VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Vercelli
Meteo.it
Borsa Italiana
giovedì 1 ottobre 2020 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it




10/11/2015 - Vercelli Città - Enti Locali

LORO RIPRESENTANO LA STESSA INTERROGAZIONE, NOI RIMETTIAMO LA STESSA FOTO - Da sei mesi senza risposta le domande sulla fideiussione di Veolia: qualcuno l’ha fatta scadere? Demaria e Randazzo: perchè il Comune non risponde? -

Dopodiché saremo costretti ad assumere provvedimenti drastici, ai sensi di legge”.






LORO RIPRESENTANO LA STESSA INTERROGAZIONE, NOI RIMETTIAMO LA STESSA FOTO - Da sei mesi senza risposta le domande sulla fideiussione di Veolia: qualcuno l’ha fatta scadere? Demaria e Randazzo: perchè il Comune non risponde? -
Porto delle nebbie?

Durante l'ultima seduta del Consiglio comunale, alla fine di ottobre, sono state discusse interrogazioni, anche nostre, che risalivano addirittura al mese di febbraio – spiegano da Vercelli Amica Enrico Demaria e Maurizio Randazzo -, vale a dire, a otto mesi prima, quando l'articolo 51 del Regolamento di organizzazione e funzionamento del Consiglio comunale parla chiaro: "Il sindaco o gli assessori delegati devono rispondere alle interrogazioni, in forma scritta, entro 30 giorni dalla loro presentazione".

"Devono" non "possono" o "potrebbero".

Nella fattispecie, ricordiamo un'interrogazione sul canile consortile presentata a febbraio, con risposta scritta giunta il 5 agosto: sinceramente, durante la discussione in Consiglio di fine ottobre, faticavamo a ricordare l'argomento”.
“Su tali fatti semplicemente incresciosi è intervenuto l'estate scorsa anche il presidente del Consiglio comunale cui spetta, in base all'articolo 16 del Regolamento, il compito di garantire "il rispetto delle procedure e dei tempi previsti dal regolamento per l'ordinato svolgimento dell'assemblea consiliare". 

Nonché di esercitare  altresì "le altre funzioni attribuitegli dalla legge, dallo statuto, dal presente regolamento e dagli altri regolamenti comunali, nel rispetto di quanto da essi stabilito".

Ebbene, in una nota inviata il 29 luglio al sindaco, ai capigruppo consiliari e al segretario generale, Michele Gaietta, sollecitando Maura Forte a intervenire, ha osservato che erano stati rispettati i 30 giorni di tempo delle risposte solo per quanto riguardava nove su cinquantun interrogazioni presentate sino a quel momento nel 2015 e aggiungeva che si era già fuori tempo massimo per altre diciannove interrogazioni".

Dati abnormi, censurabili.
Per quanto ci riguarda, segnaliamo la mancata risposta ad un'interrogazione a nostro avviso importante
, sottoscritta il 26 marzo scorso con il capogruppo Adriano Brusco del Movimento 5 Stelle.

Eravamo partiti dal mancato accoglimento di una petizione fatta, ai sensi dell'articolo 50 dello Statuto, dall'associazione Società Futura, in merito alla misteriosa "scomparsa" di una fideiussione: quella che il gruppo francese Veolia avrebbe dovuto garantire quando, nell'agosto del 2012, aveva cessato la propria attività di gestione dell'inceneritore, riconsegnandolo al Comune.

Successivamente, il Comune aveva deciso di far ripartire l'impianto, ma le spese per rimetterlo in attività  (seicentomila euro) erano state coperte da Atena (e dunque dal Comune), non da Veolia, tramite la famosa fideiussione, che avrebbe dovuto essere garantita dal gruppo francese per le prevedibili operazioni di verifica e di ripristino. "Perché?", avevamo domandato al sindaco, facendo nostra la domanda di Società Futura.

Ebbene, a questa semplice domanda, che interessa e non poco i cittadini vercellesi, non è ancora stata data risposta dopo quasi otto mesi, nonostante un nostro sollecito a luglio.
Abbiamo riprotocollato oggi l'interrogazione, con l'avvertenza che diamo a sindaco e giunta, e soprattutto al presidente del Consiglio comunale, garante del rispetto del Regolamento, i canonici trenta giorni di tempo, non uno di più, per avere la risposta. 

Dopodiché saremo costretti ad assumere provvedimenti drastici, ai sensi di legge”.


Guarda anche:


http://www.vercellioggi.it/dett_news.asp?id=61771


***


 VercelliOggi. it è e sarà sempre gratuito.
Puoi aiutarci a crescere effettuando una
 libera donazione
 nelle modalità seguenti,    illustrate cliccando questo link: http://www. vercellioggi. it/donazioni. asp
Commenta la notizia su https://www. facebook. com/groups/vercellioggi


 



NON SONO DISPONIBILI ALTRE IMMAGINI


Vercelli
Oggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020 - Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@vercellioggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it