VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Vercelli
Meteo.it
Borsa Italiana
martedì 9 marzo 2021 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it




22/12/2012 - Cigliano e Borgo d'Ale - Politica

MONCRIVELLO - Altolà della Corte dei Conti all’Amministrazione Comunale - Rinnovo per Moncrivello elenca i difetti della maggioranza e le tappe del 2012

Sulla Fondazione Valleris, rimarca: "è stata occupata da una casta vorace quanto scombinata, che l’ha trascinata alla rovina economica"



MONCRIVELLO - Altolà della Corte dei Conti all’Amministrazione Comunale - Rinnovo per Moncrivello elenca i difetti della maggioranza e le tappe del 2012
Il Municipio di Moncrivello

Anche quest’anno abbiamo pensato all’incontro di dicembre con Voi Moncrivellesi, un po’ per spirito    d’avventura e un po’ per il desiderio di fare bene, traendo spunto dalla nostra vita quotidiana, caratterizzata dal confronto e dalla trasparenza delle azioni. Tutto ciò non per mera attività pubblicitaria di noi come “Rinnovo per Moncrivello”, ma per continuare il dialogo con Voi, individuare le effettive esigenze comuni, rifuggire da una sterile opposizione fine a se stessa e anche, per portare all’interno del Consiglio Comunale una concreta progettualità, capace di rimettere la nostra Comunità  in cammino, dopo anni di stallo.  Questo modo di comunicare con Voi, ha dato i suoi frutti. Molti Moncrivellesi  ci hanno fornito suggerimenti, indicazioni e financo incitamenti per continuare, nonostante i vari impedimenti incontrati nel corso della nostra attività. Con alcuni di Voi non avremmo mai pensato di dialogare, di registrare una consonanza di idee e ricavare validi spunti per concretizzare i nostri propositi. Abbiamo apportato all’interno del Consiglio Comunale esigenze vere, sentite universalmente da tutti.  Non è stato altrettanto proficuo il confronto con l’amministrazione di maggioranza rappresentata dal duopolio Curto/Carlino, contornato dal silenzio assordante degli altri consiglieri tant’è, che a oggi, non sappiamo se abbiano o meno la favella. Qualsivoglia si dica o si faccia, c’è il diniego dei due maggiorenti che si cala nel silenzio della restante parte della maggioranza. I Consigli Comunali sono convocati in orari impropri, corrono veloci e registrano esclusivamente gli interventi nostri e dell’altra opposizione.   La maggioranza, oltre a non rispondere alle sollecitazioni, ribadiamo, non promuove iniziative né importanti e neanche minimali e si è avvitata nel nullismo più trito. Nullismo economicamente depauperante poiché ha  portato da una parte, la nuova tassa dell’addizionale comunale e, dall’altra, tralasciando il recupero di sperperi ed evasioni, ha fatto sì che sia stato imposto un aumento delle tariffe dell’acqua potabile e della nettezza urbana. I comuni a noi vicini, invece, hanno realizzato opere di arredo urbano, organizzato nuovi servizi ai cittadini, individuato soluzioni per rendere quelli esistenti efficienti e meno costosi, in una prospettiva di sviluppo.   L’amministrazione di maggioranza incomincia ogni anno con incoraggianti propositi di attivismo: sussurra di voler acquistare immobili per creare nuovi spazi, sostiene di aver quasi concluso l’acquisto dell’asilo Angiono poiché è in chiusura, dice  di aver risolto il problema dell’acqua potabile e dell’acquedotto, ma le “perdite” continuano; promette di organizzare nuovi servizi per i cittadini, di installare, entro pochi mesi, il distributore dell’acqua minerale comunale e altro ancora. Non mancano le interviste sui giornali locali, con le quali si preannuncia l’organizzazione della mensa scolastica a km0. Come procedano poi le situazioni lo conosciamo da anni: tutto ciò si ridurrà  in una partita di giro sul bilancio annuale. L’amministrazione di maggioranza, nel bilancio preventivo  inserisce le partite d’investimenti per poi  ritirarle a fine anno e coprire i buchi di bilancio causati dalla sua incapacità amministrativa. Tant’è che ha dovuto intervenire la Corte dei Conti per intimare l’altolà a una pratica che ci avrebbe trascinati alla bancarotta. Riguardo alla mensa a Km0, l’attuale amministrazione, probabilmente, non sa nemmeno di che cosa si tratti. Infatti, la mensa suddetta comporterebbe l’acquisto dei prodotti direttamente dai produttori del territorio e, preferibilmente, dovrebbe essere gestita dai locali. Non si ha notizia che ciò sia accaduto: nella mensa non vengono somministrati cibi di provenienza locale e  la gestione è stata revocata a una società che, tutto sommato, sapeva fare il suo lavoro e affidata all’attuale, che pare non essere all’altezza della situazione.    