VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Vercelli
Meteo.it
Borsa Italiana
23 October 2019 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it




02/08/2018 - Saluggia e Livorno - Enti Locali

LIVORNO FERRARIS - Conosciamo gli assessori: Giovanni Vercellotti

Già Vice Sindaco, torna in Giunta con il suo apporto di esperienza e di buon senso



LIVORNO FERRARIS - Conosciamo gli assessori: Giovanni Vercellotti
Giovanni Vercellotti

(r.m.) - E' il decano della maggioranza, Giovanni Vercellotti, già Vice Sindaco è stato il terzo più votato alle ultime elezioni comunali sfondando il muro delle 100 preferenze. E per questo bel risultato il sindaco Stefano Corgnati lo ha premiato con queste deleghe: Sportello Lavoro, Attività produttive e commercio, Raccolta Rifiuti, COVEVAR, Agricoltura e Commissione Agricoltura, Ambiente, Promozione del Territorio, Acqua e SII. Lo intervistiamo per conoscerlo meglio:

- Torni trionfalmente in Comune dopo la pausa di cinque anni, come ti senti? - "Ho pensato che potevo dare ancora qualche cosa per Livorno, che mi ha adottato tanti anni fa, ero in panchina e ho avuto modo di vedere e capire da una angolazione diversa taluni problemi ed è stato un periodo, che passa velocemente, dal quale ho potuto trarre parecchi spunti e suggerimenti. Dirò che la gente mi parlava più disinvolta e senza freni di modo che si è potuto afferrare il centro dei pensieri e quello che pensa veramente. Ottima esperienza anche questa".

- Il tuo impegno sociale, soprattutto con le associazioni, è stato premiato e riconosciuto dai livornesi -  "Per questo aspetto ho acquisito una lunga esperienza e cultura, che tra l’altro cambia in continuazione, su questi aspetti. Le associazioni sono il cuore del paese, quelle che con tanta fatica preparano e spreparano, per gli eventi che cercano di tenere vivo il paese. Trovo molto bello mettersi a disposizione di tanti e vedere che si divertono, che partecipano e che apprezzano, venendoti vicino a dirti che l’organizzazione ha lavorato molto bene."

 

- Hai delle deleghe importanti, come intendi muoverti? - "Sono sei o sette ed a volte non le ricordo tutte, ma a seconda del momento, si procede con una o con l’altra. Mi spiego meglio: oggi sto seguendo tre filoni quasi paralleli di iniziative rivolte a piste ciclabili, reti ecologiche e collegamenti di percorsi. Similari ma diversi con finanziamenti da Enti diversi, che è giusto coglierne l’opportunità. Sono stato interessato a una ipotesi di occupare ex aree industriali dismesse per nuove opportunità: siamo in attesa di conferme di questo interessamento. Si deve rinnovare la gara di appalto per i rifiuti dei prossimi dieci anni e quindi bisogna studiare bene la modulazione delle nostre necessità e confrontarle con altri Enti per vederne le similitudini e le differenze e capirne le incisioni in termini di prezzi rapportate ai benefici. Si deve studiare le possibilità di avviare delle iniziative o correttivi o incentivi, che possano riattivare le attività commerciali".

 

- Come vedi la squadra di Unione per Livorno che ha stravinto le elezioni - "Sono rimasto favorevolmente soddisfatto dai componenti della squadra, lo si vede dal risultato delle urne. Ma sono ancor di più contento nell’ essere riusciti a coinvolgere tutti i componenti, facendo degli affiancamenti mirati, secondo me utilissimi, che possono essere unicamente forieri di una dimostrazione che sul campo si imparano tantissime cose, si prova e si viene a conoscenza di come si fanno queste cose. Tutto questo per coltivare, soprattutto fra le giovani leve, gli amministratori di domani".

 

-  Tu avevi già rivestito la carica di Vice Sindaco con l’amministrazione di Marco Michelone, che differenze vedi oggi rispetto ad allora - "Una prima grande diversità, è sicuramente il cambiamento di scenario dovuto al variare delle leggi allora in vigore e che cambiavano quasi una volta al mese e ricadevano sotto il grande ombrello del patto di stabilità. Patto che man mano è stato allentato e quindi ha permesso ed ammesso degli spazi di manovra maggiori, soprattutto per i Comuni virtuosi, come finora ha fatto Livorno Ferraris. Ancora oggi alcuni Comuni del circondario hanno grosse difficoltà per manovrare le entrate annuali, conseguenza di una situazione un po' stretta in cui si sono trovati anni indietro. Una seconda differenza è senza dubbio questo coinvolgimento di tutti, anche di persone non interessate nei processi di decisione, che possono dare il loro contributo e possono apprendere il “come si fa” ed appassionarsi al sociale e alla vita amministrativa comunale".

 


 

 

 

NON SONO DISPONIBILI ALTRE IMMAGINI


Vercelli
Oggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020 - Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@vercellioggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it