VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Vercelli
Meteo.it
Borsa Italiana
23 October 2019 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it




28/06/2019 - Saluggia e Livorno - Cultura e Spettacoli

LIVORNO FERRARIS - Concorso di poesia “A.G.O”, premiata Laura Vallino

Laura Vallino ha vinto il primo premio nella sezione D poesia del territorio



LIVORNO FERRARIS - Concorso di poesia “A.G.O”, premiata Laura Vallino

La livornese Laura Vallino ha ottenuto il primo posto nella sezione Poesia del territorio del  Premio di PoesiaA.G.O”.

Il premio è stato ideato dal poeta Davide Vaccino, prematuramente scomparso, ed è giunto alla sua ventunesima edizione - spiega Vallino - da sempre è organizzato dai comuni di Albano Vercellese, Greggio ed Oldenico, e si articola in varie sezioni. 
Io ho vinto nella sezione dedicata al territorio, in  modo particolare alle risaie. Il mare a quadretti  è il titolo della mia poesia, che descrive la bellezza dei campi di riso alternata al duro lavoro delle mondine
.

La cerimonia di premiazione si è svolta nella suggestiva cornice della chiesa parrocchiale di Greggio, alla presenza dei sindaci locali e del vicepresidente della provincia di Vercelli, che mi ha premiato con un volume sulle bellezze della provincia. Dalla biblioteca di Rovasenda ho ricevuto una scultura in legno, premio dedicato ad Arnaldo Colombo,  compianto poeta, che ha cantato il nostro territorio in molte sue opere.

 

Sono molto fiera del risultato che ho ottenuto e ringrazio sentitamente per la splendida esperienza che ho vissuto.”

Il mare a quadretti
Oggi la memoria cammina a ritroso
e dalla nebbia dei ricordi
affiora un vecchio treno
carico di studenti, in piedi
o su scomodi sedili di legno;
chilometri e chilometri di rotaie,
con la locomotiva che spezzava
il silenzio della placida pianura.
Dal finestrino osservavo incantata
il volo degli aironi cenerini,
trasportati da correnti invisibili.
Ricordo i colori di un’alba di aprile
riflessi nelle acque delle risaie,
come a tuffarsi in un mare a quadretti,
una distesa calma e silenziosa,
dove acqua e terra sembravano
incontrarsi e incastrarsi come
le tessere di un grande mosaico.
Presto sarebbero emerse
delle piantine, a colorare
di un verde brillante la grande piana.
Com’era dolce la sera, cara nonna,
sostare  sotto il pergolato
ad ascoltare i tuoi ricordi di mondina,
che scorrevano come un film
in bianco e nero.
Tanta era la fatica, china
a lavorare per ore sull’acqua,
a strappare le erbacce
per poche lire al giorno, con le zanzare
a scorticarti la pelle.
Era faticoso, avevi le mani ruvide,
tornavi stremata dalla cascina
in sella alla tua bicicletta arrugginita,
ma in fondo rimpiangevi
quella gioventù perduta per sempre.
Adesso, penso che i nostri occhi
siano incapaci di cogliere
la bellezza nelle spighe di riso dorato
che dondolano al vento
in un tramonto d’estate.

 


NON SONO DISPONIBILI ALTRE IMMAGINI


Vercelli
Oggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020 - Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@vercellioggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it