VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Vercelli
Meteo.it
Borsa Italiana
22 October 2019 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it




09/08/2013 - Regione Piemonte - Economia

PIEMONTE – Coldiretti: “Con l’hamburger in provetta si sfiora la frontiera del ridicolo”

Con l’ultima trovata del c.d. hamburger in provetta, si è sfiorata la frontiera del ridicolo, altro che innovazione scientifica” – commentano Roberto Moncalvo e Bruno Rivarossa, presidente e direttore di Coldiretti Piemonte - “Le innovazioni in un settore come quello alimentare, particolarmente esposto ai rischi per la salute, devono percorrere la strada della naturalità



PIEMONTE – Coldiretti: “Con l’hamburger in provetta si sfiora la frontiera del ridicolo”
Bruno Rivarossa

(p.r.) - “Con l’ultima trovata del c.d. hamburger in provetta, si è sfiorata la frontiera del ridicolo, altro che innovazione scientifica” – commentano Roberto Moncalvo e Bruno Rivarossa, presidente e direttore di Coldiretti Piemonte - “Le innovazioni in un settore come quello alimentare, particolarmente esposto ai rischi per la salute, devono percorrere la strada della naturalità e della sicurezza”. Dopo che è stato cotto e mangiato a Londra il primo hamburger in provetta, realizzato a partire da cellule staminali prelevate dal muscolo di un bovino, un sondaggio curato da Coldiretti rileva che tre italiani su quattro (73 per cento) non mangerebbero la ”carne in provetta”. Anche l’ultima indagine Eurobarometro evidenzia una sempre maggiore preoccupazione dei nostri connazionali nei confronti dell’applicazione di nuove tecnologie ai prodotti alimentari che hanno portato per ultimo alla produzione di carne artificiale in laboratorio. Aldilà del clamore della notizia per il mondo scientifico, oltre alle forti perplessità di natura etica, non mancano quelle di carattere economico, inoltre alla finta polpa di “carne” sono stati aggiunti ingredienti, dalla barbabietola allo zafferano, per cercare, senza però ottenere il risultato, di dare un gusto alla sostanza che dovrebbe almeno assomigliare alla carne. “Pensiamo francamente che la scienza debba impegnarsi su altri fronti, piuttosto che creare in laboratorio un hamburger, del peso di 142 grammi e dal costo di 250 mila euro” - concludono Moncalvo e Rivarossa - In una regione fortemente votata come la nostra all’allevamento di capi bovini, in una terra che è la culla della razza bovina piemontese, parlare di carne in provetta è un affronto all’impegno profuso dai nostri allevatori per garantire la massima qualità e le caratteristiche organolettiche della carne che, per l’eccellenza della produzione, ci viene riconosciuta come una delle più pregiate al mondo”.



           

NON SONO DISPONIBILI ALTRE IMMAGINI


Vercelli
Oggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020 - Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@vercellioggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it