VercelliOggi.it
Il primo quotidiano on line della provincia di Vercelli
Meteo.it
Borsa Italiana
21 June 2018 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it




Dettaglio News
23/02/2010 - Palestro e Alta Lomellina - Eventi e Fiere

PALESTRO – Quell’"isola continente" dimenticata da tutti: una serata si sensibilizzazione pro Madagascar organizzata dalla Soms in collaborazione con Mario Anemone




PALESTRO – Quell’"isola continente"  dimenticata da tutti: una serata si sensibilizzazione pro Madagascar organizzata dalla Soms in collaborazione con Mario Anemone
Claudia Grolla

(i.s.) Pensare agli altri, a chi non ha quasi nulla, a chi ne ha bisogno più di noi. Questo il nobile intento dei membri della Soms di Palestro che lunedì, 22 febbraio, hanno organizzato una serata di sensibilizzazione pro Madagascar a cura del grande ciclista Mario Anemone. “Si tratta di un iniziativa a scopo benefico, spiega Elio Garone, Presidente della Soms, nata dalla volontà di dare una mano a Mario e così divulgare il suo progetto e sensibilizzarne sempre più gente”. La conferenza è stata supportata da due video professionali che hanno descritto attraverso le immagini ed i commenti i viaggi che l’atleta ha intrapreso nel dimenticato “continente isola”. “Nel 2001 decisi di intraprendere il raid ciclistico ‘Sotto il cielo della grande terra’, una vera e propria avventura che mi ha permesso non solo di conoscere quel mondo ma anche uno dei suoi rappresentanti, a parere mio, più significativo. Si tratta di padre Emile Maurice Randrianandrasana, un sacerdote malgascio, che aveva iniziato alcune opere di scolarizzazione e di intervento per le popolazioni più indigenti, a Josy, località del sud del paese. La sua storia mi colpì molto, così decisi di mantenere i contatti e di provare ad aiutarlo”. “Nel 2009 sono tornato in Madagascar, continua Anemone, non più in veste sportiva, ma come testimone dell’iniziativa umanitaria ‘Una bici per la vita’ che ho portato felicemente a termine unitamente a mia moglie, Claudia Grolla e al caro amico, Gianni Francese. Nonostante una sanguinosa guerra civile, scoppiata proprio nei giorni del nostro arrivo siamo riusciti a portare a termine il nostro programma: consegnare a 60 ragazzi sparsi nei numerosi villaggi altrettante biciclette che avrebbero facilitato loro gli spostamenti verso la scuola e verso altri villaggi, favorendo così lo scambio e l'interazione fra i nuclei dei vari villaggi lontani decine di km fra loro. Questo è il punto focale su cui ha voluto lavorare Père Maurice, creare loro aspettative ed entusiasmo, cosa che, fra queste popolazioni dimenticate da tutti, manca”. La collaborazione con padre Maurice non ha mai cessato di continuare, con programmi che vedono Anemone impegnato nella costruzione di una nuova casa accoglienza per bambini e ragazzi. “Uno  dei nostri impegni attuali, conclude il ciclista, è di sensibilizzare quante più persone a unirsi alla nostra causa. Naturalmente siamo impegnati anche in adozioni a distanza; chi volesse darci una mano o semplicemente conoscere di più il nostro lavoro in Madagascar può visitare il mio sito, www.unavitaperlosport.it, che tranne la documentazione dei viaggi contiene anche i nostri contatti e quelli di padre Maurice”.

NON SONO DISPONIBILI ALTRE IMMAGINI
VercelliOggi.it - Network ©
Iscrizione R.O.C. n° 23836 - Data ultimo aggiornamento: 2 ottobre 2014 - Direttore responsabile: Guido Gabotto
Via F. Petrarca 39 - Vercelli - Tel. 0161 502068 - Fax 0161 260982
Mail: info@vercellioggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it