VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Vercelli
Meteo.it
Borsa Italiana
mercoledì 2 dicembre 2020 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it




26/09/2009 - Vercelli Città - Politica

MOSCHEA A VERCELLI - Le dichiarazioni di Pozzolo alla vigilia del Consiglio Comunale di domani





MOSCHEA A VERCELLI - Le dichiarazioni di Pozzolo alla vigilia del Consiglio Comunale di domani

Consiglio comunale rovente quello del 28 settembre e, in seconda convocazione eventualmente, del 30 settembre. Tra gli ordini del giorno anche la possibile costruzione di un centro di culto islamico in frazione Cappuccini. La discussione è stata portata in Consiglio da Emanuele Pozzolo (Lega Nord), assieme ad alcuni colleghi di partito (Giuseppe Messina, Armando Apice e Francesco Corradino). Prima del dibattito, ecco la dichiarazione dello stesso Pozzolo: “La Lega Nord durante il prossimo Consiglio Comunale di mercoledì 30 settembre sosterrà con determinazione l’ordine del giorno, sottoscritto da tutti i consiglieri leghisti, volto a bloccare la pratica edilizia n. 7/203 inerente alla costruzione di un centro di culto islamico e di promozione della cultura araba a Vercelli. Inoltre la Lega chiederà l’istituzione di una commissione comunale consultiva anche per approfondire gli eventuali rapporti intercorrenti tra l’Associazione Assalam e l’Ucoii: speriamo che non vi siano preoccupanti legami della comunità islamica vercellese con l’Ucoii, che è la sigla italiana del Fratelli Musulmani, ovvero un riconosciuto avamposto dell’islamismo più radicale e fondamentalista. Riteniamo che dietro il proliferare dei numerosissimi centri di culto islamici, in Italia e in Europa, vi sia una precisa regia volta a propagandare una religione e una cultura difficilmente compatibile con le tradizioni e, soprattutto, con le leggi occidentali. La mancanza della stipulazione di un’intesa ufficiale tra lo Stato italiano e le varie sigle associative islamiche è la dimostrazione lampante di quanto affermiamo: la Repubblica italiana, in base al dettato dell’art. 8 della Costituzione, ha sottoscritto documenti d’intesa con la Tavola Valdese, l'Unione Italiana delle Chiese Cristiane Avventiste del Settimo giorno, le Assemblee di Dio in Italia, l'Unione delle Comunità Ebraiche italiane, l'Unione Cristiana Evangelica Battista d'Italia e la Chiesa Evangelica Luterana in Italia. Non si può dire quindi – alla luce delle numerosissime intese vigenti tra lo Stato italiano e le più disparate confessioni religiose – che in Italia non vi sia ampio rispetto del concetto di libertà religiosa. E’ significativo che, nonostante i numerosi tentativi di trovare un’intesa ufficiale tra la comunità islamica presente in Italia e lo Stato, mai si sia riusciti a raggiungere un accordo. Forse perché le richieste avanzate dai fedeli musulmani sono spropositate e, soprattutto, vanno a scontrarsi in modo inequivocabile con i valori di libertà e dignità umana che caratterizzano la storia cristiana delle nostre terre. Al di là delle interpretazioni furbesche a cui si prestano molte nostre leggi, è doveroso riuscire a porre degli argini a quella silenziosa invasione islamica che le nostre terre stanno subendo a causa dell’immigrazione selvaggia. E’ un imperativo morale reagire all’indifferenza e al “politically correct” che caratterizzano certi benpensanti: la Lega non si piegherà mai alla logica della convenienza e del compromesso. Noi guardiamo al futuro delle nostre terre vercellesi e non vogliamo che l’Europa diventi la terra dei minareti: la nostra è la terra delle cattedrali e dei monasteri, non delle moschee. Purtroppo la storia insegna che mai si è verificata una serena e pacifica convivenza tra Islam e altre culture: è giusto prenderne atto. La Lega Nord – proprio in quest’ottica di difesa delle radici cristiane dell’Occidente e di sostanziale consonanza con il “principio di reciprocità” sostenuto dalla Chiesa cattolica – intende fermare la costruzione della moschea a Vercelli per valutare soluzioni alternative che trovino il consenso della cittadinanza vercellese. Siamo fiduciosi di riuscire a trovare, assieme al Sindaco Andrea Corsaro e ai nostri alleati del Pdl e dell’Udc, quell’unità necessaria per far prevalere le ragioni della prudenza e della responsabilità. Sarebbe irresponsabile nei confronti delle future generazioni vercellesi un voto dettato dal buonismo di facciata”.

NON SONO DISPONIBILI ALTRE IMMAGINI


Vercelli
Oggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020 - Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@vercellioggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it