VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Vercelli
Meteo.it
Borsa Italiana
lunedì 26 ottobre 2020 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it




01/11/2011 - Saluggia e Livorno - Enti Locali

LIVORNO FERRARIS – Qualche scintilla ma il Consiglio Comunale approva tutto

Passano la Convenzione sulla Polizia Locale, la variazione di bilancio e la modifica del Regolamento per il funzionamento del Consiglio Comunale






LIVORNO FERRARIS – Qualche scintilla ma il Consiglio Comunale approva tutto
il Sindaco Marco Michelone

(r.m.) - C’era parecchia attesa per il Consiglio Comunale di mercoledì sera, 30 novembre, insolitamente affollato di pubblico. Diversi erano gli argomenti all’ordine del giorno. Dopo la presa d’atto dei verbali della seduta precedente si è passati all’interpellanza presentata da Matteo Capizzi e Gianfranco Falchetti che hanno rimarcato l’assenza dei vigili, soprattutto davanti agli edifici scolastici, e rilevato l’aumento di comportamenti illeciti, il Sindaco Marco Michelone ha detto loro che con la Convenzione e la recente riorganizzazione del personale consentirà di avere una maggior presenza sul territorio. Si è proseguito con la comunicazione di Michelone che la proposta di ordine del giorno presentata da Capizzi, Falchetti e Tiozzo sulla organizzazione del personale recentemente approvata dalla Giunta Comunale non poteva essere inserito in quanto materia di competenza della Giunta stessa. Il Sindaco ha inoltre comunicato, in risposta ai manifesti del gruppo “Livorno libera” apparsi in paese, che la spesa per l’ufficio del Sindaco non era di 18.000 euro ma sostanzialmente di zero euro, in quanto si è fatta una determinazione di spesa di 5.000 euro per cablare, tinteggiare e arredare gli uffici comunali. Si è poi passati al piatto forte della serata, la votazione sulla convenzione di Polizia Locale. Michelone ha detto che al gruppo storico dei Comuni si aggiungeranno anche Alice Castello, Sali Vercellese e Casanova Elvo che con questa convenzione si va incontro alle direttive governative di accorpare i servizi comunali e che il costo per Livorno Ferraris, oltre allo stipendio dei tre vigili, è meno di 4.000 euro dati dalla quota di 0,87 euro per abitante, quindi inferiore agli anni precedenti. Fabrizio Tiozzo invece ha contestato il provvedimento, spiegando che mentre prima Livorno aveva tre vigili tutti per il paese ora di fatto ne ha poco più di uno in quanto sono disponibili 13 vigili per 11 paesi, quindi con una minor presenza sul territorio. Gianfranco Falchetti ha chiesto che tipo di servizi potranno essere garantiti mentre Matteo Capizzi ha sottolineato come ci siano pochi controlli sui parcheggi, al parco giochi, sugli extracomunitari e come non vengano effettuati controlli alle auto in circolazione come avviene in comuni vicini. In sostanza i vigili si vedevano molto di più prima e che Livorno Ferraris, come paese più popoloso e più interessato ai fenomeni di microcriminalità ha il dovere di pretendere di più. La replica del Sindaco ha puntato sul fatto che grazie a questo ampio organico si possono garantire i servizi serali, quelli festivi, la presenza ai funerali e alle manifestazioni e che si farà comunque carico di garantire una maggior presenza sul territorio e una minor presenza in ufficio dei vigili urbani. La votazione è passata con i voti compatti della maggioranza e la contrarietà dei tre consiglieri di minoranza.



Dopo una modifica al regolamento per il funzionamento del Consiglio Comunale che prevede che le interrogazioni e le interpellanze debbano pervenire prima della convocazione del Consiglio stesso, si è passati alla variazione di Bilancio, il cosidetto “assestamento di novembre”. Le voci principali sono l’inserimento di una posta di spesa di 80.000 euro per la ristrutturazione della ex casa Costanzo e una di quasi 280.000 per l’arredamento della Casa di riposo, finanziati in parte della vendita dei terreni ad Orbassano frutto di una eredità, in parte dagli emolumenti del Sindaco (che in campagna elettorale aveva promesso di destinare la sua indennità per la RSA) e in parte con i fondi della convenzione con la E. On.


La variazione di bilancio ha presto lasciato spazio alla discussione sulla Casa di Riposo dove la minoranza ha chiesto delucidazioni sullo stato attuale della situazione, in particolare Tiozzo ha contestato il fatto di dare soldi per una struttura non comunale senza garanzie o convenzioni di particolare favore. Il Sindaco ha detto che questa posta a bilancio servirà ad accelerare la riapertura tanto agognata, che spera possa essere nei primi mesi del nuovo anno.


Terminato il punto sulla variazione con il voto favorevole della sola maggioranza il Consiglio si è chiuso, chi pensava ai fuochi d’artificio è rimasto deluso, il dibattito è stato sicuramente condotto con toni pacati e civili pur restando, maggioranza e opposizione parecchio distanti praticamente su tutto.

Fabrizio Tiozzo
Fabrizio Tiozzo


Vercelli
Oggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020 - Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@vercellioggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it