VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Vercelli
Meteo.it
Borsa Italiana
16 October 2019 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it




24/12/2015 - Vercelli Città - Mondi Vitali

PRO VERCELLI ZERO, PERUGIA 1 - Gli umbri espugnano il Piola - A due giorni dal Natale, una ingiusta sconfitta casalinga per i bianchi

Migliori in campo Mustacchio e Coly.



PRO VERCELLI ZERO, PERUGIA 1 - Gli umbri espugnano il Piola - A due giorni dal Natale, una ingiusta sconfitta casalinga per i bianchi

PRO VERCELLI- PERUGIA: 0 A 1

 

( enrico demaria ) - A due giorni dal Natale la Pro incassa la sconfitta casalinga più ingiusta che si possa immaginare. La sorte avversa la fa da padrona e ci mette qualcosa anche l'arbitro Di Paolo per un rigore non fischiato su Marchi alla fine del primo tempo (spinta evidente di Marco Rossi) e per l'espulsione diretta a Castiglia, al 52', per un durissimo intervento di du Drolè. Domanda: è giusto sventolare il rosso diretto ad un giocatore che non intendeva colpire volontariamente l'avversario? Il buonsenso dovrebbe prevalere: i grifoni, immaginiamo noi, non si sarebbero stracciati le vesti di fronte ad un semplice giallo. Fatto sta che l'arbitro ha deciso diversamente.

E vediamo com'è andata questa scalognatissima gara in cui la Pro ha invano cercato di agganciare il Perugia: non solo l'aggancio non c'è stato, ma la squadra di Bisoli (dategli un po' di bromuro, per carità di patria) ha allungato di sei punti sui bianchi di Foscarini.

Bianchi che avevano incominciato benissimo, con un'invenzione di Marchi (5'): giravolta improvvisa e destro appena alto. Era la Pro a fare gioco, con ispirate aperture di Fausto Rossi che trovavano sempre il generosissimo Mustacchio, sulla destra, autore di spunti davvero ragguardevoli. Su uno di questi, al 16', Di Roberto ha colpito di testa a colpo sicuro e il portiere Rosati ha fatto il...PIgliacelli, sventando con bravura. Al 22' altro sontuoso cambio di campo di Fausto Rossi e destro al volo bellissimo ancora di Mustacchio, che trovava l'esterno della rete.

Il gol pareva maturare da un momento all'altro, difatti è maturato, al 24'. Ma nella porta sbagliata. Il talentuoso e giovane attaccante ivoriano ha inventato uno spunto da campione, sulla sinistra, bevendosi Berra e Bani: sul cross si sono catapultati Ardemagni, il colombiano Zapata e Filippini. Zapata è riuscito a toccare, con la punta, alle spalle di Pigliacelli.   

La Pro ha reagito con veemenza con un destro alto di Fausto Rossi, ma poi il Perugia si è arroccato e i bianchi hanno faticato ad imbastire azioni pericolose; finché, al 44', ancora Mustacchio ha trovato uno spunto imperioso sulla destra: per anticipare Di Roberto, Del Ponte ha girato maldestramente verso la propria porta centrando la traversa interna: la palla è poi rimbalzata in campo. Un istante dopo, l'evidente spinta di Marco Rossi a Marchi, che l'arbitro ha ignorato.

Ma il signor De  Paoli non ha ignorato affatto il duro intervento di Castiglia, la cui gamba tesa ha centrato lo sterno di Drolè mettendolo ko.

La Pro è rimasta in dieci, ma nessuno se ne è accorto, visto che ha continuato a comandare il gioco, mentre il Perugia  ha badato solo a difendersi.  Purtroppo per i bianchi Marchi continua ad essere fuori condizione e i sostituti inseriti da Foscarini (Sprocati per Di Roberto e Ardizzone per Rossi) non si sono assolutamente dimostrati all'altezza. Foscarini ha tolto anche Marchi e Beretta, enrato vogòliosissimo, ha subito sfiorato il gol con una gran girata di testa, appena alta.

Il Perugia ha fatto il suo secondo tiro in porta all'82', ancora con Zapata, e Pigliacelli ha fatto la sua ormai consueta parata da  campione. Poi però, in uscita di piede disperata, il portiere della Pro ha colpito l'arbitro e Ardemagni ha provato un gol da antologia, a porta vuota, da almeno 35 metri: la palla (stavolta fortuna per noi) ha scheggiato l'incrocio. Ma proprio in extremis, Beretta ha vinto un rimpallo e la palla si stava insaccando per il giusto 1 a 1, Rosati però ha fatto il Pigliacelli togliendo la palla dalla porta. E purtroppo la Pro non è riuscita a conquistare il 25° punto: ci proverà domenica 27 a Cagliari.

Migliori in campo Mustacchio e Coly.  E, a proposito di migliori, a fine gara Ettore Marchi ha ricevuto il Premo "Eusebio, il Leone d'argento-Panathlon" come miglior giocatore delle scorso campionato, secondo i giornalisti sportivi vercellesi. Inventato dal giornalista e storico della Pro Alex Tacchini, il riconoscimento è diventato un premio ufficiale del Panathlon: difatti a Marchi l'ha consegnato la presidente del club sportivo Annamaria Bertola.  

NON SONO DISPONIBILI ALTRE IMMAGINI


Vercelli
Oggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020 - Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@vercellioggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it