VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Vercelli
Meteo.it
Borsa Italiana
giovedì 16 luglio 2020 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it



16/12/2010 - Crescentinese - Enti Locali

RICONOSCIUTO LO STATO DI CALAMITA’ PER CRESCENTINO

La comunicazione è stata confermata nel corso dell’incontro con i crescentinesi, organizzato dal pdl, per illustrare le modalità di ristoro dei danni subiti dalla calamità del 15 agosto 2010





RICONOSCIUTO LO STATO DI CALAMITA’ PER CRESCENTINO
l’Assessore regionale Ugo Cavallera ed il consigliere Luca Pedrale

Vicky PaciMartedì 14 dicembre 2010 la Regione ha incontrato i cittadini crescentinesi danneggiati dall’alluvione del 15 agosto di quest’anno.



Presente lo stato maggiore del pdl guidato dai consiglieri regionali Luca Pedrale e Alberto Cortopassi.


Gli oratori della serata – un piccolo plotone capitanato dall’Assessore Regionale alle Opere Pubbliche Ugo Cavallera – hanno preso la parola dopo l’introduzione del consigliere comunale di minoranza Riccardo Piolatto.


Pedrale - capogruppo pdl in Regione Piemonte –– ha fornito una puntuale e precisa illustrazione della deliberazione di giunta – datata 30 novembre 2010 - che dichiara lo stato di calamità di tipo B per la nostra città, dove si evincono le modalità per avere diritto al contributo e richiederlo.


Essendo il provvedimento molto complesso e meritevole di lettura integrale, ci soffermiamo solo sui criteri principali che prevedono una franchigia di 3500 euro necessaria perché – come ha poi ribadito Cavallera – “occorre un piccolo sacrificio di tutti per aiutare chi ha avuto danni maggiori”.


Inoltre – ha precisato Pedrale – “per ottenere il rimborso - che per la prima casa prevede un contributo del 75 per cento sulla spesa sostenuta per un importo non superiore a 30.000 euro - e - per la seconda casa 50 per cento per un importo non superiore a 25.000 euro - occorre presentare fatture di spesa quietanziate”; questo passaggio si rende necessario per non alimentare la categoria dei furbetti (n.d.r.).


All’amministrazione comunale spetterà il compito di raccolta, verifica, istruttoria ed invio delle domande in Regione.


Hanno poi preso la parola i funzionari dirigenti della Regione Piemonte che con dovizia di particolari e l’aiuto di fotogrammi del territorio hanno fornito ai presenti i dati tecnici indispensabili per completare l’illustrazione del provvedimento.


Ugo Cavallera nel sollecitare gli organi tecnici a vigilare ha voluto porre l’attenzione sulla necessità di un puntuale monitoraggio dei corsi d’acqua ed intervento sul reticolo idrografico e sulle varianti ai piani regolatori per fare in modo da evitare le calamità. 


A tale proposito Pedrale ha annunciato che nel bilancio regionale 2011comparirà il capitolo dal titolo “Proventi dalla manutenzione dei fiumi piemontesi”: significa che finalmente verrà autorizzata ed effettuata la pulizia controllata dei corsi d’acqua, iniziando dai punti più pericolosi.


Il pubblico presente ha avuto la possibilità di porre le domande alle quali i tecnici regionali hanno fornito pronte risposte.



Non ancora risolta invece la querelle della collocazione dei Vigili del Fuoco volontari che non hanno una sede a Crescentino.


O, per lo meno poteva esserci ma come ha spiegato il vicesindaco Franco Allegranza (presente tra il pubblico) la preferenza è stata data alla Croce Rossa.


Ora si attende la disposizione dell’area ex Teksid.


 

NON SONO DISPONIBILI ALTRE IMMAGINI


Vercelli
Oggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020 - Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@vercellioggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it