VercelliOggi.it
Il primo quotidiano on line della provincia di Vercelli
Meteo.it
Borsa Italiana
21 November 2017 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it




Dettaglio News
27/06/2017 - Vercelli Città - Politica

PROFETICI, SIAMO STATI PROFETICI - A gennaio annunciavamo il passaggio di Adriano Brusco a CambiaVercelli - E ci siamo anche presi gli insulti - Il calabro lascia i 5 Stelle

Una scelta opinabile di una maggioranza



PROFETICI, SIAMO STATI PROFETICI - A gennaio annunciavamo il passaggio di Adriano Brusco a CambiaVercelli - E ci siamo anche presi gli insulti - Il calabro lascia i 5 Stelle
Adriano Brusco nella tanto contestata vignetta del nostro giornale


( g. g. ) - E sì che ci siamo anche presi – con nome e cognome in bella vista – il titolo di “pennivendoli da strapazzo” urlato da un fantomatico “Gruppo 5 Stelle di Vercelli” perché ci saremmo “inventati” il “passaggio del Capogruppo Adriano Brusco nei ranghi della maggioranza”

 

E’ una lettera piena di improperi nei nostri confronti perché avevamo detto con anticipo quanto era in gestazione.


E che fosse in gestazione avremmo potuto documentarlo in tanti modi che forse abbiamo fatto male a non rendere pubblici per meglio difenderci da simili panzane.


Le abbiamo relativizzate.

 

Oggi lo annuncia un comunicato di Paolo Campominosi, Capogruppo di Cambia Vercelli.

 

Ma tant’è: l’importante è che anche in questa occasione si sia infine dimostrato che VercelliOggi.it dice il vero.

 

Magari con anticipo rispetto agli accadimenti, ma dice il vero.

 

Sicchè il salto della quaglia dell’ex candidato Sindaco pentastellato è cosa fatta.

 

Si sarà stancato di trovare scuse per disertare le riunioni di Consiglio.

 

Sono scelte.

 

Come quella del Sindaco di insistere su una strada – è un’opinione – politicamente perdente.

 

Ecco però ancora per il Lettore qualche sapido scampolo della lettera inviataci dalla casella mail di Adriano Brusco:

 

Il salto della quaglia, suggerito icasticamente da una foto del Brusco in veste del pennuto in procinto di spiccare il volo nel nido della maggioranza è, purtroppo per Gabotto, solo frutto della sua malafede verso chi si e' sempre battuto, anche da solo, contro l'attuale Giunta, o della sua fervida fantasia o di voci raccolte in bui corridoi con pessima acustica del Comune. Si potrebbe ipotizzare, a pensar male, anche a un "favore" da rendere a qualche politico

 

Ma la catilinaria del fantomatico gruppo che invia tramite mail di Adriano Brusco non si ferma qui:” il Gruppo ha deciso di rivolgersi all'Ordine esistente (dei Giornalisti) perché muovano le opportune censure contro (l'infiltrato?) Gabotto, imponendogli da subito di smentire questo fantasioso passaggio di Brusco in altra formazione della maggioranza, con la diffida di non occuparsi piu' di persone al solo fine di denigrarle e imponendogli, per l'avvenire, di occuparsi, di

argomenti piu' propriamente politici e verificati, lasciando i pettegolezzi ad altri magari piu' bravi di lui.

Si' perche', per parafrasare Oscar Wilde, oggi e' difficile tutto, anche fare gli scribacchini: c'e' troppa

concorrenza in giro”.

 

Sicchè il Direttore di questo giornale sarebbe altresì un “infiltrato” nell’Ordine dei Giornalisti.

 

E di nuovo brandendo il mouse come una Durlindana, giù – infine – a sferrare l’attacco decisivo:


Tuttavia e' il caso di rilevare come i cittadini piu' attenti si siano accorti come Gabotto, da tempo,

appunti i suoi strali oltre che verso il Brusco, solo contro qualche alto dirigente comunale o anche solo contro qualche assessore (sempre lo stesso) evitando accuratamente ogni critica ad altri gruppi politici come, per esempio, nell’occasione della svendita di Atena agli affaristi di IREN nella seduta del 17/12/2015 quando solo 14 consiglieri di maggioranza approvarono l’operazione che in pratica ha permesso a IREN di confezionare un “pacco” alla Citta’ di Vercelli (perche’ non raccontare

 

( Leggi anche ed invece:, ex multos -  

http://vercellioggi.it/dett_news.asp?id=68078  ndr )

 

 

che sempre in quell’occasione la minoranza avrebbe potuto diventare maggioranza perdendo un’occasione d’oro per ribaltare l’Amministrazione?). O evitando sempre accortamente di non criticare la sindaca Forte,  ne' per la sua fallimentare conduzione di un'amministrazione allo sbando e traballante (tanto da fargli immaginare irreali scenari per rinforzarla con Brusco...) ne' per le sue disavventure giudiziarie in occasione del suo rinvio a giudizio”.

 

Ecco però il link all’integrale della reprimenda levata dal Gruppo:

 

http://vercellioggi.it/dett_news.asp?id=72166 .

 

 

***

 

Dunque vi si dice della svendita delle quote di Atena agli “affaristi” di Iren.

 

E’ bene forse che CambiaVercelli ed il suo leader Emanuele Caradonna rendano edotto il Brusco di come fu che quella operazione fu infine assistita dal consenso del suo nuovo gruppo, appunto Cambia Vercelli.

 

***

 

Ma – a parte i ricordi – conviene guardare al futuro.

 

E’ chiaro che con questa operazione tanto Maura Forte quanto il Pd ( ne erano al corrente solo Daniele Peila ed il Sindaco ) si consegnano definitivamente ad Emanuele Caradonna.

 

Il che – di per sé – non è nulla di men che lecito.

 

E’ una scelta.

 

Leggi anche:

 

http://vercellioggi.it/dett_news.asp?id=72166

 

http://vercellioggi.it/dett_news.asp?id=71304

 

http://vercellioggi.it/dett_news.asp?id=72154

 

NON SONO DISPONIBILI ALTRE IMMAGINI
VercelliOggi.it - Network ©
Iscrizione R.O.C. n° 23836 - Data ultimo aggiornamento: 2 ottobre 2014 - Direttore responsabile: Guido Gabotto
Via F. Petrarca 39 - Vercelli - Tel. 0161 502068 - Fax 0161 260982
Mail: info@vercellioggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it