VercelliOggi.it
Il primo quotidiano on line della provincia di Vercelli
Meteo.it
Borsa Italiana
22 September 2018 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it



Dettaglio News
09/06/2015 - Cigliano e Borgo d'Ale - Salute & Persona

MONCRIVELLO - La Terapia Occupazionale nel contesto socio - assistenziale in Piemonte: convegno al Trompone

Il 5 giugno un importante Convegno al Santuario del Trompone di Moncrivello per spiegare la professione del terapista occupazionale, figura oggi indispensabile nelle strutture sanitarie



MONCRIVELLO - La Terapia Occupazionale nel contesto socio - assistenziale in Piemonte: convegno al Trompone
Dott. ssa Renata Spalek

“Riuscirò a fare le cose che facevo prima? Si chiedono i pazienti quando entrano nella nostra Casa di cura dopo aver avuto un incidente”, spiega don Giovan Giuseppe Torre, sacerdote  dei Silenziosi Operai della Croce e Legale rappresentante, nel portare il saluto ai 150 iscritti al Convegno in Terapia Occupazionale tenutosi nel Complesso del Trompone di Moncrivello, lo scorso 5 giugno.

“A questa domanda – ha concluso il sacerdote – rispondono i terapisti occupazionali con la loro competenza e professionalità”.

Il Convegno è stato organizzato per illustrare il lavoro del terapista occupazionale nel contesto socio assistenziale in Piemonte.

“E’ una figura indispensabile nell’equipe multidisciplinare e per l’intero Sistema Sanitario Nazionale – ha detto Renata Spalek, coordinatrice del corso di Laurea in Terapia Occupazionale, Università Cattolica del Sacro Cuore, Facoltà di Medicina e Chirurgia di Roma, attivato dal 2005 presso la Casa di cura “Mons. Luigi Novarese” di Moncrivello – anche se è una professione che in Italia stenta a decollare”.

La dottoressa Francesca Gallone, direttrice del distretto dell’Asl di Vercelli, ha portato i saluti della nuova direzione dell’Asl e ha spiegato che è rimasta molto colpita dalla professionalità del personale sanitario della nuova Rsa “Virgo Potens” - situata nel Complesso del Trompone - che ha visitato due mesi fa e dal corso di Laurea in Terapia Occupazionale che forma professionisti molto ben preparati.

Giovanni Corgnati, consigliere regionale, ha preso la parola per sottolineare l’importanza che la Regione Piemonte sta dando alla riforma della Sanità che sta coinvolgendo tutto il territorio ascoltando le istanze dei sindaci, delle Asl e delle realtà socio assistenziali.

“L’Rsa Virgo Potens è un’eccellenza a livello europeo non solo per le strutture all’avanguardia di cui è fornita, ma anche per la professionalità delle persone che vi lavorano” così il professor Francesco Landi, geriatra e professore presso il Policlinico Gemelli di Roma e presidente del Corso di Laurea, ha introdotto la sua lezione magistrale in cui ha parlato dell’attualità e delle prospettive della popolazione anziana nella nostra società spiegando l’importanza della professione del terapista occupazionale anche nell’ambito del sociale, in quanto ha il compito di rimodulare le nostre città in funzione della popolazione anziana che è in continuo aumento.

A seguire Bernardino Debernardi, Primario di Geriatria all’Asl di Biella, ha illustrato la situazione della Terapia Occupazionale in Piemonte sottolineando che oggi il terapista occupazionale è poco conosciuto e si tende, sbagliando, a far fare il lavoro al fisioterapista che però ha altre competenze.

Alberto Bronzolo, invece, direttore della struttura Nuovi Orizzonti, presidio “La Consolata” di Borgo D’Ale, Vercelli, ha parlato dell’inserimento della figura del terapista nella sua struttura e si è reso conto in poco tempo degli ottimi risultati ottenuti sui pazienti trattati.

“Un volta conseguita la laurea – ha spiegato Dario Ellena, terapista occupazionale presso la Casa di cura “Mons. Luigi Novarese di Moncrivello e referente Aito (Associazione Italiana Terapisti Occupazionali) per il Piemonte -  i terapisti occupazionali lavoreranno nelle strutture sanitarie, socio-sanitarie, pubbliche o private, in regime di dipendenza o libero - professionale e si occuperanno, nell'ambito della prevenzione, cura e riabilitazione dei soggetti affetti da malattie e disordini fisici e psichici, sia con disabilità temporanee che permanenti, utilizzando attività espressive, manuali – rappresentative e ludiche della vita quotidiana promuovendo il recupero e l'uso ottimale di funzioni finalizzate al reinserimento, all'adattamento e all’integrazione dell'individuo nel proprio ambiente personale, domestico e sociale; propongono, ove necessario, modifiche dell'ambiente di vita e promuovono azioni educative verso il soggetto in trattamento, verso la famiglia e la collettività”.

I numeri sono incoraggianti.

“Dal 2005 – ha concluso Renata Spalek - la maggior parte dei laureati presso il nostro corso di Moncrivello hanno trovato impiego in strutture sanitarie in Italia e all’estero”.

VercelliOggi.it è e sarà sempre gratuito.

Puoi aiutarci a crescere effettuando una libera donazione nelle modalità seguenti, illustrate cliccando questo link:

http://www.vercellioggi.it/donazioni.asp

Commenta la notizia su https://www.facebook.com/groups/vercellioggi

Pubblico in sala
Pubblico in sala
Dott.ssa Francesca Gallone
Dott.ssa Francesca Gallone
TAGS:

Moncrivello

Convegno

Trompone

vercelli

guido gabotto

VercelliOggi.it - Network ©
Iscrizione R.O.C. n° 23836 - Data ultimo aggiornamento: 2 ottobre 2014 - Direttore responsabile: Guido Gabotto
Via F. Petrarca 39 - Vercelli - Tel. 0161 502068 - Fax 0161 260982
Mail: info@vercellioggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it