VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Vercelli
Meteo.it
Borsa Italiana
venerdì 16 aprile 2021 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it




28/03/2021 - Vercelli Città - Economia

NOVACOOP, DOMANI I COBAS RICEVUTI DALLE COOP APPALTATRICI DI LAVORO - Ieri i Lavoratori "invisibili", quelli con pochi diritti, si sono presentati ai clienti del Supermercato

Arrivano a Larizzate quasi tutti (tranne 15 che abitano a Vercelli) dal Torinese: in viaggio su treno, pullman e navetta dalle 4 del mattino alle 20 -




NOVACOOP, DOMANI I COBAS RICEVUTI DALLE COOP APPALTATRICI DI LAVORO - Ieri i Lavoratori "invisibili", quelli con pochi diritti, si sono presentati ai clienti del Supermercato

( guido gabotto ) -  Una buona notizia c’è.

Domani pomeriggio, lunedì, i rappresentanti sindacali dei Cobas Adl saranno ricevuti dalle Cooperative “Frassati” e “Work & Service”.

Per ora le buone notizie finiscono qui.

***

Le cooperative di produzione e lavoro sono i datori di lavoro “interposti”, che tengono il datore di lavoro reale, Novacoop, al riparo da (eventuali) grane e permettono al colosso della cooperazione, leader nella grande distribuzione, di risparmiare soldi e tempo nella gestione del Personale.

I milioni di utili l’anno – dicono i Lavoratori -

Si fanno anche così.

Separando i lavoratori garantiti da quelli molto, molto meno garantiti.

Nel video che proponiamo, riemerge di nuovo quella giornata tutta cotillons e parole politicamente corrette.

Il palazzo di vetro e acciaio cresciuto sul prato all’inglese, a Larizzate, è il luogo di lavoro del “cervello” di Novacoop, la Sede Centrale.

Il ponte di comando dove dirigono la barca il Presidente Ernesto Dalle Rive con il Consiglio di Amministrazione, di cui è magna pars il manager Beppe Nicolo.

Qui nel palazzo di vetro c’è persino una palestra dove i dipendenti possono sgranchirsi un po’, la biblioteca, locali confortevoli per la mensa.

Tutto giusto, naturalmente, non è che il contrasto si attenui togliendo i diritti anche a loro: si tratta di estenderli a tutti.

***

A poche centinaia di metri, nel magazzino affidato alle due coop. di lavoro, infatti, è tutta un’altra musica.

Ci sono un po’ meno di cento persone che, per la maggior parte, arrivano da fuori.

Soprattutto da Torino e Cintura.

Si parte da casa alle 4 del mattino, si arriva a Vercelli in tempo per entrare al lavoro alle 7,30, dopo avere cambiato tre mezzi di trasporto; poi si riparte nel primo pomeriggio, finito il lavoro, e si arriva a casa, Nichelino, alle 20.

Il mattino dopo si riparte.

E’ istruttivo sentire Dalle Rive, nel video messo a repertorio in quella giornata primaverile del 2014, parlare del welfare aziendale: il filmato è aperto in alto nella pagina.

I soci lavoratori di queste due coop. di facchinaggio non erano lì ad ascoltare, nel 2014, altrimenti sarebbero stati contenti.

Novacoop - lavoratori di serie A e di serie B? from Guido Gabotto on Vimeo.

Contenti anche di vedere che lì la mensa ce l’hanno (i manicaretti sfiziosi di quel giorno non saranno tutti i giorni, immaginiamo), mentre al magazzino poco più in là hanno uno stanzone con i microonde: è la schiscetta che si rinnova.

Le assemblee poi: il Presidente annuncia addirittura un programma di consultazioni per capire, tutti insieme, come fare a stare meglio tutti.

E’ un bene, certo.

Ma dall’altra parte, in casa Frassati e W&S, questi lavoratori, pare perché fanno parte di sindacati non riconosciuti, quando si devono riunire devono andare da un’altra parte: non possono tenere assemblee sindacali all’interno dello stabilimento.

Questa è la cosa più difficile da credere, ma lo dicono loro: è tutto nel video.

No: ce n’è un’altra ancora, più difficile ancora da credere.

Al nostro microfono un Lavoratore di Vercelli dice: i vercellesi qui sono pochi.

E’ vero, sono quasi tutti pendolari.

Un’evidenza che non sorprende nel mondo della logistica.

Una realtà che conferma due verità, non incompatibili.

La prima: ogni posto di lavoro che arriva è comunque benvenuto.

Ma la seconda è che, per il nostro territorio, la logistica è un settore che, qui a Vercelli, non ha più molto da dire e da dare.

Consumatore di terreno, di suolo.

Produttore di poco lavoro in rapporto ai metri quadri occupati e, soprattutto, di poco lavoro vercellese.

Ma qual è la cosa ancor più difficile da credere?

Il giovane che ci parla di questo dice la cosa più difficile da credere: pare che noi vercellesi siamo considerati meno capaci, non ci vogliono.

***

Ebbene, domani, lunedì, il mondo dei diritti a metà incontra i Signori della Frassati e dalla W&S.

Speriamo in bene.

***

Il video che pubblichiamo in questa pagina è stato realizzato ieri, sabato 27 marzo, in un posto simbolico: davanti al supermercato Coop. di Piazza Galilei a Vercelli.

I Lavoratori hanno voluto dire anche ai clienti del colosso della cooperazione “rossa” quali siano le loro condizioni di lavoro.

Poco più in là, come sappiamo, in Area 24, nel jurassik park paleoindustriale lasciato dall’ex Montefibre – Chatillon, sorgerà il nuovo ipermercato Coop: un investimento di decine di milioni di euro.

Tanti di quegli euro li stanno mettendo loro, i lavoratori che stanno in giro dalle 4 del mattino alle 20, che non hanno la malattia pagata per intero, che possono vedersi cambiato e ridotto l’orario di lavoro (e la paga) dalla mattina alla sera.

NON SONO DISPONIBILI ALTRE IMMAGINI


Vercelli
Oggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020 - Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@vercellioggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it