VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Vercelli
Meteo.it
Borsa Italiana
giovedì 22 ottobre 2020 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it




20/11/2011 - Saluggia e Livorno - La Posta

SALUGGIA - Sulla questione del nido, il Vice Sindaco Costanzo rassicura il Consigliere Olivero: "Per la copertura del posto di direttrice ci sono più percorsi e si sta lavorando per una gestione associata"

Inoltre sottolinea: "Tutti gli interrogativi posti dalla sig.ra Olivero cadono nel nulla: si tratta del solito fumo, sparso ai fini di una disinformazione strumentale"






SALUGGIA - Sulla questione del nido, il Vice Sindaco Costanzo rassicura il Consigliere Olivero: "Per la copertura del posto di direttrice ci sono più percorsi e si sta lavorando per una gestione associata"
Asilo nido di Saluggia



Preg.mo sig. Direttore,
a nome del Sindaco del Comune di Saluggia, temporaneamente assente, seppur con fastidio, perché  l’informazione distorta ed insinuante eventi fuori dalla realtà dei fatti è lontana dalle mie consuetudini, Le chiedo di pubblicare la seguente replica  alla nota pubblicata su VercelliOggi del giorno 14 novembre u.s. a firma della Consigliera sig.ra Paola Olivero, che dopo aver rottamato il gruppo di Comunità Saluggese – sulla scena da oltre trent’anni - che l’ha vista nascere e l’ha pazientemente nutrita, è salita sulla carrozza del Pd assumendo le vesti di Segretario di sezione. Il fatto scatenante la tempesta è un normalissimo movimento di una unità di personale, interno all’Ente, comunicato e concordato con le Organizzazioni Sindacali, come si conviene. Col prossimo primo dicembre un dipendente in servizio presso l’Ufficio di segreteria andrà in pensione e la Giunta Comunale ha dato disposizioni affinché il Segretario Comunale coprisse il posto trasferendo il personale di pari qualifica e profilo professionale in servizio presso l’asilo nido. Una scelta di stretta competenza dell’Organo esecutivo, di concerto con il vertice burocratico della struttura. Nulla per legge è dovuto ad altri. Seppure non si trattasse di materia di competenza del Consiglio Comunale, il sottoscritto, durante la seduta del 30 settembre u.s. relazionando sugli equilibri di bilancio e sul livello di raggiungimento degli obiettivi prefissati, informò anche nei particolari i sigg. Consiglieri degli intendimenti della Giunta conseguenti al collocamento a riposo del dipendente comunale in questione e di altri dipendenti, ricevendo,inaspettatamente, per la chiarezza dell’esposizione e per la linea seguita, anche i complimenti del Consigliere di opposizione Bianco che mai verso il sottoscritto era stato così tenero. La videoregistrazione della seduta, trasmessa anche in diretta, è testimone di quanto affermo: la Consigliera Paola Olivero evidentemente o soffre di scarsa memoria o era mentalmente assente, assorbita com’è dai problemi dei massimi sistemi del partito di cui si è fatta paladina. Per la copertura del Il posto di direttrice del nido sono stati individuati più percorsi: Se sarà possibile trovare accordo con altra amministrazione comunale (sono in proposito stati avviati contatti) si andrà verso una gestione associata, cioè un’unica persona sarà direttrice del nido di Saluggia e di un altro Comune e ottimizzandone l’organizzazione, potrà di attendere adeguatamente alle due strutture, così come il Segretario Comunale ed il Ragioniere, pure essi convenzionati, attendono agli uffici cui fanno capo. Sarà in tal modo possibile assolvere un preciso disposto di legge (forse sconosciuto alla sig.ra Olivero) che obbliga i Comuni a gestire in forma associata un certo numero di funzioni, già dal 2011. La classica fava che prende i due piccioni. Se la strada della gestione associata non sarà percorribile (per sposarsi, com’è noto bisogna essere d’accordo in due) l’Amministrazione chiederà alla cooperativa da cui già dipendono le puericultrici di mettere a disposizione anche un personale qualificato per lo svolgimento delle funzioni di direzione. Con un numero di ore settimanali da sperimentare e definire. La sovrintendenza resterà al Comune a mezzo del responsabile del servizio. Se anche detta strada non andrà a buon fine, ve ne sono altre. Però ora però non intendo annoiare più di tanto. Ciò posto, tutti gli interrogativi posti dalla sig.ra Olivero (che, ripeto,era, o almeno avrebbe dovuto essere a conoscenza degli intendimenti della Giunta) cadono nel nulla: si tratta del solito fumo, sparso ai fini di una disinformazione strumentale. In particolare posso senza tema di smentita assicurare che a Saluggia non esistono liste di attesa – o sono veramente minime-. La prova è data dal fatto che per completare il numero della sezione ( 35 iscritti )vengono accolti anche bambini residenti in altri Comuni. Cade quindi la prospettata necessità di ampliamento della struttura. Parimenti posso confermare che le rette di frequenza, ferme da cinque anni, non subiranno aumenti anche per il 2012. Il costo per la comunità è alto: dal conto 2010 il costo del nido è stato di € 312.472 ,mentre le entrate, compresi i contributi regionali e provinciali, ammontano ad € 131.557; lo sbilancio quindi ammonta ad € 180.915, pari ad € 5.161 per ciascuno dei 35 bambini iscritti. Quanto alla paventata presenza di iniziative private, sinceramente non ne vedo all’orizzonte, ma se dovessero presentarsi, in questa Nazione in cui si lamenta da ogni pulpito la carenza di concorrenza e la troppa presenza del pubblico, ben vengano.
Distinti saluti.
Rosa Costanzo
Vice Sindaco di Saluggia  



NON SONO DISPONIBILI ALTRE IMMAGINI


Vercelli
Oggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020 - Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@vercellioggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it