VercelliOggi.it
Il primo quotidiano on line della provincia di Vercelli
Meteo.it
Borsa Italiana
21 August 2017 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it




Dettaglio News
05/08/2017 - Vercelli Città - Politica

LEGA NORD VERCELLI – Alessandro Stecco chiede a sindaco e giunta cosa intendono fare per le vie ciclabili di Vercelli e la mancata tutela dei pendolari che arrivano in bici alla stazione

Il degrado incombe sulle piste ciclabili cittadine, ma non si vedono interventi in merito



LEGA NORD VERCELLI – Alessandro Stecco chiede a sindaco e giunta cosa intendono fare per le vie ciclabili di Vercelli e la mancata tutela dei pendolari che arrivano in bici alla stazione

La situazione di degrado delle piste ciclabili cittadine è sotto gli occhi di tutti. Nessuna o scarsa manutenzione, e non basta certo che solo da poco la Giunta si sia svegliata ieri per ripristinare il tratto di Pista Ciclabile lungo Viale Garibaldi attivando la parte opposta meno danneggiata dall’incuria degli alberi, cosa che era da fare contestualmente alla chiusura dell’altra.  Non basta leggere a maggio, in risposta a interventi anche di altri gruppi che hanno fatto come noi molte segnalazioni, come VercelliAmica, che il Comune “sarebbe” al lavoro, intanto un’altra estate senza miglioramenti, la terza della Giunta Forte, sta passando. Per fare un esempio, Corso Prestinari e Largo Dazzo la segnaletica è quasi invisibile, e non è difficile pensare che questo possa essere pericoloso per automobilisti e ciclisti. Tante sono altre segnalazioni giunte alla Lega Nord da parte di cittadini infuriati, perché se c’é’ una cosa che a Vercelli si può fare bene e piace, è andare in bicicletta. Per andarci a lavorare prendendo il treno è però un’altra storia, perché lasciare la bici legata alla stazione significa una roulette russa, non si sa quale ma una bici viene sempre rubata, tagliare la catena è un attimo e spesso rimane solo la ruota anteriore per chi avesse legato  a quella la transenna o la rastrelliera. Le lamentele per i furti di bici sono tantissime. Il Comandante Cambrino della Polizia Municipale aveva promosso assieme al Comune la “punzonatura” del telaio che portasse al riconoscimento della bici in caso di furto e ritrovamento, lodevole iniziativa ma che non ha fatto molta presa sui cittadini dato che veniva lasciato a loro la registrazione via Web, ma che comunque non previene il furto. Si era parlato tempo fa di soluzioni per i pendolari che volessero parcheggiare in modo sicuro le biciclette, come degli stalli protetti (in europa sono molto diffusi) ma anche a Novara ad esempio la Giunta Lega Nord del Sindaco Canelli ne ha appena istituito uno; ebbene qui a Vercelli nonostante l’ecologismo di facciata della Sinistra che amministra, non si è visto nulla.  Credo che una città come Vercelli meriti di meglio, che i pendolari, purtroppo tanti, vengano più tutelati sia nel poter scegliere una mobilità leggera ed ecologica come la bicicletta, oltre che per il numero e la qualità di  convogli che si fermano in Stazione. Che dire dell’ abbandono delle pensiline e portabici come quelle del “giroinbiccio”, delle quali una presente alla stazione lato giardini Kennedy? Perchè’ non riutilizzarle. Occorre quindi rimboccarsi le maniche ed uscire dall’ ”annuncite” acuta del Sindaco Forte, dalla sindrome del “work in progress”, perché secondo gli annunci dell’ufficio comunicazioni del Sindaco a tambur battente,  praticamente saremmo a Dubai e avremmo la Mayo Clinic! Basterebbe fare le cose semplici, farle bene o semplicemente “farle”. Naturalmente, se invece si passa il tempo a cambiare assessori o a compattare la maggioranza, non ci si riesce.  

 

VercelliOggi.it - Network ©
Iscrizione R.O.C. n° 23836 - Data ultimo aggiornamento: 2 ottobre 2014 - Direttore responsabile: Guido Gabotto
Via F. Petrarca 39 - Vercelli - Tel. 0161 502068 - Fax 0161 260982
Mail: info@vercellioggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it