VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Vercelli
Meteo.it
Borsa Italiana
giovedì 6 agosto 2020 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it




16/04/2010 - Vercelli Città - Enti Locali

PENDOLARI E DISAGI IN STAZIONE - L’Assessore ai Trasporti del Comune, Ercole Fossale, chiede un incontro a Trenitalia





PENDOLARI E DISAGI IN STAZIONE - L’Assessore ai Trasporti del Comune, Ercole Fossale, chiede un incontro a Trenitalia
Ercole Fossale

I disagi per i pendolari che tutte le mattine si recano alla Stazione ferroviaria di Vercelli per prendere il treno che li condurrà al lavoro non accennano a diminuire.



L’Assessore ai Trasporti del Comune di Vercelli, Ercole Fossale, ha preso carta e penna per chiedere un incontro chiarificatore a Trenitalia.


Tra gli argomenti, oltre a quelli più strettamente legati al trasporto ferroviario, anche quelli non meno importanti sulla qualità dell’accoglienza, sia a bordo, sia in Stazione dove manca ancora – ad esempio e per citare solo una delle tante cose che non vanno – un’edicola.


Ecco la lettera di Fossale.


 


OGGETTO: proteste pendolari – richiesta incontro.


L’amministrazione comunale di Vercelli  si era già fatta interprete - vedasi la mia precedente nota inviata a Trenitalia prot. n. 51927 del 14 ottobre 2009 a tutt’oggi senza risposta alcuna - delle disfunzioni registrate con frequenza, sempre maggiore, dai cittadini che ogni giorno utilizzano il trasporto ferroviario per i loro spostamenti.


La soppressione delle fermate a Vercelli di alcuni importanti convogli, anche relativi a collegamenti internazionali, si è poi rivelata fortemente esiziale per l’immagine della Città e per la vocazione turistica che essa ha riscoperto e sta riscoprendo con successo. Vercelli è sede di importanti mostre artistiche, di pregevoli musei e di manifestazioni culturali di consistente effetto attrattore per il pubblico; il fatto che molti treni non fermino più  qui, non contribuisce di certo a raggiungerla.


Ad aumentare la percezione, più che fondata, di trascuratezza che le società ferroviarie  sembrano  riservare alla nostra città, sono stati alcuni episodi, al momento parzialmente superati, che mettono in evidenza la vostra scarsa considerazione della dignità dei passeggeri. Mi riferisco in particolare alle condizioni in cui si presentavano il  sottopassaggio e la sala d’attesa sino a non molto tempo fa. L’uno, era stato interessato dalla caduta di calcinacci, con serio pericolo per l’incolumità delle persone e difficoltà per l’accesso ai binari 2 e 3; l’altra, era rimasta priva di riscaldamento per settimane intere e la porta di entrata, a lungo, guasta.


Non è soltanto l’insufficiente  stato di conservazione e di manutenzione delle strutture e la soppressione di alcune fermate che danno più di una  sensazione di costante abbandono della stazione di Vercelli. La mancanza di servizi essenziali, a cominciare da un’ edicola (quella che c’era è ormai chiusa da anni) e la scarsa disponibilità - quando non si trasforma in una vera e propria scortesia - di alcuni  dipendenti nei confronti dell’utenza, costituiscono ulteriori elementi che mal si conciliano con le politiche di mobilità incentrate sull’uso del trasporto pubblico.


Ignoro se codeste Aziende abbiano avviato campagne di customer satisfaction destinate alla clientela locale, riterrei di no. Nell’improbabile caso fossero state effettuate, sono convinto che i risultati non si discosterebbero dal quadro che ho appena tratteggiato. E dire che, a quanto mi consta, il contratto di servizio in essere tra la Regione Piemonte e Trenitalia s.p.a. prevede, tra le clausole pattizie, la sicurezza dei viaggiatori e la qualità dei servizi: obiettivi  che mi paiono ancora molto lontani dall’essere raggiunti.


Sempre più convinto che le amministrazioni comunali, quali enti competenti in materia di trasporto pubblico locale, non possano continuare a subire, da spettatori inermi, scelte aziendali che finiscono per riflettere degrado alle rispettive comunità, sono, ancora una volta, formalmente a chiedere un incontro, eventualmente esteso all’Assessorato ai Trasporti della Regione Piemonte e ai rappresentanti delle associazioni dei pendolari, al fine di confrontarci, con spirito di mutua collaborazione, sulle problematiche inerenti al trasporto ferroviario coinvolgenti i cittadini e la città di Vercelli.


In attesa di conoscere, in tempi ragionevolmente brevi, la disponibilità all’incontro e auspicando che tale disponibilità sia positiva, formulo cordiali saluti.


 


                                                                                              L’Assessore ai Trasporti


                                                                                                   Dr. Ercole Fossale


 


 


 


 

NON SONO DISPONIBILI ALTRE IMMAGINI


Vercelli
Oggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020 - Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@vercellioggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it