VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Vercelli
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it




14/05/2016 - Vercelli Città - Mondi Vitali

PERUGIA Vs. PRO VERCELLI: 1 a 2 - Quel destro della salvezza, che Francesco Ardizzone si sognerà per tutta la vita - E noi con lui

Mammarella è andato sulla bandierina destra e ha pennellato il suo solito, delizioso cross di sinistro.






PERUGIA Vs. PRO VERCELLI: 1 a 2 - Quel destro della salvezza, che Francesco Ardizzone si sognerà per tutta la vita - E noi con lui

PERUGIA Vs. PRO VERCELLI – 1 a 2

 

( enrico demaria) - Al 90’ di Perugia-Pro, quando da pochi istanti l’arbitro Maresca di Napoli aveva appena optato per un lunghissimo recupero di sei minuti, Francesco Ardizzone da Palermo, giocatore tanto generoso quanto ingiustamente vituperato, ha segnato il gol probabilmente più importante della sua carriera e sicuramente quello più importante per la Pro in questo campionato: quello che, toccando tutti i ferri del mondo, può rappresentare la salvezza per la squadra di Foscarini. Il tutto è accaduto mentre si stavano facendo calcoli e vaticini dando per assodato che anche stavolta la Pro non era riuscita a  difendere il (bellissimo) gol di vantaggio di Mustacchio.

E mentre era in corso l’allestimento di tabelle, di calcoli astrusi, di classiche avulse e che dir si voglia, Mammarella è andato sulla bandierina destra e ha pennellato il suo solito, delizioso cross di sinistro.

Accanto al palo più vicino era appostato Beretta (appena subentrato a Mustacchio): il cross di Mammarella è arrivato proprio lì e l’ex giocatore milanista s’è inventato una torsione-assist che è piombata nell’area del Perugia brulicante di maglie bianche. Su quella palla si sono avventati in tanti, in laocoontico gruppo: la sfera è schizzata all’indietro, pressappoco accanto al vertice destro dell’area piccola dove l’istinto, il fato, la predestinazione, fate voi, avevano appena richiamato Ardizzone: il giovane palermitano ha domato la sfera e l’ha scaraventata con un destro tonitruante in fondo al sacco. Tu, ti abbiano guardato il cronometro: mancavano ancora cinque, interminabili minuti, che sarebbero diventati poi addirittura sei, a causa di una serie di crampi ritardatari, dall’una e dall’altra parte. Ma stavolta i fantasmi della Ternana, dell’Avellino e del Trapani sono stati scacciati perché la Pro ha tenuto, fortissimamente tenuto, meravigliosamente tenuto.

C’è poco da aggiungere ad un finale tanto emozionante quanto colmo di gioia per la squadra, per Foscarini, per Varini, ma soprattutto per Massimo Secondo. E poi per la città. Certo, siamo ancora in attesa dei risultati di sabato, ma 46 punti possono risultare decisivi. Tocchiano ferro e ritorniamo agli scampoli della gara di Perugia.

Prima del missile terra-aria con cui Ardizzone ha lanciato nell’orbita della salvezza la Pro e in quella della storia del calcio vercellese lui stesso, era accaduto poco altro, eccezion fatta per i due gol precedenti, che subito raccontiamo. Il primo, al 13’, quello di apertura della Pro, era stato costruito da una rimessa laterale di Germano, che Marchi aveva deviato di testa al posto giusto: il centro dell’area,  dove Mustacchio s’era inventato una meravigliosa rovesciata che non aveva lasciato scampo al portiere del Perugia. Il secondo,  al 71’, era scaturito da un’azioneinsistita, quasi rugbystica, del Perugia, che era andato prima al tiro con Zapata e, dopo la respinta di Melgrati, con Del prete che aveva ribadito nel sacco.

Poi le recriminazioni, l’affanno, il timore che ci si dovesse giocare tutto, e alla morte, con il magno Cagliari.

Ma poi Francesco Ardizzone da Palermo ha deciso di spianare la strada della salvezza con quel destro che si sognerà per tutta la vita.

E noi con lui.

 

 VercelliOggi. it è e sarà sempre gratuito. 
Per effettuare una donazione clicca su

http://www.vercellioggi.it/donazioni.asp
Commenta la notizia su 

https://www. facebook. com/groups/vercellioggi  


Per leggere e commentare 
anche le principali notizie del Piemonte:

https://www.facebook.com/VercelliOggiit-1085953941428506/?fref=ts

 

 

NON SONO DISPONIBILI ALTRE IMMAGINI


Vercelli
Oggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020 - Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@vercellioggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it