VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Vercelli
Meteo.it
Borsa Italiana
mercoledì 30 settembre 2020 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it




03/05/2012 - Bassa Vercellese - Cronaca

LIGNANA - Altra custodia cautelare in carcere per Marco Socco - Gli vengono contestati ulteriori episodi di concussione non solo nei confronti dei gestori del Paradise

Socco avrebbe anche richiesto ed ottenuto, da un imprenditore edile, la somma di 500,00 euro quale condizione per sbloccare il pagamento di fatture






LIGNANA - Altra custodia cautelare in carcere per Marco Socco - Gli vengono contestati ulteriori episodi di concussione non solo nei confronti dei gestori del Paradise
Marco Socco

Marco Socco, già responsabile del servizio di Polizia Municipale dell'Unione Coser Bassa Vercellese ed attualmente sospeso dalle funzioni di sindaco del Comune di Lignana (VC), arrestato l'8 aprile scorso in flagranza del reato di concussione ai danni del gestore di un locale notturno della provincia, è stato raggiunto stamane, nel carcere di Alba (CN) dove attualmente è detenuto, da un'Ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa nei suoi confronti dal Gip del Tribunale vercellese, Dott. Potito Giorgio su richiesta del Pubblico Ministero Dott. Ezio Domenico Basso, nella quale gli vengono contestati ulteriori episodi di concussione, commessi tra il settembre 2006 e I'epoca attuale nella qualità di Comandante della Polizia Municipale del coser sempre nei confronti dei gestori del medesimo esercizio, ai quali si aggiunge un'ipotesi di reato della stessa specie, incentrata questa volta sul rivestito ruolo di Sindaco di Lignana. In questo caso il Socco avrebbe richiesto ed ottenuto, da un imprenditore edile, la somma di 500,00 euro quale condizione per sbloccare il pagamento delle fatture per lavori eseguiti su incarico dell'Ente. «La Procura della Repubblica di Vercelli ed i militari della locale Compagnia dell'Arma –commenta il Ten. Colonnello Angelo Megna del Comando Provinciale di Vercelli- continuano intanto ad esaminare la cospicua mole di materiale documentale ed informatico sequestrata ne1 corso delle indagini presso gli Enti gestiti dall'indagato, al fine di valutare la sussistenza di altri comportamenti penalmente rilevanti».

NON SONO DISPONIBILI ALTRE IMMAGINI


Vercelli
Oggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020 - Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@vercellioggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it