VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Vercelli
Meteo.it
Borsa Italiana
19 October 2019 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it




01/08/2016 - Vercelli - Pagine di Fede

SANT'EUSEBIO CEDE IL PASSO AL XXV DI ORDINAZIONE EPISCOPALE DEL CARD. TARCISIO BERTONE - Il popolo di Dio che è in Vercelli non ha dimenticato l'Arcivescovo emerito - VIDEO E GALLERY

Duomo gremito per la Solennità patronale di Vercelli e del Piemonte



SANT'EUSEBIO CEDE IL PASSO AL XXV DI ORDINAZIONE EPISCOPALE DEL CARD. TARCISIO BERTONE - Il popolo di Dio che è in Vercelli non ha dimenticato l'Arcivescovo emerito - VIDEO E GALLERY

( g. g. ) - Si sarà forse sentito un po’ messo da parte.

 

Sicchè è rimasto lì nella sua urna che ne raccoglie le spoglie.

 

 

Eppure oggi è la sua festa.

 

Ma in fondo S.Eusebio, Protovescovo del Piemonte, di Vercelli e Patrono della nostra Diocesi, ne ha viste ben altre, a proposito di esilio.

 

Esiliato, un po’ come la Parola ( le Letture sono da: Ezechiele, Seconda Lettera a Timoteo, Vangelo ‘del Buon Pastore’ di San Giovanni) da un'omiletica paga di confinarsi nell' immanente, concepita per questa edizione, forse sorprendente, forse più clericale che ecclesiale, della Solennità .

 

Perché oggi la festa è stata tutta per lui, per il Cardinale Tarcisio Bertone che proprio il 1 agosto di 25 anni fa fu ordinato Vescovo da Mons. Albino Mensa in questa Cattedrale.


Il video con l'omelia integrale pronunciata dal Card. Tarcisio Bertone.


http://www.vercellioggi.it/dett_video_notizie.asp?id=2589

 

Se si è deciso così vuol dire che va bene così.

 

 

 

Non sta a noi commentare, men che meno dare giudizi e, del resto, chi scrive è, probabilmente, molto più peccatore di quanto potrebbe mai esserlo qualche Cardinale e quindi, bando agli atti di superbia ed alla tentazione di dare pareri e subito, invece,  al lavoro per raccontare questo Sant’Eusebio del Venticinquesimo.

 

***

 

Anche per dire che noi c’eravamo, in quel lontano 1991 e fu davvero – come racconta nell’omelia il Cardinale – una giornata memorabile.

 

Di cui ci resta un sapido aneddoto che ci piace dopo tanti anni proporre.

 

Insieme all’amico Giuseppe Argentino, allora Direttore del Patronato Acli di Vercelli, ci stavamo dirigendo a piedi verso il Duomo dalla Sede di Via Gobetti, lungo Viale Garibaldi.

 

Accosta il marciapiede una limousine blu, guidata da una donna.

 

Abbassato il finestrino posteriore, un prelato ci domanda – in perfetto italiano, ma con un evidente accento spagnolo - se sappiamo dove sia il Duomo: rispondiamo che ci stiamo andando anche noi e che non è lontano.

 

Il prelato ci invita a salire. Subito qualcosa ci dice che si tratti di una personalità di primo piano.

 

Siamo entrambi vestiti con grisaglia d’ordinanza e cravatta blu, sicchè è inevitabile la domanda: siete preti?

 

No, al momento no.

 

Prosegue: di cosa vi occupate?

 

Ci presentiamo: siamo rispettivamente Presidente e Direttore delle Acli.

 

Si presenta anche lui: sono il Cardinal Castillo.

 

Eravamo in auto con il Cardinale Rosalio Castillo Lara e la Signora che guidava, come anche l’altra seduta davanti, una Suora sua Assistente.

 

Castillo Lara era una delle massime autorità vaticane, Presidente del Governatorato della Città del Vaticano.

 

Salesiano come il Vescovo eletto.

 

Fulminea la successiva domanda: siete delle “vere” Acli o delle "nuove" Acli?

