VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Vercelli
Meteo.it
Borsa Italiana
23 October 2019 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it




02/04/2015 - Regione Piemonte - Mondi Vitali

OGGI TUTTI IN PIAZZA PER SOSTENERE L’ESPERIENZA DEI GENITORI DI FIGLI AUTISTICI - Questa sera alle 21, alla Torre dell’Angelo

L’Autismo e i Disturbi dello Spettro Autistico (ASD) sono disturbi del neurosviluppo caratterizzati da un funzionamento mentale atipico che tende a perdurare per tutta la vita. Gli ASD sono causati da un’alterata maturazione cerebrale biologicamente determinata



OGGI TUTTI IN PIAZZA PER SOSTENERE L’ESPERIENZA DEI GENITORI DI FIGLI AUTISTICI - Questa sera alle 21, alla Torre dell’Angelo
Inaugurazione delle Sede Angsa di Vercelli, il 7 maggio 2014

Giovedì 2 aprile si celebra la VI Giornata Mondiale della Consapevolezza dell'Autismo, sancita dalle Nazioni Unite con la risoluzione 62/139 del 18 dicembre 2007.


Guarda anche: http://www.vercellioggi.it/dett_news.asp?id=56282


Finalmente anche a Vercelli, come in molte altre città in tutto il mondo, sarà illuminata di blu la Torre dell'Angelo per commemorare questo evento.

Un ringraziamento speciale al nostro Comune che ha dato il suo patrocinio e ha subito aderito alla nostra richiesta, in particolare nella persona dell'Assessore Andrea Raineri, che tanto si è prodigato affinché anche la nostra città, per la prima volta, aderisse a questo evento di grande sensibilizzazione.

L’Autismo e i Disturbi dello Spettro Autistico (ASD) sono disturbi del neurosviluppo caratterizzati da un funzionamento mentale atipico che tende a perdurare per tutta la vita. Gli ASD sono causati da un’alterata maturazione cerebrale biologicamente determinata e compaiono già nei primissimi anni di vita. I bambini e le persone con autismo o con ASD sono spesso chiuse, isolate in un loro mondo con una grande difficoltà nell’interagire con gli altri, nel comunicare in modo adeguato (il linguaggio può essere assente o usato in modo anomalo) e presentano comportamenti ripetitivi e interessi molto limitati.

L’autismo e i ASD sono disturbi molto frequenti. Ne soffre, infatti, circa un bambino ogni 68 e i maschi sono più colpiti delle femmine (4 volte di più). Non ci sono differenze tra le varie etnie e condizioni sociali. E’ la causa più frequente di disabilità e, per tale ragione, è una condizione che richiede un dispendio ingente di risorse umane ed  economiche.  Ma quanto costa l’assistenza a vita delle persone con ASD? La London School of Economics and Political Science in uno studio pubblicato lo scorso anno (Jama Pediatrics) documenta come le cure a lungo termine costino all’incirca due milioni di dollari negli Stati Uniti e nel Regno Unito.

Lo studio afferma, tra l’altro, che « Le voci di spesa più importanti sono i servizi di educazione speciale e la perdita di produttività dei genitori quando il figlio è in età infantile e adolescenziale, mentre in età adulta i costi maggiori sono legati alle cure domiciliari o in residenze assistite e alla perdita di produttività individuale ».

Lapidario, poi, il commento della BBC News del 10 giugno 2014: "Autism cost the UK more than heart disease, stroke and cancer combined” (i costi dell’autismo nel Regno Unito sono maggiori di quelli dell’ictus e del cancro messi assieme).

L’elevata frequenze del disturbo, la sua cronicità e gli alti costi assistenziali fanno dell’Autismo e dei ASD una vera emergenza socio sanitaria non solo nei paesi occidentali ma in tutto il mondo ponendo pressanti questioni di politica sanitaria e di ricerca delle molte cause degli ASD, che sono conosciute soltanto nel 20% dei casi.

