VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Vercelli
Meteo.it
Borsa Italiana
20 August 2019 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it




Dettaglio News
29/05/2018 - Regione Piemonte - Mondi Vitali

REGIONE PIEMONTE -Se i dati sembrano parziali...Gian Carlo Locarni risponde a proposito dell'inquinamento idrico

Si auspica un confronto serio tra le parti



REGIONE PIEMONTE -Se i dati sembrano parziali...Gian Carlo Locarni risponde a proposito dell'inquinamento idrico

Abbiamo sempre tenuto in debita considerazione i rapporti ISPRA su qualsiasi tematica ambientale venga trattata dall’istituto ma la presa di posizione da parte di Giuseppe Sarasso su Riso Italiano. EU, testata giornalistica online che pubblica news e analisi sulla risicoltura e si rivolge agli agricoltori che coltivano il riso in Italia e nel mondo, ci lascia perplessi. Argomentando con dati del tutto realistici mette in dubbio alcuni passaggi sullo studio e sulla presenza in quota percentuale del glifosato come nello studio di ISPRA. Senza entrare nel dettaglio ed evitando tecnicismi che avrebbero il solo scopo di tediare il lettore, di seguito le affermazioni di Sarasso in merito:

Ma Piemonte e Lombardia sono virtuosi Il clamore mediatico provocato da questi dati nasconde altri dati. Innanzi tutto che l’annuario ISPRA, Stato dell’Ambiente, 78/2017 ISBN 978-88-448-0865-5, pubblicato a Dicembre 2017,  in cui si illustra il quadro complessivo degli inquinamenti riscontrati nelle acque superficiali italiane,  sottolinea come nel distretto idrico padano (Piemonte e Lombardia) la somma delle percentuali di corsi d’acqua classificati “buoni” e “sufficienti” raggiunga il 79%, il dato migliore di tutti quelli italiani, nonostante si tratti dell’area più densamente popolata della nazione. 

Il capro espiatorio agricolo Un altro aspetto controverso è la definizione di pesticida: tra le sostanze rilevate ve ne sono diverse che hanno un’origine domestica eppure vengono automaticamente assimilate all’agricoltura, come se fosse quest’ultima l’unica fonte di inquinamento. Chi cerchi di leggere le analisi  delle acque riguardanti inquinanti di origine domestica o industriale e dei trasporti non può perché risiedono in un’area riservata! 

Un enorme pregiudizio Altro aspetto dubbio del rapporto: al capitolo dei trasporti, c’è una premessa che ne ricorda l’indispensabilità, turismo compreso, nell’economia nazionale; il capitolo riguardante l’agricoltura inizia decantando la crescita dell’agricoltura biologica, evidentemente ritenuta unica fonte praticabile per l’alimentazione. L’agricoltura convenzionale (oltre il 95% della deficitaria produzione italiana) non è considerata strategica. Chiaramente le attività di monitoraggio e comunicazione  sono ispirate da un programma politico che prevede un’agricoltura totalmente biologica, atta a nutrire i benestanti italiani e stranieri; gli italiani rimanenti, che stimiamo più dell’80%, si dovranno accontentare di cibo importato dall’estero (fino a che ne avranno da vendere) ed acquistato nei discount.

Al di là delle posizioni di ognuno e ricordando che i numeri non mentono, auspichiamo un serio e concreto confronto tra le parti interessate, magari con i loro rappresentanti sindacali, per arrivare alla giusta comunicazione pubblica che per i cittadini resta fondamentale, senza creare allarmismi ma senza neppure depotenziare i dati certificati. Il confronto resta importante per avviare un percorso propedeutico alla massima trasparenza, dato che riteniamo che dette tematiche siano trasversali e non oggetto di contrapposizione politica, come ampiamente dimostrato dall’euro parlamentare Angelo Ciocca, sposando la linea di Coldiretti con una mozione che chiede al futuro esecutivo di bloccare il regolamento europeo sull’etichettatura volontaria dell’origine, così come in regione Lombardia con apposita mozione in consiglio regionale.


Gian Carlo Locarni

Responsabile nazionale dipartimento ambiente Lega

                                   VercelliOggi.it è e sarà  sempre gratuito.
          Per effettuare una donazione clicca: http://www. vercellioggi. it/donazioni. asp
               Commenta la notizia su
 https://www. facebook. com/groups/vercellioggi  
                            Per leggere e commentare anche le principali notizie del              Piemonte: 
https://www.facebook.com/VercelliOggiit - 1085953941428506/?fref=ts




NON SONO DISPONIBILI ALTRE IMMAGINI


Vercelli
Oggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020 - Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@vercellioggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it