VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Vercelli
Meteo.it
Borsa Italiana
10 Dicembre 2019 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it




11/03/2012 - Palestro e Alta Lomellina - Società e Costume

ROSASCO - Polenta e merluzzo, tornano i profumi culinari di una volta

La pro loco torna a riproporre il piatto con l’alternativa dell’aringa e della torta al moretto classico dolce nostrano





ROSASCO - Polenta e merluzzo, tornano i profumi culinari di una volta
Polenta e merluzzo

Tornano a Rosasco  i profumi culinari di una volta. la seconda Sagra Dedicata Alla Polenta E Merluzzo. Si terrà domenica 18 marzo presso i Salone Visconti di Via Marconi. La Pro Loco e A.S. Rosasco nel rievocare la cultura contadina fin dalle più antiche traduzioni di ricette spesso tramandate oralmente da madre in figlia, ove si raccontava anche la storia di questo povero ma succolento piatto. Un aneddoto spassoso: La Confraternita del Bacalà riporta una leggenda secondo la quale "Si racconta che, nel 1269, i vicentini che tentavano l'assalto al castello di Montebello, difeso dai Veronesi, alle guardie che gridavano altolà, rispondessero: oh, che bello, noi portiamo polenta e baccalà. E subito i veronesi, golosi, spalancarono il portone..



E la polenta? - Il mais marano è stato selezionato circa un secolo fa; esso è frutto di un incrocio tra due varietà di mais, il Nostrano e il Pignoletto d’oro. A compiere questa esperimento fu Antonio Fioretti, agricoltore di Marano Vicentino. al luogo in cui avvenne la selezione il mais prese il nome “marano”. Le sue pannocchie sono piccole con chicchi rosso aranciato, tondi, serrati e lucidi che danno una farina vitrea, ricca di proteine e di inconfondibile sapore. Proprio queste caratteristiche hanno fatto sì che questo mais si sia diffuso in tutto il nord Italia, e non solo, arrivando qui in Lombardia  nello scorso secolo e diventando la varietà di granoturco più diffusa. Quindi tutto fa pensare  cosa centra la polenta e il merluzzo con la nostra zona?, Eppure tutto si collega all’immigrazione dei primi anni del 1900 dalle terre del triveneto verso la Lombardia in generale e la Lomellina in particolare, ancora oggi le nostre anagrafi riportano cognomi di chiara origine Veneta. Quindi con loro gli immigrati portarono la loro cultura anche quella culinaria. Che portò con  l’unione di verdure presenti nella terra lomellina a variazioni della ricetta  originale probabilmente quella Vicentina. La pro loco torna a riproporre il piatto  con l’alternativa dell’aringa e della torta al moretto classico dolce nostrano. Per chi non amasse particolarmente il gusto del merluzzo le cuoche hanno preparato come alternativa una classica Pasta al Pomodoro – Polenta e Gorgonzola o con  la salciccia. Stante il limitato numero di posti il Presidente della associazione fa sapere che è gradita la prenotazione presso i seguenti numeri 340-60.23.346 e 0384-673.768. Sarà possibile anche previo prenotazione l’asporto per mangiare in famiglia il succolento piatto.


 

NON SONO DISPONIBILI ALTRE IMMAGINI


Vercelli
Oggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020 - Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@vercellioggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it