C’è però, chi trae vantaggi dall’attività della maggioranza. Il Centro della casa di cura privata del Trompone, ha infatti un riscontro positivo poiché non solo, non ha corrisposto gli oneri urbanistici dovuti, ma ha anche ottenuto la realizzazione di una coppa rotatoria a suo favore. Anche il centro commerciale Briko’/Gigante ne ha vantaggio  poiché provvede al pagamento della nettezza urbana in base ai soli mq occupati dagli uffici, ma senza contropartite. Ottiene ancora vantaggi il Briko’ che ha realizzato l’ultima rotonda con il denaro che esso avrebbe dovuto corrispondere al nostro Comune; denaro rappresentato dagli oneri urbanistici conseguenti la sanatoria degli illeciti urbanistici. Il Brikò, a tutt’oggi, non paga neppure il consumo di energia elettrica dei lampioni posti sulla rotonda d’ingresso del centro commerciale e avrà ulteriori agrements anche  dalla recente concessione dell’ampliamento, ottenuta a poco prezzo. Legato a quest’ultimo “beneficio” va rubricato il progetto per una pista ciclabile, che sarà forse tracciata a lato della strada Molinera e di via Cigliano, a scapito dei proprietari dei fabbricati e dei terreni ivi ubicati. A tal riguardo, non vogliamo essere “maldicenti”, ma è questo un onere fittizio poiché, presumibilmente, la suddetta non verrà  realizzata per giustificata opposizione da parte dei proprietari dei fabbricati e dei terreni interessati. Del resto, se si realizzasse il progetto, avrebbe del paradossale  poiché verrebbe attuato a scapito dei proprietari menzionati, quando avrebbe potuto essere realizzato dalla TAV, disposta a concedere copiose indennità, durante l’attuazione della circonvallazione di Cigliano. In quell’occasione né beneficio il Comune di Cigliano che ottenne, a fronte della latitanza dell’Amministrazione di maggioranza di Moncrivello, un cospicuo risarcimento per la mancata realizzazione dell’opera. In altre parole, quando era necessario, l’attuale amministrazione dormiva  sonni beati, si è destata ora per favorire i soliti noti.   Una citazione particolare merita la vicenda “Fondazione Valleris” che, con il recente decesso dell’ultimo rappresentante a vita, nominato dalla benefattrice Benedetta Ottavia Valleris, avrebbe dovuto essere amministrata dai rappresentanti delle istituzioni comunali, intorno alle quali ruota la vita della collettività.     Così non sarà, poiché,  la Fondazione è stata occupata da una casta vorace quanto scombinata, che l’ha trascinata alla rovina economica. E’ notizia di questi giorni infatti, che il CdA della Fondazione avrebbe intenzione di liquidare gli ultimi residui attivi rimasti, per acquistare l’immobile dell’Asilo Angiono.    Proponimento da apprezzare, se il CdA disponesse del denaro per la ristrutturazione e la messa in sicurezza che  richiederebbe il fabbricato per l’avvio di una nuova attività didattica. Si palesa un’operazione senza ne’ capo ne’ coda. Per mantenere l’attività didattica dell’Asilo si potrebbe semplicemente ristrutturare, con una spesa contenuta, lo stabile del vecchio municipio, invece di lasciarlo abbandonato a se stesso. Se volessimo cercare nell’attività dell’Amministrazione del nostro Comune delle novità, o meglio una novità o una piacevole sorpresa, non troveremmo altro se non amare delusioni.Insomma, abbiamo lavorato tanto e affrontato parecchie situazioni più di quelle citate in questa carrellata. Ci sarebbe ancora molto da riferire e da approfondire, ma ciò lo faremo grazie ai Vostri suggerimenti e a tutti quanti Voi che ci seguite. Nel congedarci, permetteteci un pensiero particolare a tutti  quelli che ci hanno fornito spunti e a coloro che hanno contribuito ad animare la vita della nostra collettività. Questi ultimi sono un vero humus sul quale fare affidamento per un riscatto della comunità. In occasione delle prossime festività, inviamo a tutti,  i nostri sinceri Auguri Di Buone Feste, sempre con un particolare pensiero rivolto a chi è in difficoltà e alle persone che hanno problemi di salute. Un sentito grazie a coloro  che ci hanno concesso il loro tempo con simpatia e cordialità. Ancora per continuare sulla strada intrapresa come “Rinnovo per Moncrivello”.



Dicembre 2012


Piero Santià


Franco Aimaro


William Corio


Manuela De Martis


Domenico Ferraro


Pierangelo Follis


Sandra Santagiuliana


Bruno Velasco


 

NON SONO DISPONIBILI ALTRE IMMAGINI


Vercelli
Oggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020 - Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@vercellioggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it