VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Vercelli
Meteo.it
Borsa Italiana
lunedì 24 febbraio 2020 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it



26/04/2009 - Saluggia e Livorno - Salute & Persona

LA SCUOLA CHE FUNZIONA - L’Istituto Don Ferraris di Cigliano scelto dall’Università di Torino per un progetto sui valori educativi dello sport - Previsto anche un incontro con Stefania Belmondo






LA SCUOLA CHE FUNZIONA - L’Istituto Don Ferraris di Cigliano scelto dall’Università di Torino per un progetto sui valori educativi dello sport - Previsto anche un incontro con Stefania Belmondo
Stefania Belmondo

«L’Istituto Comprensivo Don Evasio Ferraris di Cigliano è stato l’unico della provincia di Vercelli a essere scelto tra i venti Istituti Comprensivi della Regione Piemonte da coinvolgere nel progetto di ricerca “Educazione ai valori dello sport”finalizzato all’indagine delle valenze educative dell’attività sportiva e che  prevede anche un incontro formativo con la campionessa olimpionica Stefania Belmondo, la quale incontrerà gli studenti ciglianesi martedì 5 maggio 2009 alle ore 9,30.



Il progetto di ricerca, promosso e coordinato dal Dipartimento di Scienze dell’Educazione e della Formazione dell’Università di Torino, in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Regionale, gli Assessorati all’Istruzione e allo Sport della Regione Piemonte, l’Ordine degli Psicologi del Piemonte e con la partecipazione del Corpo Forestale dello Stato, della Fisi, del Coni e dell’Unicef, si propone di evidenziare quanto lo sport sia uno dei mezzi per avvicinare la scuola alle dinamiche personali e ai percorsi di vita, per trasferire nell’impegno scolastico gli stessi principi che sostengono il raggiungimento di qualsiasi traguardo, per educare ai processi decisionali e per trovare nuove fonti di motivazione. «La pratica intelligente dello sport e le discussioni sull’evento sociale che esso rappresenta - spiega  il professor Giovanni La Montagna - possono sviluppare atteggiamenti critici utili a prevenire eventuali forme di devianza, sia esplicite, sia latenti. La testimonianza diretta di Stefania Belmondo, atleta emblematica per volontà e tenacia, ma anche per sensibilità e correttezza, avvalora la portata formativa dei principali apprendimenti etici veicolati dallo sport. La lunga esperienza di formazione dei giovani al concetto e alla pratica di uno ‘sport pulito’ da lei elaborata in parallelo a quella agonistica, rappresenta una singolare opportunità di carattere educativo da offrire alle giovani generazioni. La sua figura rappresenta, inoltre, un esempio di conoscenza e di appartenenza all’ambiente naturale attraverso l’attività fisica e può favorire, quindi, negli alunni, atteggiamenti di maggiore consapevolezza e di senso di responsabilità, e l’acquisizione di comportamenti corretti nei confronti del proprio contesto di vita».


L’esito della ricerca sarà divulgato attraverso una pubblicazione di carattere scientifico e consentirà di promuovere un efficace modello di diffusione dei significati e dei valori autentici dello sport, in modo da creare riferimenti di carattere culturale e operativo per chi agisce per la promozione dello sviluppo integrale della persona e per la riduzione del disagio sociale.

NON SONO DISPONIBILI ALTRE IMMAGINI


Vercelli
Oggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020 - Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@vercellioggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it