VercelliOggi.it
Il primo quotidiano on line della provincia di Vercelli
Meteo.it
Borsa Italiana
24 September 2018 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it



Dettaglio News
29/08/2018 - Vercelli Città - Cronaca

PLASTICA, I CONSIGLIERI COMUNALI CHIEDONO LA CONVOCAZIONE URGENTE DELL'AULA PER REVOCARE LA DELIBERA DELLA GIUNTA - Provocazione dell'Esecutivo che "dimentica" la decisione del Consiglio del 24 novembre - Incredibile errore di valutazione di Iren

Già non si comprende come abbia fatto Massimiliano Bianco anche solo a pensare, a suo tempo, di nominare Amministratore Delegato di Atena Asm Fabrizio Tucci -



PLASTICA, I CONSIGLIERI COMUNALI CHIEDONO LA CONVOCAZIONE URGENTE DELL'AULA PER REVOCARE LA DELIBERA DELLA GIUNTA - Provocazione dell'Esecutivo che "dimentica" la decisione del Consiglio del 24 novembre - Incredibile errore di valutazione di Iren
Un altro problema che presto o tardi salterà fuori -

Come ormai tutto ciò che riguarda i rapporti tra Comune di Vercelli e Atena Asm Iren, anche la tanto discussa (e sicuramente intempestiva) deliberazione della Giunta Comunale del 26 luglio scorso che presuppone una ulteriore dazione di 300 mila euro l’anno alla Società di Corso Palestro andrà in Consiglio Comunale.

Come si ricorderà, l’Esecutivo ha deliberato di procedere ad una raccolta differenziata parziale della plastica (ma non tutta) dando senza gara d’appalto direttamente l’incarico ad Atena, ritoccando il già generoso contratto per la raccolta rifiuti.

Ed il ritocco è una bella botta: circa 300 mila euro l’anno, impegnando le future Amministrazione, da parte di una Giunta che ne ha ancora per nove mesi a dire tanto.

***

Questa mattina è stata depositata in via d’urgenza una richiesta di convocazione ad hoc dell’Aula di Palazzo Civico, con la firma di sette Consiglieri Comunali.

Il numero minimo, ma si è proceduto lo stesso, anche se molti Consiglieri sono ancora in ferie, perché la materia è grave ed urgente.

A nulla sono valsi, infatti, fino ad ora, gli inviti a revocare la provocatoria deliberazione rivolti alla Giunta.

Tetragoni a qualsiasi ipotesi ragionevole, i dieci di Sala Baiardi hanno fino ad ora tenuto duro, pare persino avanzando ( riferiscono rumors attendibili ) anche argomentazioni speciose come quella che avrebbe visto comunque l’argomento trattato di striscio in una qualche riunione di Prima Commissione, tra una parola e l’altra.

***

Espedienti da magliari – se fossero stati effettivamente tentati – che altro esito non avrebbero avuto ( ma il condizionale è d'obbligo ) se non quello di esacerbare ulteriormente gli animi, già molto provati nel trattare tutto ciò che riguarda Iren ed Asm.

I Consiglieri che hanno firmato la richiesta di convocazione urgente del Consiglio Comunale sono Norberto Greppi (Gruppo Misto), Michelangelo Catricalà (Movimento 5 Stelle), Alessandro Stecco (Lega), Enrico Demaria (VercelliAmica), Massimo Materi e Giorgio Malinverni (Forza Italia), Paolo Campominosi (Gruppo Misto).

La lettera con la richiesta di convocazione è stata depositata al protocollo di Palazzo Civico in prima mattina ed è indirizzata anche al Prefetto.

Perché una decisione così grave?

Perché – come ricordano tutti, tranne forse i 10 di Sala Baiardi – il Consiglio Comunale del 24 novembre 2017 adottò una deliberazione di dura censura nei confronti dell’operato di Atena Asm.

Censura che si estendeva anche alle modalità con le quali sono intrattenuti i rapporti tra Soci, cioè tra Comune di Vercelli ed Iren.

Rapporti che devono essere oggetto di una profonda verifica, in quanto il Comune è “soggetto debole” per almeno due profili.

Il primo è che è Socio di minoranza, dopo la scellerata operazione di svendita della frazione di maggioranza delle Azioni si Atena ad Iren, il 17 dicembre 2015.

La seconda è che – per una sorta di incredibile paradosso – questa condizione di Socio di minoranza pare riverberare effetti negativi persino sul versante del rapporto dove invece il Comune avrebbe il coltello dalla parte del manico.

Il versante è quello che vede Palazzo Civico cliente di Atena (si intende solo l’Ente Comune, non i singoli rapporti di utenza a contatore dei cittadini, per le forniture acqua, luce e gas) per un fatturato annuo di circa 30 milioni di euro.

Ora, è incredibile che un Cliente da 30 milioni di euro l’anno (nettezza urbana, semafori, ecc.) sia trattato in questo modo da un Fornitore che di Clienti di questo calibro non ne ha certo molti, anzi ha proprio solo questo.

Proprio la censura del Consiglio Comunale il 24 novembre scorso fu il presupposto che portò il Comune a chiedere l’allontanamento da Vercelli dell’allora Amministratore Delegato Fabrizio Tucci.

Per quale ragione Iren avesse potuto rendersi lecito inviare a ricoprire una carica di tale responsabilità una persona evidentemente ancora priva della necessaria esperienza, questo resta ancora forse uno dei segnali più opachi e preoccupanti circa le degnazione con la quale da Torino e Genova si guardava alla nostra realtà.

Comunque, dapprima con molta riluttanza, poi via via con decisione sempre maggiore, il Comune insistette con l’Amministratore Delegato di Iren Massimiliano Bianco affinchè si riprendesse il suo "proconsole".

Quello, per intenderci, che aveva creduto possibile allontanare dal lavoro in Atena tre giovani vercellesi bollandoli con il giudizio: non performano.

Locuzione che nello slang simil manageriale del dirigente – la parola forse va oltre il segno – significava che tre addetti al servizio raccolta rifiuti fossero inefficienti.

Tuttavia, il procrastinare la doverosa decisione – proprio da parte di Bianco – rappresentò un fattore di ulteriore provocazione (così fu interpretata da molti), come se fosse possibile immaginare che una così netta presa di posizione del Consiglio Comunale (del Socio al 40 per cento, del Cliente da 30 milioni l’anno) potesse essere tranquillamente bypassata.

Che cosa avesse potuto fare ritenere a Bianco che il Comune fosse ulteriormente docile e  - si passi la parola – irenico nei confronti di Iren non si sa.

Certo che l’avere allungato il brodo da dicembre 2017 fino ad aprile 2018 quando effettivamente si riprese a Torino Tucci, non ha giovato all’idea che i Consiglieri si sono fatti della capacità di Palazzo Civico di reggere una relazione del tutto sbilanciata.

Comunque, cosa fatta, capo ha.

 

NON SONO DISPONIBILI ALTRE IMMAGINI
VercelliOggi.it - Network ©
Iscrizione R.O.C. n° 23836 - Data ultimo aggiornamento: 2 ottobre 2014 - Direttore responsabile: Guido Gabotto
Via F. Petrarca 39 - Vercelli - Tel. 0161 502068 - Fax 0161 260982
Mail: info@vercellioggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it