 

Bisogna sapere che allora era ancora percepito nella Gerarchia il disagio per lo “strappo” che si poteva anche chiamare “scelta” di Vallombrosa (Anni Settanta), cui seguì la "deplorazione" pontificia, ma questa è una storia lunga che raccontano ormai i libri di testo.

 

Affidammo la risposta ad un’allegoria: Eminenza, se si guarda la Terra dalla Luna, l’unica opera dell’uomo che si veda ad occhio nudo è la grande muraglia cinese… Così se si guarda la vita delle Acli da lontano, sembra che nulla vi sia stato prima e dopo dopo quella spaccatura. Abbiamo bisogno che ci stiate vicino. 

 

Invece sono successe tante cose nella vita quotidiana dell’ Associazione, che non sono eclatanti ma non per questo meno profonde, anzi…

 

Il Cardinale sembrò persuaso di quella risposta rimediata così su due piedi.

 

Arrivammo dunque in Seminario dove era riunito il Presbiterio diocesano convenuto a corona nel giardino d’ingresso per accogliere il Governatore.

 

Quale non fu la sorpresa dei sacerdoti nel vedere che dall’auto blu targata SCV scendevano, insieme al Porporato, gli umili aclisti del posto.

 

***

 

Si iniziò dunque il ministero episcopale di Mons. Bertone a Vercelli e ci piace oggi sentire (il video on line riporta l’omelia integrale) il ricordo di esperienze pastorali che considerarono come risorse l’Azione Cattolica, l’Oftal, le stesse Acli.

 

 

Anche se, a proposito di queste ultime, non era infrequente sentire, in Episcopio ed a proposito dell’allora giovane Presidente, politicamente un po’ turbolento, tuonare un minaccioso: lo depongo!

 

Ma poi non lo faceva.

 

Un’ omelia che si chiude con la lettura delle parole inviate dal Santo Padre.


 Il video: http://www.vercellioggi.it/dett_video_notizie.asp?id=2589


Un pensiero di stima riservato e rivolto ad un uomo, ad un Ministro di Dio, che - qualunque sarà il giudizio che ne darà la Storia -  ha sperimentato il peso della Croce.

 

Così il Papa: ‘Perciò la Storia, la cui misura è la verità della Croce, renderà evidente l’intensa azione del Cardinal Bertone, che ha dimostrato anche di avere la tempra piemontese del gran lavoratore che non lesina tutte le fatiche nel promuovere il bene della Chiesa (…) animato da una serena forza interiore che ricorda la parola dell’Apostolo delle genti: di null’altro mai ci glorieremo se non della Croce di Cristo nostro Signore. Egli è la nostra salvezza, vita e resurrezione. Per mezzo di lui siamo stati salvati e liberati”.

 

L’applauso che il Duomo gremito tributa al Cardinale sembra dire la misura della sintonia del popolo di Dio che  è in Vercelli con il pensiero Papa Francesco.

 

Così oggi Mons. Marco Arnolfo ha riposato un po’. Ne ha avuto più che diritto: l’Arcivescovo di Vercelli ha dovuto affrontare un vero e proprio tour de force per rientrare in tempo da Cracovia dove insieme a Papa Francesco ha partecipato alla Giornata Mondiale della Gioventù con oltre un milione di ragazzi e ragazze di tutto il mondo che sono il futuro della Chiesa di Cristo.

 

Ecco l’omelia integrale:


http://www.vercellioggi.it/dett_video_notizie.asp?id=2589

 


ora vi lasciamo con la gallery.

 

VercelliOggi. it è e sarà sempre gratuito.
Per effettuare una donazione clicca:

http://www. vercellioggi. it/donazioni. asp
Commenta la notizia su
 

https://www. facebook. com/groups/vercellioggi  
Per leggere e commentare anche le principali notizie del Piemonte:

https://www.facebook.com/VercelliOggiit-1085953941428506/?fref=ts

 

 


Vercelli
Oggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020 - Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@vercellioggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it