VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Vercelli
Meteo.it
Borsa Italiana
19 Novembre 2019 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it




21/02/2012 - Saluggia e Livorno - Economia

LIVORNO FERRARIS – L’Assessore Massimo Giordano alla riunione sulla “crisi Prysmian”

L’Assessore Regionale alle attività produttive ha preso conoscenza del problema legato all’azienda livornese, decisiva la riunione di giovedì a Torino, da domani i lavoratori tornano in produzione a tempo determinato.





LIVORNO FERRARIS – L’Assessore  Massimo Giordano alla riunione sulla “crisi Prysmian”
da sinistra Serra, Cortopassi, Tiramani e Giordano

(r.m.) Dopo l’Assessore Porchietto e il Ministro del Welfare Fornero un altro “pezzo da novanta” si è occupato della crisi della Prysmian di Livorno Ferraris, che tanta preoccupazione sta suscitando in paese ma un po’ in tutto il territorio.



Lunedì pomeriggio presso l’Auditorium Comunale è sceso a Livorno Massimo Giordano, Assessore alle Attività Produttive della Regione Piemonte. A rappresentare la regione anche Alberto Cortopassi del Pdl e Paolo Tiramani della Lega, che ha promosso l’incontro su sollecitazione del sindacalista Rsu Cisl della Prysmian Alessandro Serra. Era inoltre presente Fabio Sanfilippo, in rappresentanza del consigliere regionale dei Verdi Verdi  Maurizio Lupi, i sindaci di Fontanetto Po Riccardo Vallino, di Bianzè Maurizio Marangoni e i consiglieri comunali di minoranza Matteo Capizzi e Fabrizio Tiozzo. Purtroppo non esattamente numerosa la rappresentanza degli operai dello stabilimento.


Introdotti da Gabriele Cena della Lega Nord e dalla presentazione di Serra hanno preso la parola prima Tiramani che ha posto l’accento come l’obiettivo prioritario prima di pensare a salvare i posti di lavoro sia quello di far rimanere a Livorno l’azienda. Anche Cortopassi ha sposato la tesi di Tiramani, aggiungendo che è comunque necessario anche ragionare sull’ipotesi che l’azienda non voglia rimanere. Entrambi hanno dato la massima disponibilità a portare il loro contributo e a seguire la vicenda.


L’intervento di Giordano si è innanzitutto posizionato sul fatto che normalmente la regione interviene sui casi di crisi aziendali, mentre in questo caso crisi non c’è, ma emerge la volontà di un azienda di andarsene. Ha ribadito che sarà fondamentale l’incontro di giovedì 23 febbraio in Regione, dove sono convocati i vertici della Prysmian e dove l’azienda dovrà dire ufficialmente la sua posizione. Ha ribadito che in ogni caso sarà fondamentale collaborare con l’azienda e che comunque la Regione è pronta a mettere in campo tutti gli strumenti possibili. Ha anche espresso il suo rammarico di una notizia del genere mentre dal resto del Piemonte stanno arrivando segnali di controtendenza. Durante il dibattito, nel rispondere alle domande, Giordano ha anche citato il Piano sul Lavoro che prevede un miliardo di euro di investimenti, dove la Regione dà le opportunità che poi spetta ai territori cogliere, ed ha citato alcuni esempi in Provincia di Biella e di Novara che hanno consentito in un caso un notevole numero di assunzioni e nell’altro la possibilità di recuperare stabilimenti abbandonati.


Intanto, nell’attesa della riunione di giovedì a Torino, i lavoratori domani torneranno al lavoro, ma  a tempo determinato, in attesa degli sviluppi futuri.

Cortopassi, Tiramani, Giordano e Cena
Cortopassi, Tiramani, Giordano e Cena
da sinistra Riccardo Vallino e Maurizio Marangoni, sindaci di Fontanetto e Bianze'
da sinistra Riccardo Vallino e Maurizio Marangoni, sindaci di Fontanetto e Bianze'
al centro Fabio Sanfilippo
al centro Fabio Sanfilippo


Vercelli
Oggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020 - Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@vercellioggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it