La Giornata Mondiale della Consapevolezza dell’Autismo è un evento internazionale importante e necessario a stimolare l’impegno in questo settore per il miglioramento dei servizi e per la promozione della ricerca. La limitata conoscenza dei meccanismi biologici che causano i disturbi dello spettro autistico, è alla base della difficoltà di trovare una terapia mirata che possa intervenire sulle sue cause biologiche. La mancanza di una terapia specifica allarga il fronte degli interventi proposti alle famiglie: è per questo che la verifica scientifica degli interventi disponibili deve rappresentare l’impegno di tutti, affinché le persone con autismo e le loro famiglie ricevano una risposta sociosanitaria basata sul principio di appropriatezza e della massima efficacia possibile. La linea guida 21 sui trattamenti per i disturbi autistici disponibile dal 2011 fornisce importanti indicazioni sulle quali basare gli interventi e i trattamenti farmacologici, oltre a indicare le metodologie che non sono avvalorate da studi passati al vaglio scientifico internazionale. E’ necessario aumentare la nostra capacità di informazione in questo campo. Gli interventi abilitativi oggi disponibili comprendono varie metodologie: le tecniche di analisi del comportamento e le tecniche di apprendimento basate sul rinforzo, mirate soprattutto al miglioramento delle capacità cognitive e adattative, e gli approcci evolutivi che sfruttano il gioco come tecnica di apprendimento, mirati maggiormente agli aspetti emotivi relazionali. Gli operatori esperti si affidano sempre meno ad un’unica modalità di approccio e costruiscono piani di intervento personalizzati scegliendo le tecniche maggiormente appropriate al profilo funzionale della persona con autismo. Costellazioni diverse di punti di forza e di fragilità richiedono approcci di intervento multimodali (la cosiddetta cassetta degli attrezzi), da scegliere tra quelli corroborati da sufficienti evidenze scientifiche.

Il Primo Piano dell'Istituto Superiore di Sanità dedica un focus sull'autismo per celebrare il 2 aprile insieme alle Associazioni.

Eventi, manifestazioni, dibattiti, convegni e mostre vengono organizzate in questa giornata per sensibilizzare le istituzioni e informare i cittadini sui disturbi dello spettro autistico. E’ importante seguire le molteplici iniziative che si svolgeranno in moltissime città italiane. Inoltre, da diversi anni Autism Speaks, la più grande organizzazione mondiale per promuovere la ricerca scientifica sull’autismo, ha lanciato un’iniziativa battezzata 'Light it up blue' (illuminalo di blu) per sensibilizzare l'opinione pubblica: i monumenti del mondo, da New York a Rio de Janeiro, da Sidney a Roma, si illuminano di blu a testimoniare la

sensibilità delle Città rispetto alla problematica dell'autismo.

 “Come Amministrazione – dice l’assessore Andrea Raineri – abbiamo accolto con entusiasmo la proposta di ANGSA e siamo felici di come queste iniziative promuovano con entusiasmo le giuste sinergie, coinvolgendo tutti, anche solo attraverso il dono di un pensiero dedicato a chi vive un quotidiano speciale, impegnativo, ma carico di passione e amore. A mia volta, desidero ringraziare il presidente di Atena, Sandro Baraggioli, e il personale dell’azienda che con grande disponibilità si sono spesi per riuscire a realizzare l’iniziativa”.

Invitiamo tutti i cittadini di Vercelli e le nostre famiglie la sera del 2 aprile dalle ore 21.00 alle ore 22.00 per testimoniare insieme con noi questo speciale evento nella nostra meravigliosa piazza Cavour, simbolo della nostra città.

Sarebbe bello che ognuno di noi indossasse un indumento blu o azzurro.

 

 

 

NON SONO DISPONIBILI ALTRE IMMAGINI
TAGS:

autismo

angsa

soggetti autistici

vercelli e novara

de bernardi

2 aprile 2015


Vercelli
Oggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020 - Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@vercellioggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it