VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Vercelli
Meteo.it
Borsa Italiana
lunedì 1 marzo 2021 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it




14/04/2009 - Crescentinese - Enti Locali

LIVORNO FERRARIS ENTRA NEL CONSORZIO VIGILANZA - Con Tronzano, Salasco, San Germano, Crova, Ronsecco, Bianzè e Olcenengo - Per una politica comune della sicurezza




LIVORNO FERRARIS ENTRA NEL CONSORZIO VIGILANZA - Con Tronzano, Salasco, San Germano, Crova, Ronsecco, Bianzè e Olcenengo - Per una politica comune della sicurezza
Livorno Ferrarsi, veduta

Anche Livorno Ferraris entra a far parte del Consorzio intercomunale
di vigilanza, ottavo comune del Vercellese a firmare la convenzione
tra gli enti locali per i servizi di polizia locale, che coinvolge
Tronzano, Salasco, San Germano, Crova, Ronsecco, Bianzè e Olcenengo.
L’adesione alla convenzione è stata approvata coi volti dei
consiglieri di maggioranza nel corso dell’ultimo Consiglio Comunale,
mentre i gruppi di opposizione hanno espresso la loro perplessità
sulla decisione e hanno preferito astenersi. Il Consorzio, nato a fine
settembre 2006 per volontà dei Comuni di Tronzano, San Germano, Crova
e Salasco, in questi tre anni si è progressivamente ampliato e ha
coinvolto altre Amministrazioni che, intuendo le potenzialità
dell’accordo, mirano ad ampliare il servizio di sorveglianza pubblica
sul territorio grazie al coordinamento dei Vigili Urbani degli otto
Comuni. «Ritengo molto positiva la gestione associata dei servizi di
polizia locale così come dimostrato da quanto è nato questo progetto.
Dopo aver attentamente vagliato la possibilità dell’ingresso di
Livorno in questa convenzione abbiamo deciso di firmarla perché può
consentire ulteriori opportunità per la sicurezza del nostro Comune –
ha spiegato all’Assemblea il sindaco Renzo Masoero – l’adesione a
questo consorzio non comporterà alcun costo per Livorno ma apporterà
solo benefici perché viene potenziata e ottimizzata la presenza della
polizia municipale sul territorio anche in orari, come quelli
notturni, dove spesso i controlli sono limitati a causa della scarsità
di personale, oltre a permetterci di svincolare i vigili dai lavori
burocratici d’ufficio per farli piuttosto presidiare il territorio».
Al contingente dei sette Comuni si aggiungono dunque i Vigili
livornesi, che fanno salire a tredici le unità a disposizione per il
pattugliamento delle strade, i controlli stradali, la verifica dei
documenti e dei permessi di soggiorno, sempre in stretta
collaborazione con i Carabinieri e le altre forze dell’ordine, con un
miglioramento dei servizi offerti al territorio dei Comuni aderenti al
consorzio. Si è detto fermamente contrario all’adesione il consigliere
di minoranza ed ex Sindaco Gian Franco Giuliano secondo cui «è giusto
e corretto ottimizzare i servizi ma non troviamo giusto che il comando
di questo servizio spetti alla Polizia Municipale di Tronzano (nella
persona del comandante Maurizio Guerrini - ndr) che ne è anche
responsabile organizzativo. Inoltre gli altri comuni sono molto
distanti rispetto a Livorno e la copertura del territorio potrebbe
dunque risultare complicata». A stretto giro di risposta è arrivata la
replica del primo cittadino secondo il quale l’ingresso in questo
consorzio comporterà «un netto miglioramento dei servizi perché ci
saranno più uomini e più risorse. Ogni Comune mantiene la sua
autonomia decisionale, come sull’uso degli autovelox che Livorno ha
ufficialmente accantonato per cui il ruolo della Polizia Municipale di
Tronzano è di semplice coordinamento e tutte le decisioni saranno
prese in accordo tra tutti gli enti. E’ molto importante sottolineare
piuttosto che l’ingresso nel consorzio ci consentirà di accedere a dei
contributi regionali per far partecipare i nostri uomini a specifici
corsi di qualificazione oltre che per l’acquisto di nuovi mezzi e
risorse utili al lavoro dei nostri vigili urbani. Avere più uomini a
disposizione consente inoltre di svincolare i vigili delle pratiche
amministrative burocratiche, che per quanto importanti li impegnano
per troppe ore, e consentire una maggiore presenza sulle strade per
controlli e pattugliamento anche durante le ore notturne, così da
prevenire o scongiurare atti vandalici».
NON SONO DISPONIBILI ALTRE IMMAGINI


Vercelli
Oggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020 - Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@vercellioggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it