VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Vercelli
Meteo.it
Borsa Italiana
mercoledì 22 settembre 2021 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it



14/07/2021 - Trinese - Società e Costume

NOVE SECOLI DI BIODIVERSITA' FLAGELLATI DAL DOWNBURST - Il Bosco delle Sorti della Partecipanza di Trino ha riportato danni senza precedenti - Centinaia di grandi querce spezzzate e divelte

Si lavora per rimediare ai danni e rendere di nuovo percorribile questo scrigno di natura natura protagonista di un rapporto unico con l'uomo -



NOVE SECOLI DI BIODIVERSITA' FLAGELLATI DAL DOWNBURST - Il Bosco delle Sorti della Partecipanza di Trino ha riportato danni senza precedenti - Centinaia di grandi querce spezzzate e divelte

(marilisa frison) - Il downburst, che si è abbattuto sul Vercellese e sulla Bassa, mercoledì 7 luglio, a Trino non ha danneggiato solo i tetti, i viali e le strade ma ha provocato ingenti danni al Bosco delle Sorti della Partecipanza.

Si tratta di uno scrigno di biodiversità, Parco naturale regionale, Sito della rete Natura 2000 e nucleo relitto di querco-carpineto planiziale tra i più importanti della pianura padano-veneta; dal XII secolo il bosco appartiene al sodalizio della Partecipanza dei Boschi, che lo ha gestito con continuità in modo sostenibile, dal 2006 con certificazione FSC®.

Per la prima volta il Bosco è stato colpito nella sua interezza e non a fasce.

Non è più possibile accedervi, sono caduti alberi a iosa sia sulle strade principali che sui sentieri, un danno inimmaginabile sotto tutti gli aspetti.

È stato addirittura danneggiato l’albero monumentate, il grande Cerro, età presunta 100-200 anni, circonferenza cm. 315, altezza m. 8; situato sulla costa, la parte più alta e più colpita del Bosco, dove furono rinvenute tracce di insediamenti del Neolitico.

L’amministratore della Partecipanza del Bosco delle Sorti, Luigi Borla, veramente colpito dal fatto:

“Abbiamo dovuto chiudere il Bosco della Partecipanza e non siamo ancora in grado di dire quanto ci vorrà per metterlo in sicurezza, ci siamo rivolti ad una ditta specializzata per ripristinare le strade principali e man mano gli accessi secondari”.

Borla ha, inoltre, chiarito:

“Non è possibile avvalersi di volontari data la pericolosità in cui è riverso il bosco, vista la presenza di rami appesi e alberi pericolanti continue cadute di rami.

Dai primi sopralluoghi la situazione appare grave e senza precedenti in zona, emblema del rapido incedere dei cambiamenti climatici che rendono questi eventi estremi sempre più frequenti e intensi.

Sono diverse centinaia le piante spezzate o ribaltate, soprattutto grandi querce.

È stata inoltrata al Comune di Trino una relazione stilata dai tecnici forestali.

È davvero una cosa triste per Trino e i trinesi frequentatori e amanti del luogo questa devastazione”.

Le analisi non sono ancora state fatte su tutta l’area, sono tutt’ora incorso, molti luoghi non sono raggiungibili, i tecnici si sono avvalsi anche di un drone per le verifiche, messo a disposizione in modo gratuito da un cittadino.

La cascina Guglielmina, il “Rifugio Crocetta”, conosciuto come “Cascinotto dei Cacciatori” e il “Rifugio Termini “, non hanno riportato danni.

Ci auguriamo che, i trinesi e non, possano quanto prima ritornare a frequentare questo esemplare luogo rigenerante e di pace. 

NON SONO DISPONIBILI ALTRE IMMAGINI


Vercelli
Oggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020 - Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@vercellioggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it