VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Vercelli
Meteo.it
Borsa Italiana
17 Novembre 2019 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it




26/09/2016 - Vercelli Città - Salute & Persona

IN SILENZIO, SOTTOVOCE, A GRAN VOCE - Secondo appuntamento in Piazza Cavour per dire che la Sanità malata si può curare - Basta volerlo - La parola ai cittadini per dire: inaccettabile

Magari scandendo le sillabe: i – nac – cet – ta – bi – le.





IN SILENZIO, SOTTOVOCE, A GRAN VOCE - Secondo appuntamento in Piazza Cavour per dire che la Sanità malata si può curare - Basta volerlo - La parola ai cittadini per dire: inaccettabile
Andrea Cherchi e il Direttore dell'Asl di Vercelli Chiara Serpieri

In silenzio. Sottovoce. A gran voce.

 

Può un privato cittadino cambiare il mondo?

 

Ci può provare.

 

E’ quanto Andrea Cherchi propone alla città, ma non solo.


Per salvare l’Ospedale di Vercelli.

 

Perché la Sanità non sia soltanto un luogo dove si contrasta la malattia (se e quando tutto va bene) ma si curi l’uomo, l’ammalato.

 

Non c’è cura senza cuore, recita un motto alquanto disatteso della propaganda sanitaria regionale.

 

Eppure l’intuizione è giusta.

 

Una goccia d’acqua non può fare nulla.

 

Due nemmeno, ma se milioni di gocce affluiranno verso un obbiettivo comune e nobile, allora diventeranno una forza capace di spazzare via qualsiasi ostacolo.

 

Citiamo un po’ a memoria Robert Kennedy.

 

Ed è proprio questa la sfida non tanto per “Vercelli”, ma per i vercellesi.

 

Che devono – è sempre Kennedy, ma questa volta JFK – sapere dire in modo mite quanto fermo e non mediabile che uno stato di cose sia “inaccettabile”.

 

Magari scandendo le sillabe: i – nac – cet – ta – bi – le.

 

Così forse è più chiaro.

Dunque i tre appuntamenti concepiti dal “privato cittadino” sono così articolati.

 

***

 

Il 19 luglio scorso il giorno della presa di coscienza.

 

Il silenzio.

 

Cinquecento persone in Piazza Cavour a dire senza parlare.

 

Cinquecento persone che vedevano, in quel tramonto estivo, un’aurora.

 

Leggi anche:

 

http://vercellioggi.it/dett_news.asp?id=68507

 

***

 

Domani, lunedì 26 settembre, il secondo appuntamento.

 

Non più il silenzio, ma qualcosa di sussurrato.

 

Come il segno di una consapevolezza che da individuale diventa patrimonio comune.

 

Saranno interventi di chi ha subito ingiustizie dal sistema sanitario.

Ed anche questo sarà patrimonio comune.

 

Appuntamento quindi a lunedì 26 settembre in Piazza Cavour: puntuali alle 21.

 

Fino alle 21,30.

 

VercelliOggi. it è e sarà sempre gratuito.
Per effettuare una donazione clicca:

http://www. vercellioggi. it/donazioni. asp
Commenta la notizia su
 

https://www. facebook. com/groups/vercellioggi  
Per leggere e commentare anche le principali notizie del Piemonte:

https://www.facebook.com/VercelliOggiit-1085953941428506/?fref=ts

 

 

NON SONO DISPONIBILI ALTRE IMMAGINI


Vercelli
Oggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020 - Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@vercellioggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it