VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Vercelli
Meteo.it
Borsa Italiana
08 Dicembre 2019 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it




05/03/2012 - Saluggia e Livorno - Cronaca

SALUGGIA E TRINO - Il Tar Piemonte dà torto a Sogin sul cambio d’appalto per la vigilanza nei siti nucleari - Accolta la richiesta di sospensiva di Fidelitas e Mekpol

Il caso era stato sollevato nello scorso mese di gennaio dai Sindacati, che rilevavano nel fortissimo ribasso offerto in sede di gara dalla Società Securitalia, rischi impliciti per il trattamento economico e normativo dei lavoratori addetti alla sicurezza nei cantieri di Saluggia e Trino





SALUGGIA E TRINO - Il Tar Piemonte dà torto a Sogin sul cambio d’appalto per la vigilanza nei siti nucleari - Accolta la richiesta di sospensiva di Fidelitas e Mekpol
Il caso sollevato dai sindacati di categoria e territoriali di Vercelli

Tutto bloccato per l’appalto conferito da Sogin alla società di servizi per la sicurezza “Securitalia”.



(Guarda anche: http://www.vercellioggi.it/dett_news.asp?id=30127  )


 Come si ricorderà, l’assegnazione della gestione dei servizi di controllo presso il sito nucleare di Saluggia era stata oggetto di rilievi da parte del Sindacato (per i profili di garanzia del trattamento economico e normativo dei lavoratori interessati al cambio di appalto) e di vivaci rimostranze da parte delle aziende escluse, che fino al gennaio scorso erano le assegnatarie del servizio. Si tratta di Fidelitas e Mekpol.


Erano state proprio queste due imprese a presentare ricorso al Tar (Tribunale Amministrativo Regionale) Lazio contro l’avvenuta aggiudicazione al concorrente, che aveva vinto grazie alla presentazione di una offerta economica incredibilmente ribassata rispetto alle valutazioni invece fatte dalle escluse.


Il Tar Lazio ha deferito a quello del Piemonte, per competenza territoriale riconosciuta in relazione al luogo ove ha effettivamente sede il cantiere oggetto dei servizi (oltre a Saluggia, anche Trino, ndr.), la decisione sulla controversia amministrativa. La causa era stata invece incoata in Lazio in quanto in quella regione ha sede legale la Sogin.


Ebbene, nella scorsa settimana i Giudici di Torino si sono espressi accogliendo l’istanza di sospensiva presentata preliminarmente ed  in sede cautelare dalle società ricorrenti.


Significa che è tutto bloccato, non ci sarà cambio d’appalto, almeno fino alla data del giudizio di merito, che sarà definito il prossimo 14 giugno, sempre presso il Tar Piemonte.


 

NON SONO DISPONIBILI ALTRE IMMAGINI


Vercelli
Oggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020 - Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@vercellioggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it