VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Vercelli
Meteo.it
Borsa Italiana
lunedì 29 novembre 2021 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it



21/09/2015 - Vercelli - La Posta

SAITTOPOLI NON MANDA I SOLDI PER GLI ASSEGNI DI CURA - E gli invalidi che hanno bisogno di aiuto possono attaccarsi al tram - Massa e Bassini non ci stanno

Barricati nel Palazzo a picconare lo Stato sociale. Così avviene a Saittopoli, ma la cosa non piace ai Consiglieri di Sel e Voce Libera, Remo Bassini e Mariapia Massa. Che ancora una volta parlano di casi concreti.



SAITTOPOLI NON MANDA I SOLDI PER GLI ASSEGNI DI CURA - E gli invalidi che hanno bisogno di aiuto possono attaccarsi al tram - Massa e Bassini non ci stanno

Barricati nel Palazzo a picconare lo Stato sociale.

Così avviene a Saittopoli, ma la cosa non piace ai Consiglieri di Sel e Voce Libera, Remo Bassini e Mariapia Massa.

Che ancora una volta parlano di casi concreti.

Come quelli di chi aspetta l’assegno di cura e non ha ancora – oggi, 21 settembre – viso un euro per il 2015.

Chi sono queste persone?

Sono invalidi che aspettano quei soldi per potersi pagare una badante, un aiuto che gli rifaccia il letto, gli cuocia un po’ di minestra, pulisca un po’ la casa, li aiuti a fare il bagno e la doccia.

Insomma, assicuri loro assistenza e cure affinchè non siano smarrite né – soprattutto – sbeffeggiate condizioni essenziali di umanità della vita.

Ma di tutto questo, nella loro algida corte, sommersa da 5 miliardi di euro di debiti, né Antonio Saitta né il collega Augusto Ferrari sembrano accorgersene.

Ma ecco il testo di Massa e Bassini.

***

28 gennaio 2015: un comunicato della Regione Piemonte a firma congiunta degli assessori Saitta e Ferrari (sanità e assistenza) dice testualmente: "Le questioni sociali sono una priorità. Casi umani drammatici impongono risposte immediate nonostante le difficoltà di bilancio. In attesa del bilancio 2015, le ASL, in via straordinaria, effettueranno il pagamento degli assegni di cura".
Oggi, 21 settembre, quei casi umani drammatici non hanno ancora visto neanche un euro: sembra infatti che, proclami a parte, le ASL non siano state autorizzate ad effettuare alcun pagamento.
A questo punto, è difficile credere a chi, mentre riduce i posti letto in ospedale, dice di voler potenziare i servizi domiciliari e territoriali, se non rispetta gli impegni neppure sugli interventi già previsti da anni.
E' difficile accettare il silenzio di chi ci rappresenta in Regione.
E' difficile tollerare che chi sta male debba anche sentirsi preso in giro.

Remo Bassini e Mariapia Massa
consiglieri comunali di Sinistra e Voce libera

VercelliOggi.it è e sarà sempre gratuito.

Puoi aiutarci a crescere effettuando una libera donazione nelle modalità seguenti,  illustrate cliccando questo link: http://www.vercellioggi.it/donazioni.asp
Commenta la notizia su
 https://www.facebook.com/groups/vercellioggi

NON SONO DISPONIBILI ALTRE IMMAGINI


Vercelli
Oggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020 - Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@vercellioggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it