolto il primo incontro tra amministrazione comunale e genitori con figli in età scolare per illustrare le nuove modalità di funzionamento del servizio mensa.



Ritengo innanzitutto che questa riunione, che è la prima di una serie – osserva il sindaco Angelo Cappuccio che ha illustrato il nuovo sistema e le fasce di tariffe – ha rappresentato un importante momento di confronto,  dove tutti sono stati informati direttamente, hanno espresso le proprie osservazioni e sono stati  ascoltati. Non mi pare sia mai stata offerta questa possibilità dalle passate amministrazioni. Nel corso del dibattito alcuni genitori hanno suggerito interventi legati alle modalità di calcolo delle tariffe, altri si sono soffermati sulla qualità del cibo servito ai bambini, altri ancora fatto appello al senso civile che suggerisce di venire incontro alle fasce meno abbienti”.


Per quanto riguarda la qualità del pasto – prosegue – entra in gioco la competenza del Comitato Mensa, con cui l’amministrazione continua il rapporto costruttivo, che ha già preventivato incontri anche con i nutrizionisti per cercare di migliorare il pranzo servito ai bambini. Sulle modalità di definizione delle fasce tariffarie, ricordo che è necessario che tutti presentino l’attestazione ISEE, il più in fretta possibile, meglio entro fine febbraio, all’Ufficio Scuola. In questo modo possiamo avere un quadro completo e chiaro della situazione e considerare se e quali eventuali aggiustamenti apportare. Una prima valutazione, anche sul funzionamento del servizio informatizzato, vorremo farla a marzo. Poi contiamo di trovarci in assemblea di nuovo con i genitori a  giugno, prima della fine delle scuole. Quindi è evidente che siamo aperti al confronto, ovviamente se positivo. Restano comunque due elementi importanti da tener presente: il disavanzo di circa 97 mila euro e il fatto che il contratto, stipulato con Alessi dalla passata amministrazione e valido fino al 2015, prevede un costante aumento del prezzo del pasto secondo indice Istat. Come ho già spiegato rispondendo alle domande durante l’incontro di lunedì, Il ritocco delle tariffe non ha l’obiettivo di ripianare completamente il disavanzo, ma di contribuire a ridurlo e permettere così all’amministrazione di migliorare il servizio stesso ed eventualmente rivolgere un più ampio sguardo al settore scolastico.


Riteniamo infatti che una gestione chiara e razionale dei buoni, che evidenza le insolvenze, una proficua collaborazione con il Comitato Mensa e i genitori disponibili,  il coinvolgimento, se necessario, dei servizi sociali per gestire i casi più critici, dovrebbero aiutarci a rendere il servizio mensa più efficiente, sotto tutti gli aspetti”.


L’Amministrazione Comunale ricorda che per effettuare la ricarica occorre recarsi a una degli esercizi autorizzati (edicola Zanella di Corso Sempione o edicola Dellarole di via Matteotti), dire il nome (e il codice) del bambino (il codice è indicato sulla lettera in distribuzione), effettuare la ricarica (importo libero) per i buoni mensa, ritirare la ricevuta. Per verificare il credito residuo, si possono scegliere queste modalità: telefonare all’ Ufficio scuola del Comune tel. 0161936207, ricevere un SMS ALERT sul cellulare (occorre fornire il numero all’Ufficio Scuola), ricevere una EMAIL (occorre fornire la email all’Ufficio Scuola), consultare direttamente il sito web del comune, con il codice assegnato al figlio:


sito web del comune: www.comune.santhia.vc.it - oppure: ww.eticasoluzioniweb.com/santhiaportalegen.


I buoni cartacei occorre consegnarli all’Ufficio Scuola che provvederà a convertiti e trasformare il credito in ricarica.


Per informazioni  e anche in caso di smarrimento del codice, occorre rivolgersi all’Ufficio Scuola (0161 tel. 0161936207, fax 0161931329, scuola@comune.santhia.vc.it).


Infine, si ricorda che è indispensabile presentare l’attestazione ISEE. Chi non presenta l’ISEE viene automaticamente inserito nella fascia più alta.

NON SONO DISPONIBILI ALTRE IMMAGINI


Vercelli
Oggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020 - Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@vercellioggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it