VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Vercelli
Meteo.it
Borsa Italiana
giovedì 6 agosto 2020 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it




08/09/2013 - Saluggia e Livorno - Enti Locali

LIVORNO FERRARIS – Approvato in Consiglio Comunale il Bilancio di Previsione 2013: intervista al Sindaco Corgnati

Intervista a tutto campo sul bilancio, sulle tariffe, sugli investimenti, sulle prospettive. Le difficoltà che il Patto di Stabilità comporta.




LIVORNO FERRARIS – Approvato in Consiglio Comunale il Bilancio di Previsione 2013: intervista al Sindaco Corgnati
I consiglieri al lavoro, al centro il Sindaco Corgnati

(r.m.)
- Il Consiglio Comunale di Livorno Ferraris ha approvato il Bilancio
di previsione 2013 e tutti i punti propedeutici ad esso, in una clima
disteso e con una evidente sintonia e voglia di collaborazione tra la
maggioranza e l'opposizione. Il Bilancio è passato infatti con i
voti del gruppo di maggioranza e l'astensione della minoranza che ne
ha apprezzato l'impostazione. La seduta si è svolta nella Palestra
Comunale di Via Cesare Battisti per garantire una maggiore affluenza
di pubblico dati i temi importanti che si trattavano, oltre al
bilancio e legata ad esso, per esempio, per esempio si è discusso
della Tares.


Al termine
della maratona consigliare incontriamo il Sindaco Stefano
Corgnati
che ha illustrato al Consiglio e al pubblico le
motivazioni che hanno portato all'impostazione del bilancio, alla
determinazione delle tariffe dei servizi a domanda individuale,
dell'addizionale comunale Irpef e della Tares, oltre alla previsione
programmatica degli investimenti e del fabbisogno di personale. E'
il primo bilancio di previsione della tua amministrazione, ed anche
quello dove entra per la prima volta il Patto di Stabilità previsto
dalla legge, ti chiedo un commento - “Sul nostro paese,
l'entrata in vigore dei vincoli del Patto di Stabilità proprio
nell'anno delle elezioni amministrative hanno prodotto una criticità
ancora maggiore. I comuni che quest'anno avevano una continuità
amministrativa hanno senz'altro operato scelte nel 2012 in accordo
con le limitazioni del 2013, in linea con un programma omogeneo. E'
stato invece inevitabile che nel nostro Comune questa pianificazione
non abbia avuto corso ed in particolare con riferimento alle spese
per investimenti oggi siamo praticamente bloccati avendo utilizzato
gran parte delle entrate per investimenti del 2013 per coprire
attività svolte nel 2012. Inoltre il massiccio accesso ai mutui e il
considerevole avanzo di amministrazione, voci non considerate in
entrata dal Patto, non portano alcun vantaggio operativo. Quindi il
Bilancio di quest'anno deve essere innanzi tutto un bilancio di
stabilizzazione, in modo da porre solide basi finanziarie per i
bilanci successivi


Parla dei
punti salienti e qualificanti del Bilancio - “Il bilancio è
solido ed addirittura non si è fatto ricorso ad alcuna anticipazione
di cassa. Le spese correnti sono coerentemente coperte dagli adeguati
titoli delle entrate. L'obiettivo principale è stato quello di
razionalizzare la spesa. Sono state inoltre riviste le convenzioni
con le associazioni, cuore pulsante della vita del paese, sulle quali
si è deciso di investire, cofinanziando attività ed eventi. Oltre a
questo una programmazione oculata del piano delle opere pubbliche,
quella fondamentale da perseguire è l'accorpamento dei plessi
scolastici, obiettivo da decenni considerato centrale ma mai
realizzat
o”.


Addizionale
Irpef, Tares e Imu, come avete agito? - “Si è deciso di
mantenere invariata l'addizionale Irpef, al fine di non gravare
ulteriormente sulle famiglie: un messaggio importante. Relativamente
alla tares è stato fatto uno sforzo notevole per definire il
regolamento e puntualizzare riduzioni e agevolazioni al fine di
evitare scriteriati aumenti legati alle formulazioni ministeriali di
riscossione. Sebbene da quest'anno di debba garantire la copertura
del 100% della spesa con il tributo, a cui si aggiunge la quota da
versare allo Stato si è operato per scongiurare aumenti iniqui di
tariffa sia per i singoli cittadini che per esercizi ed imprese.
Relativamente all' Imu la questione ora aperta è legata alla
garanzia che ci venga riconosciuto il trasferimento dei fondi
equivalenti alla entrata relativa ai terreni agricoli oggi esentati
ma che rappresentano in un paese esteso come Livorno una quota
fondamentale di entrata”
.


Il piano
delle opere prevede solo l'accorpamento dei plessi scolastici, è una
precisa scelta per portare a termine tutte le opere iniziate? - “E'
corretto. L'indirizzo è la chiusura dei cantieri in corso, sebbene
questo indirizzo oggi si scontri con il blocco di spesa impostoci dal
Patto. Il progetto di riqualificazione di Casa Costanzo, che
accoglierà la Protezione Civile e la PAL, verrà chiuso
prioritariamente appena il Patto lo consentirà. Poi la chiusura del
cantiere del Museo Archeologico, infine la rifunzionalizzazione
dell'ex bocciodromo che diverrà spazio polifunzionale. In termini di
pere, l'accorpamento dei plessi scolastici rispetto al quale
attendiamo l'evoluzione di acqusizione delle premialità sui bandi
regionali è fondamentale, sia dal punto di vista logistico delle
scuole che prospettico per il Comune. Liberando l'area delle scuole
di sant'Agostino questa diverrà il centro culturale e di promozione
turistica del paese”
.


In Consiglio
Comunale si respira un clima decisamente tranquillo, la minoranza
spesso vota con voi o, al massimo, si astiene - “Il clima
collaborativo era già stato un aspetto importante della campagna
elettorale durante la quali ci si è confrontati sui temi e i
programmi, spesso condividendo certi indirizzi. Questo clima, in un
momento così critico e sopratutto per le ristrettezze economiche
nelle quali dobbiamo lavorare, è un segnale importante di
cooperazione dato all'intero paese
”.




I Consiglieri livornesi in piedi durante l'inno
I Consiglieri livornesi in piedi durante l'inno


Vercelli
Oggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020 - Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@vercellioggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it