VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Vercelli
Meteo.it
Borsa Italiana
mercoledì 1 dicembre 2021 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it



24/09/2010 - Saluggia e Livorno - Cronaca

SALUGGIA - UNA CAVA A MENO DI 500 METRI PER TENERE I RIFIUTI

Legambiente e Pro Natura non nascondono il dissenso sullo smaltimento rifiuti nella cava, poco lontana dal centro abitato.



SALUGGIA - UNA CAVA A MENO DI 500 METRI PER TENERE I RIFIUTI
Gian Piero Godio

(Vicky Paci) - Riceviamo e pubblichiamo il seguente comunicato stampa firmato da Legambiente e Pro Natura del Vercellese nelle persone di Gian Piero Godio e Rossana Vallino: “Saluggia: una nuova cava a meno di 500 metri dall'abitato per poi metterci oltre 250.000 metri cubi di rifiuti”. Lo scorso 10 di agosto la Società a responsabilità limitata "Italhousing"di Borgomanero (Novara) ha presentato alla Provincia di Vercelli una richiesta per l’autorizzazione di una cava di sabbia e ghiaia nella zona che sta tra il Cimitero di Saluggia e il Canale Naviletto . Il progetto prevede di utilizzare poi il buco originato dalla attività estrattiva per smaltirci oltre 250.000 metri cubi di rifiuti. Pur senza avere ancora esaminato a fondo la documentazione”, proseguono Godio e Vallino, “appare già da subito che l'iniziativa si presenta come un ottimo affare per chi la propone, ma come una vera provocazione per il territorio di Saluggia e per i suoi Cittadini, che già subiscono la presenza record dei rifiuti radioattivi. Destano infatti preoccupazione e incredulità sia la collocazione della Cava-Discarica che è prevista a meno di 500 metri dall'abitato, sia la quantità del materiale estratto e dei rifiuti che saranno smaltiti che supereranno i 250.000 metri cubi, l'equivalente quindi del volume di mille appartamenti. L'elenco dei tipi di rifiuti che potranno essere smaltiti è impressionante e nel progetto presentato occupa ben undici pagine. A Legambiente e Pro Natura del vercellese pare che il territorio di Saluggia e i suoi abitanti meritino un maggiore rispetto, mentre il progetto pare essere incurante del valore ambientale, storico ed agricolo dell'area del Naviletto, della elevatissima vulnerabilità delle falde acquifere sottostanti, e persino della estrema vicinanza all'abitato di Saluggia e dei disagi che l'attività porterebbe ai suoi Cittadini. Crediamo pertanto che Saluggia questa volta possa dire un no deciso, e che lo debba fare il più in fretta possibile”. I due rappresentanti di Legambiente Vercellese hanno predisposto una petizione indirizzata al Comune e alla Provincia, ed hanno organizzato per venerdì 24 settembre, alle ore 21, presso il salone di VitaTre, a Saluggia, in via Faldella 6 una serata informativa sul progetto e sulle possibili iniziative per contrastarlo, alla quale sono stati invitati ad intervenire anche i rappresentanti di tutti i Gruppi Consiliari comunali.



 

NON SONO DISPONIBILI ALTRE IMMAGINI


Vercelli
Oggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020 - Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@vercellioggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it