VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Vercelli
Meteo.it
Borsa Italiana
giovedì 1 ottobre 2020 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it




30/07/2015 - Saluggia e Livorno - Cronaca

LIVORNO FERRARIS - Sequestrati beni per oltre un milione di euro a imprenditori debitori verso il fisco - Devono 8 milioni all’Erario, ma girano su supercar - La Guardia di Finanza non approva

Gli amministratori delle società, sono stati così deferiti all’Autorità Giudiziaria






LIVORNO FERRARIS - Sequestrati beni per oltre un milione di euro a imprenditori debitori verso il fisco - Devono 8 milioni all’Erario, ma girano su supercar - La Guardia di Finanza non approva
Guardia di Finanza di Vercelli

Nel corso di queste ore i militari della Guardia di Finanza di Vercelli, sia nel capoluogo Vercellese sia nel Savonese, stanno dando esecuzione a un sequestro preventivo di immobili del valore di circa 1 milione e 400 mila euro.

Il sequestro, disposto dal Tribunale di Vercelli, è volto a prevenire la pretesa erariale nei confronti dei rappresentanti legali di un gruppo di imprese operanti nel settore della lavorazione meccanica, che, negli anni, hanno evaso imposte per oltre 3 milioni e 500 mila euro, arrivando ad accumulare un debito erariale di oltre 8 milioni di euro.

Nonostante il forte debito con lo Stato, l’attenzione dei finanzieri è stata attirata dalle autovetture tutte di grossa cilindrata in uso ai citati amministratori e da strane vendite immobiliari che servivano a tentare di distrarre i beni personali dalla possibilità di aggressione dell’autorità inquirente e del Fisco.

Nel corso dell’attività ispettiva è stato infatti scoperto il perfezionamento, a distanza di un mese dall’altro, di due speculari atti costitutivi di fondi patrimoniali nei quali confluivano gli immobili o le quote dominicali nelle rispettive proprietà degli indagati. Con tali atti fraudolenti e simulati, nelle intenzioni degli amministratori si sarebbe voluto proteggere i beni “di famiglia” sottraendoli alla prevedibile riscossione del credito tributario che l’amministrazione finanziaria, una volta concluse le verifiche ispettive, avrebbe fatto valere tanto nei confronti delle società che dei contribuenti-persone fisiche, attesa anche la natura strettamente personale delle società e l’automatismo che trasla in capo ai soci i maggiori redditi accertati in capo all’impresa.

I sequestri hanno interessato vari immobili siti nel Comune di Livorno Ferraris e un alloggio ad Alassio che, da solo, ha una valutazione di mercato intorno al mezzo milione di euro.

Gli amministratori delle società, sono stati così deferiti all’Autorità Giudiziaria per aver presentato in maniera infedele, e in un caso addirittura omessa, le prescritte dichiarazioni dei redditi, per aver omesso il versamento delle imposte e per aver alienato simulatamente beni personali al fine di rendere inefficace la procedura coattiva erariale in essere.

VercelliOggi.it è e sarà sempre gratuito.


Puoi aiutarci a crescere effettuando una libera donazione nelle modalità seguenti,  illustrate cliccando questo link:  http://www.vercellioggi.it/donazioni.asp

Commenta la notizia su https://www.facebook.com/groups/vercellioggi



NON SONO DISPONIBILI ALTRE IMMAGINI


Vercelli
Oggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020 - Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@vercellioggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it