VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Vercelli
Meteo.it
Borsa Italiana
08 Dicembre 2019 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it




09/02/2012 - Saluggia e Livorno - Cultura e Spettacoli

LIVORNO FERRARIS – Auditorium gremito per la presentazione del libro di Giovanni Franco Giuliano

L’ultima opera dello storico livornese, "Umili eroi, grandi patrioti - Livorno di Piemonte protagonista del risorgimento italiano", alla ricerca di tanti personaggi del paese che hanno partecipato alla Storia d’Italia.





LIVORNO FERRARIS – Auditorium gremito per la presentazione del libro di Giovanni Franco Giuliano
Giovanni Franco Giuliano con Carla Pugliaro

(r.m.) Il freddo glaciale non ha scalfito le presenze numerose che si sono registrate martedì 7 febbraio all’Auditorium Comunale di Livorno Ferraris, per la presentazione dell’ultima opera dello storico livornese Giovanni Franco Giuliano, dal titolo “Umili eroi grandi patrioti” e dedicato ai tutti i personaggi livornesi che hanno avuto un  ruolo importante nel Risorgimento italiano, partendo dall’immediato dopo Rivoluzione francese per arrivare fino agli inizi del ventesimo secolo e appena precedenti la Prima Guerra Mondiale.



La serata, organizzata dall’Accademia dei Livornesi ha visto la presentazione dalla Prof. Carla Pugliaro che ha introdotto il libro, Giuliano ha fatto una carrellata su personaggi noti e meno noti della vita livornese, narrando episodi ai più sconosciuti, che mostrano quanto un piccolo centro come Livorno abbia potuto dare i natali a personaggi che si sono fatti onore in Italia e nel mondo.


Partendo da Cesare Garrone capitano nella battaglia del 1792 per passare da coloro che parteciparono ai moti rivoluzionari del 1821 e del 1833,  a personaggi che hanno dato la vita nella guerra di Crimea nel 1855 come Francesco Giassati fino a personaggi vicino a Camillo Cavour come Giacinto Corio, al famoso allagamento delle risaie tra Livorno Trino e Tronzano per impedire l’avanzata agli austriaci, è stato tutto un susseguirsi di racconti e spiegazioni di queste persone che hanno dato la vita per la Patria.


Proseguendo negli anni, parlando di Mons. Sismondi e delle sue memorie, di Germano Giacinto Bergancini, unico vercellese presente alla spedizione dei Mille, ai livornesi più illustri come Galileo Ferraris e suo fratello Adamo che fu medico personale di Garibaldi nella battaglia di Diglione, ma anche di musicisti recentemente riscoperti come Giuseppe Capitani, del capitano di vascello Luigi Garavoglia, di Carlo Montu’, allievo di Galileo Ferraris che fu volontario nella guerra di Libia ed assurse ai gradi di generale, fino al tema degli emigranti di inizio secolo scorso tra cui spicca la figura del Colonnello Enrico Possis che tornato a Livorno dagli Stati Uniti ne fece il sindaco per 15 anni.


Una serata piacevole, che avrà riempito di orgoglio i livornesi presenti che hanno potuto in alcuni casi scoprire personaggi davvero interessanti per un libro che merita di essere tenuto nella libreria di ogni famiglia livornese.

Oltre al numeroso pubblico è da segnalare la presenza delle autorità a partire dal sindaco
Marco Michelone, al consigliere provinciale con la delega alla cultura Gian
Mario Demaria, al maresciallo Ignazio Casti, agli assessori e consiglieri comunali.
Il Sindaco Michelone, il Maresciallo Casti e l'assessore Campanello in primo piano tra il pubblico della serata
Il Sindaco Michelone, il Maresciallo Casti e l'assessore Campanello in primo piano tra il pubblico della serata


Vercelli
Oggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020 - Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@vercellioggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it