VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Vercelli
Meteo.it
Borsa Italiana
lunedì 25 ottobre 2021 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it



15/08/2021 - Biella - Pagine di Fede

LE DUE VOCAZIONI DI MARIA - Tanta gente al Santuario di Graglia per la Messa dell'Assunta - Ospite d'onore il Card. Giuseppe Versaldi: integrale in video l'omelia

Che sceglie un esordio forse inconsueto e non immediatamente facile e, tuttavia, seguitissimo dalla molta gente presente al Santuario, perchè Mons. Versaldi “sminuzza” con grande efficacia comunicativa anche quella che forse è la più “difficile” tra le Letture della Liturgia.



LE DUE VOCAZIONI DI MARIA - Tanta gente al Santuario di Graglia per la Messa dell'Assunta - Ospite d'onore il Card. Giuseppe Versaldi: integrale in video l'omelia
Santuario di Graglia, 15 agosto 2021 - Il Card. Giuseppe Versaldi con i pellegrini ed il Rettore del Santuario, Don Eugenio Zampa

Un vero dono della Provvidenza, la giornata di oggi, 15 agosto 2021, al Santuario di Graglia.

Una vera festa di popolo che risponde ad una chiamata, asseconda una vocazione: la vocazione di figli, la chiamata alla conversione.

Graglia è tradizionale meta di tanti vercellesi, come lo è stata per tanti anni di Mons. Albino Mensa, Arcivescovo di Vercelli, che amava trascorrervi i giorni di riposo, sentendosi altresì vicino alla Santa Casa di Loreto: Graglia è unita a Nazareth ed al santuario delle Marche proprio da questa particolare iridescenza della spiritualità mariana, l’adesione ad un’idea feriale della vita di Maria e con Maria, proprio come si svolge in una casa ove la vicenda quotidiana del popolo di Dio conosce l’esperienza della costruzione di una famiglia.

Dunque, i vercellesi a Graglia.

Se ne vedono spesso, ma oggi ha fatto particolarmente piacere un incontro.

Tanti anni fa, c’erano in città di Vercelli i Consigli di Circoscrizione, i “Quartieri”.

Ed un indimenticato Presidente della Circoscrizione Quarta (comprendeva le zone di Ospedale, Aravecchia, Villaggio Concordia), Gian Carlo Anastasio, trascorre proprio qui a Graglia alcune settimane ogni anno, nel pieno dell’Estate.

Oggi era emozionato, incontrando il Cardinale Giuseppe Versaldi, che all’epoca era Parroco di Larizzate, quando la Frazione era parte proprio della IV Circoscrizione.

Un ricordo dopo l’altro, anche il dono di alcune piccole biciclette, grazie ad una raccolta di fondi promossa dal “Quartiere” per i bambini assistiti dalla Parrocchia.

Si lasci dire che i tempi erano belli, anche per come il Presidente, espressione del Pci ortodosso ed autenticamente radicato nel Movimento Operaio, fosse sempre attento alle esigenze parrocchiali.

***

Oggi il Rettore del Santuario, Don Eugenio Zampa, ha invitato a presiedere la Celebrazione Eucaristica proprio il Card. Versaldi, Prefetto della Congregazione per l’Educazione Cattolica della Santa Sede ed il Presule ha volentieri accettato: del resto, anch’egli è di casa qui al santuario, fin dagli anni dell’infanzia, quando lo frequentava con i genitori.

Il filmato che volentieri offriamo ai Lettori, insieme alla gallery fotografica che propone qualche immagine di un cielo corrusco e di luoghi capaci di suggerire pace ed armonia con la natura, ripropone integralmente, insieme a qualche scampolo della celebrazione, l’omelia del Cardinale.

Che sceglie un esordio forse inconsueto e non immediatamente facile e, tuttavia, seguitissimo dalla molta gente presente al Santuario, perchè Mons. Versaldi “sminuzza” con grande efficacia comunicativa anche quella che forse è la più “difficile” tra le Letture della Liturgia.

Quella Lettera di San Paolo, la Prima ai Corinzi, che insegna:

Ognuno però al suo posto: prima Cristo, che è la primizia; poi, alla sua venuta, quelli che sono di Cristo”. 

E che, così, incomincia a rivelare perché l’assunzione al Cielo del corpo incorrotto di Maria non rappresenti una contraddizione - come per secoli tanti, anche tra i teologi, hanno sostenuto, forse dediti alla sequela della propria dottrina, più che di Dio – con il primato del Redentore, ma, al contrario, meglio lo illustri. Meglio “sistemi” le cose, mettendole ciascuna al proprio “posto”, prima il vero uomo e vero Dio, poi la creatura del Magnificat, dell’ “eccomi”.

Il Cardinale non tralascia di affidarsi ad un’immagine perticolarmente capace di suggerire una sintesi efficace, quella che dice delle “due vocazioni di Maria”.

La prima, come abbiamo detto, quella dell’ “eccomi”, la chiamata al compito unico nella storia dell’umanità.

E, la seconda, quella che si radica in un punto molto preciso della storia e della storia della salvezza.

Quel punto si trova ai piedi della Croce, quando a lei è affidata una maternità che, in Giovanni, già vede il riflesso dell’intera umanità.

Ci permettiamo, però, di suggerire di ripercorrere, nel video che proponiamo,  con attenzione tutta l’omelia, ricchissima di spunti di riflessione davvero persuasivi e capaci di fare riflettere: inoltre, è illustrata con parole volutamente semplici, così che, con un po’ di attenzione, sia accessibile a tutti.

Se è vero che sono molti i vercellesi che già conoscono il Santuario di Graglia, è altrettanto vero che tanti non hanno ancora fatto questa esperienza.

Allora, coraggio, adesso che conosciamo la strada, torniamo più spesso.

Non sempre potremo avere, forse, anche una delizia per l’udito come, oggi, quando al grande organo del santuario si è cimentato Francesco Crosio: tastiere e voce.

Ma, pazienza, ci si accontenterà comunque.


Vercelli
Oggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020 - Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@vercellioggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it