VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Vercelli
Meteo.it
Borsa Italiana
domenica 28 febbraio 2021 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it




22/06/2011 - Saluggia e Livorno - Società e Costume

LIVORNO FERRARIS - La sezione Aereonautica al raduno nazionale di Torino

Entusiasmante esperienza degli avieri livornesi della sezione "Gen. Sq. Aerea Mario Bernasconi"



LIVORNO FERRARIS - La sezione Aereonautica al raduno nazionale di Torino
gli avieri livornesi al raduno

(r.m.) In occasione del raduno nazionale dell’ 11 e 12 giugno a Torino la sezione “Gen. Sq. Aerea Mario Bernasconi” aveva organizzato un pullman. Gli aviatori di Livorno Ferraris, non raggiungendo il numero sufficiente per organizzarlo, non si sono persi d’animo e con mezzi propri hanno raggiunto i Giardini Reali, perché l’occasione era di quelle da non perdere, specie perché si festeggiavano anche i 150 anni dell’Unità d’Italia. Il buon numero di partecipanti dell’Associazione di Livorno era composta dai soci Giuseppe Ramella che è il Presidente, dalla madrina Barbara Cavalletti,  da Pier Christian Fornarese, Pierantonio Aimino, Giancarlo Bertecco, Gino Vezzani, Giovanni Padovano capo nucleo di Tronzano, Alberto Pisano, Mariangela Zublena, Annamaria Aimino, Pasqualino Ramella, Maddalena Fessia, Piera Follis, a cui si sono aggregati abitando a Torino il socio Giorgio Roncarolo con la moglie Marisa Fontana . Arrivati ai Giardini Reali e posteggiato i mezzi gli aviatori sono saliti in Piazza Castello dove era previsto l’inquadramento per Regioni e successivamente lo spostamento  sfilando in Piazza San Carlo, dove è avvenuto lo schieramento per rendere gli onori a Medaglieri, Labari, Gonfaloni e Bandiere. Dopo i discorsi delle Autorità intervenute alle ore 10.30 in punto non potevano mancare il fiore all’occhiello dell’Aeronautica Militare, il passaggio sopra il cielo di Torino delle “Frecce tricolori” che hanno lasciato un indimenticabile e lungo tricolore. La sfilata è poi proseguita  per via Roma, Piazza Carlo Felice con il ritorno naturalmente per via Roma, piazza San Carlo con il passaggio sotto al palco delle autorità e vicini alla coccarda tricolore da dove è nata la bandiera italiana, fino ad arrivare di nuovo in Piazza Castello dove è avvenuto lo scioglimento del corteo. Al termine gli avieri livornesi hanno poi proseguito verso “Torino Esposizioni” dove si è svolto il Rancio Sociale per i radunisti. Il Presidente Giuseppe Ramella  con alcuni soci ancora pieni di gioia raccontano l’evolversi del raduno nazionale ci racconta: “Una Torino così non ce la ricordavamo e bisognerebbe tornare indietro alle Olimpiadi del 2006 per vedere tanto entusiasmo. Vedere la gente che lungo i fianchi di via Roma, in piazza San Carlo, piazza Castello ci applaudiva, ci chiamava per salutarci  era emozionante.  C’ erano amici soci, amici dell’Alenia, la gente che leggeva le scritte dei Labari  pronunciando il nome del tuo paese  e stata un’emozione che da parte nostra non dimenticheremo così facilmente.  Soprattutto per  me è stata la prima volta in un Raduno Nazionale, avvenuto nel cuore di Torino prima Capitale d’Italia ed in occasione  dei 150° anni dell’Unità Nazionale è una gioia che non dimenticherò mai



 

le frecce tricolori su Torino
le frecce tricolori su Torino
foto di gruppo
foto di gruppo


Vercelli
Oggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020 - Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@vercellioggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it