ValsesiaOggi.it
Il primo portale quotidiano di Valsesia e Valsessera
Meteo.it
Borsa Italiana
martedì 11 agosto 2020 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it




31/07/2018 - Valsesia e Valsessera - Salute & Persona

PUNTO NASCITE DI BORGOSESIA - Mentre la Serpieri prende tempo, i Sindaci della Valsesia presentano un esposto in Procura e promettono: il 6 agosto saremo di nuovo incatenati davanti all'Ospedale

Con tutta calma la Direzione Asl ha convocato per il 3 agosto le coop. candidate alla supplenza




PUNTO NASCITE DI BORGOSESIA - Mentre la Serpieri prende tempo, i Sindaci della Valsesia presentano un esposto in Procura e promettono: il 6 agosto saremo di nuovo incatenati davanti all'Ospedale
Chiara Serpieri -

Il comportamento ricorda quello di chi vuole fare vedere chi comanda.

Già il (buffo) comunicato diramato la settimana scorsa, dopo essere stata presa (metaforicamente) a sberle dai Sindaci della Valsesia, chiamata di corsa a Borgosesia, lo aveva fatto intuire.

Cosa diceva il comunicato?

Più o meno così: massì, l’Asl conferma il proprio provvedimento di chiusura, almeno per ora.

Ci impegniamo a cercare soluzioni.

Speriamo di trovarle.

Intanto apprezziamo che i Sindaci abbiano smobilitato il presìdio…

Chiara Serpieri, Direttore Generale dell’Asl, sembrava cercasse di sfangarla in termini di immagine.

E forse non solo.

Fatto sta che oggi, 31 luglio, ultimo giorno di funzionamento di Ginecologia a Borgosesia, non è successo niente.

Con tutta calma, Serpieri ha convocato le cooperative che potrebbero garantire la supplenza nella prestazione, per il giorno 3 agosto.

E, insomma, di tempo se ne è preso abbastanza: del resto, con quello che ha da fare.

Poi, se andrà tutto bene e firmeranno un contratto, chissà quando le coop manderanno effettivamente il Personale.

Insomma, ad oggi garanzie non ce ne sono: si sa soltanto che Serpieri l’ha sfangata.

Ginecologia a Borgosesia non c’è più e lei non ha cambiato un virgola.

***

E già lì uno un po’ esperto avrebbe potuto capire che le cose stessero mettendosi maluccio.

Perché il  3 agosto è venerdì; niente di più facile che alla riunione con le coop. si dica qualcosa come: eh, ci vorrà una decina di giorni buoni per organizzarci.

E si vorranno negare 10 giorni in pieno agosto?

Così si scavallerà Ferragosto, poi la fine del mese arriva in fretta e magari, tira di qua, tira di là… .

Ma, seppure forse caduti in un errore di ingenuità, i Sindaci della Valsesia oggi si sono ripresi subito e mandano a dire, con il comunicato che di seguito si può leggere, una cosa chiara: pensateci finchè volete, ma se tutto non è risolto prima, noi dal giorno 6 agosto ci incateniamo di nuovo davanti all’Ospedale di Borgosesia.

E questa volta saremo in tanti.

E comunque, per non saper né leggere né scrivere, oggi abbiamo presentato alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Vercelli, un esposto affinchè si voglia verificare se il comportamento dell’Asl di Vercelli non sia eventualmente censurabile penalmente.

Ecco il comunicato:

 

 

                                                      AL DIRETTORE SANITARIO

                                                      ASL VC

                                                      Dott.ssa  Chiara  SERPIERI

                                                e-mail:

                                                      ALLA STAMPA LOCALE

 

Oggetto: Attività medico pediatrica e ostetrico-ginecologica presso Ospedale SS. Pietro e Paolo di Borgosesia

 

Siamo venuti a conoscenza che in data odierna l’ASL VC ha convocato gli amministratori delle Società Cooperativa Pediacoop e Medical Line Consulting, che attualmente gestiscono rispettivamente i servizi medico pediatrici e ostetrico-ginecologici  presso l’Ospedale SS. Pietro e Paolo di Borgosesia per venerdì 3 agosto alle ore 12.00 presso l’ASL di Vercelli, al fine di acquisire la presentazione di un progetto mirato di gestione nei mesi di agosto e settembre 2018, in alternativa alla prospettata chiusura dell’attività.

Se tale progettualità eviterà l’interruzione del servizio a far data da lunedì 6 agosto 2018, i sottoscritti firmatari della presente non andranno oltre nella loro protesta, nell’eventualità invece che i vertici ASL non dovessero trovare idonea soluzione per la prosecuzione dell’attività, il presidio presso l’Ospedale di Borgosesia riprenderà questa volta con l’incatenamento di tutti i Sindaci, che sin dall’inizio della vicenda hanno manifestato il loro dissenso.

Informiamo sin da ora che in considerazione del grave disagio creato agli utenti e al danno di immagine subito dall’Ospedale di Borgosesia, oggi è stato depositato presso i competenti Uffici Giudiziari un esposto diretto a valutare se il comportamento mantenuto dagli organi dell’ASL VC integri estremi di reato.

Un saluto

Varallo, 31 luglio 2018

I SINDACI DI:

ALAGNA VALSESIA Roberto Veggi

VARALLO  Eraldo Botta

BORGOSESIA   Paolo Tiramani

GRIGNASCO    Roberto Beatrice

GATTINARA    Daniele Baglione

VALDUGGIA   Pierluigi Prino

IL PRESIDENTE UNIONE MONTANA VALSESIA 

Pierluigi Prino


NON SONO DISPONIBILI ALTRE IMMAGINI


Vercelli
Oggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020 - Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@vercellioggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it