VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Vercelli
Meteo.it
Borsa Italiana
15 Novembre 2019 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it




16/02/2012 - Saluggia e Livorno - Economia

LIVORNO FERRARIS – Tutti uniti per la Prysmian, proficua riunione nella sala consiliare del Municipio con istituzioni, sindacati ed operai

Presente l’Assessore Regionale Porchietto, i rappresentanti di provincia, comune e dei sindacati. Si punta a far restare l’azienda in paese.





LIVORNO FERRARIS –  Tutti uniti per la Prysmian, proficua riunione nella sala consiliare del Municipio con istituzioni, sindacati ed operai
Marco Michelone, Luca pedrale e Claudia Porchietto

(r.m.) - Quando si paventa il dramma occupazionale per un azienda spesso le riunioni sono nervose, ci si accusa, ci si divide.



Di tutt’altro tenore la riunione tenuta mercoledì sera presso la sala consigliare di Livorno Ferraris per discutere della situazione della Prysmian, la più importante industria del paese con circa 110 dipendenti.. Presenti gli enti locali, dalla regione, rappresentata dall’Assessore al Lavoro Claudia Porchietto e dal consigliere regionale del Pdl Luca Pedrale, la Provincia di Vercelli con il Presidente Carlo Riva Vercellotti e l’Assessore al Lavoro Cristina Cossu e il consigliere provinciale e Sindaco di Cigliano Giovanni Corgnati, il Comune di Livorno Ferraris con il Sindaco Marco Michelone e l’assessore alla Attività Produttive Piergiorgio Biddeci oltre ad alcuni consiglieri, poi le rappresentanze dei sindacati di Cigl, Cisl e Uil e alcuni lavoratori.


Quando i sindacati ragionano con buonsenso, quando le istituzioni si mettono a disposizione e quando non si guarda se ci sono delle colpe ma si guarda al domani con l’intento di salvare un azienda, la riunione non può che essere utile e positiva.


Una precisa e pacata esposizione del rappresentante regionale della Cgil Pino Furfaro ha consentito di fotografare bene la situazione: la Prysmian ha annunciato la chiusura e per l’azienda si è trattato di una decisione “irreversibile e non negoziabile”, un fulmine a ciel sereno per un azienda che lo scorso anno non ha nemmeno utilizzato tutta la Cassa Integrazione disponibile. Lascia stupefatti che lo stabilimento livornese, che ha ottime performance in termini di efficienza e produttività, rappresenta l’eccellenza nella produzione in cavi a fibra ottica. Il sindacato, ha ribadito il rappresentante cigiellino, vuole il confronto ma non se si parte dal presupposto che lo stabilimento vuole chiudere. Il Sindaco Michelone ha dichiarato di pensare ad un azione legale contro la multinazionale, anche perché dopo che tutte le amministrazioni comunale in questi decenni hanno fatto ogni cosa in loro potere per agevolare l’azienda, rischiano di ritrovarsi una enorme area industriale resa desertica e anche con una zona ancora da bonificare sotto il profilo ambientale. Ha ribadito di essere stato in visita a fine anno in Prysmian e di avere avuto rassicurazioni sullo stato dello stabilimento, che a detto dei responsabili, non aveva particolari problemi. Sono intervenuti i consiglieri di minoranza Gianfranco Falchetti e Fabrizio Tiozzo, che ha chiesto se non si poteva prevedere questo epilogo. Il rappresentante della Rsu Cgil Severino Gasparini ha detto che la situazione aveva si delle criticità ma non era prevedibile, in quanto per esempio, dopo le ferie estive fino a fine anno non è stata utilizzata nemmeno la Cassa Integrazione, ha espresso preoccupazione per la eventuale ricollocazione dei lavoratori in considerazione del fatto che lo stabilimento Prysmian più vicino, a Quattordio, dista 90 km da Livorno Ferraris. Per la Provincia dopo che Riva Vercellotti ha ribadisco la disponibilità a collaborare anche con le poche risorse disponibili, l’Assessore Cossu ha chiesto di avere tutti gli elementi per approfondire e per portare avanti azioni concrete di concerto con gli altri enti istituzionali. Anche Luca Trinchitella della Cisl ha preso atto della disponibilità delle istituzioni che, a suo giudizio, debbono coordinare le azioni ed ha chiesto un tavolo regionale,perché non si può perdere un azienda così importante per il territorio. A tirare le conclusioni l’Assessore Regionale Porchietto che ha elencato le prime azioni da mettere in campo. Giovedì 23 febbraio incontrerà informalmente i vertici dell’azienda per ascoltare le ragioni di questa decisione ma ribadire con fermezza che si vogliono usare tutti gli strumenti a disposizione per offrire anche interventi a sostegno, a patto che l’azienda manifesti la volontà di restare. Ovviamente dopo l’incontro informale la Regione aprirà il Tavolo istituzionale.  Invierà inoltre una lettera al Ministro del Lavoro Elsa Fornero, esplicitando che gli enti locali fanno fronte comune e con essi le organizzazioni sindacali. Ha proposto inoltre di portare il tavolo delle trattative anche al Ministero dello Sviluppo Economico.


I sindacati hanno lasciato una memoria molto dettagliata all’Assessore, che l’ha apprezzata dicendo che la utilizzerà come base per la lettera al Ministro.


Durante la discussione è emerso il paradosso che, avendo l’eccellenza delle produzione delle fibre ottiche in Italia a Livorno Ferraris c’è il rischio che ci siano commesse di enti italiani che rischierebbero di essere lavorate all’estero. La regione Lombardia infatti, ha deliberato investimenti per 1 miliardo e 200 milioni di euro per il cablaggio del territorio, che dovrà per forza farsi con i cavi in fibra ottica. Se anche solo il 10 per cento di questo investimento fosse fatto in questo modo, per la Prysmian di Livorno ci sarebbero almeno due anni di lavoro costante. Invece si rischia che questo venga fatto all’estero.


Altri incontri sono ora in programma su questa difficile situazione, venerdì 17 i sindacati incontreranno l’azienda, sabato 18 al pomeriggio ci sarò un incontro, a Biella con il Ministro Fornero, contattata dall’ On. Roberto Rosso su sollecitazione dell’attivissimo delegato Rsu Cisl Alessandro Serra, lunedì sarà la volta dell’Assessore regionale alle attività produttive Massimo Giordano, affiancato dai consiglieri regionali Paolo Tiramani e Alberto Cortopassi.

Ne daremo conto. Tanta mobilitazione politico sindacale, auspicano in paese, si spera possa salvare la difficile situazione che si verrebbe a creare per decine di famiglie
il sindaco di Cigliano Giovanni Corgnati e il dirigente della Provincia Giorgio Gaietta
il sindaco di Cigliano Giovanni Corgnati e il dirigente della Provincia Giorgio Gaietta
i rappresentanti sindacali
i rappresentanti sindacali
consiglieri comunali, altri delegati sindacali ed operai Prysmian
consiglieri comunali, altri delegati sindacali ed operai Prysmian
il pubblico nella sala consigliare
il pubblico nella sala consigliare
l'intervento di Gasparini della Cgil
l'intervento di Gasparini della Cgil


Vercelli
Oggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020 - Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@vercellioggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it