VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Vercelli
Meteo.it
Borsa Italiana
19 October 2019 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it




02/08/2014 - Bassa Vercellese - Cronaca

PRAROLO - 2 agosto 1980: la strage della Stazione di Bologna stronca la giovane vita di Rossella Marceddu - La ragazza aveva 19 anni e stava rientrando da una vacanza

Il paese si stringe ai familiari nel ricordo



PRAROLO - 2 agosto 1980: la strage della Stazione di Bologna stronca la giovane vita di Rossella Marceddu - La ragazza aveva 19 anni e stava rientrando da una vacanza
La statua dedicata a Rossella in Prarolo - Foto di Andrea Cherchi

Il 2 agosto 1980 la tragedia della Stazione di Bologna.

Tra le vittime anche una ragazza vercellese che viveva con la famiglia a Prarolo. Si chiamava Rossella Marceddu ed aveva 19 anni, era nata a Milano il 3 maggio 1961.

Ecco  - dal repertorio dell’epoca – il ricordo dei fatti.

“La morte in stazione a Bologna di Rossella, 19 anni, ha provocato una catena di disgrazie nella sua famiglia. Pochi giorni dopo, il nonno materno, di 76 anni, sconvolto per la tragedia della nipotina, si è schiantato con l'auto nei pressi di casa. Due giorni dopo questo incidente, il papà di Rossella, Vezio, ufficiale dei carabinieri in pensione, è stato colpito da paralisi. Da tempo soffriva di ipertensione.
A Prarolo di Vercelli la madre di Rossella, Maria annientata dal dolore, dopo la perdita della figlia, si trova a dover affrontare queste nuove sciagure. "Rossella - dice - era la gioia della casa. Sempre così piena di vita! Amava la vita tanto disperatamente che sembrava quasi sapesse di dover morire. Aveva tanti amici, e sono tanti quelli che la piangono qui a Vercelli".
Rossella Marceddu era con papà e con la sorella Sabrina, di 16 anni, in vacanza al Lido degli Estensi. Viaggiava con una sua amica, Arianna Raccanelli.

A Bologna, aspettava sul quarto binario il treno che l'avrebbe condotta a Milano. La giornata era particolarmente afosa. Le ragazze erano già da molto tempo in attesa: Rossella disse allora all'amica che sarebbe andata a prendere qualcosa di rinfrescante al bar. I suoi non ne hanno saputo più nulla.
Arianna si mise subito in contatto con la sua famiglia; disse che era esplosa una bomba alla stazione di Bologna, che lei stava bene ma che non riusciva a trovare Rossella.
Rossella Marceddu, che aveva ultimato il primo anno di un corso per assistente sociale a Mortara, fin da giovinetta aveva deciso di dedicare la sua vita alla cura dei bambini handicappati: un amore al quale non era mai venuta a meno.

Cit. - Vittoria Calabri

 ***

Se ti piace VercelliOggi.it con il network PiemonteOggi.it seguici anche su Facebook.

Clicca “mi piace” sulla nostra fan page: https://www.facebook.com/vercellioggifanpage?ref=hl

e offrici la Tua amicizia sulla pagina dei nostri Redattori: https://www.facebook.com/vercellioggi . Dialogheremo meglio e più tempestivamente; potremo ricevere le Tue osservazioni su ciò che scriviamo e pubblichiamo: è una cosa che ci aiuta molto a migliorare ancora la qualità del nostro servizio.

Per tenerci sempre in contatto, possiamo scambiarci opinioni nel nostro Gruppo Aperto, che è la grande “piazza” di Vercelli e provincia dove tutti possono incontrarsi per parlare dei momenti importanti della vita di ciascuno: lavoro, famiglia, sport, cultura, religione, tempo libero, politica.

Ecco dove siamo: https://www.facebook.com/groups/vercellioggi/

Ti aspettiamo e ricorda:

“mi piace” su            https://www.facebook.com/vercellioggifanpage?ref=hl

Amicizia su               https://www.facebook.com/vercellioggi

Gruppo aperto su     https://www.facebook.com/groups/vercellioggi/ .

 

NON SONO DISPONIBILI ALTRE IMMAGINI


Vercelli
Oggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020 - Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@vercellioggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it