VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Vercelli
Meteo.it
Borsa Italiana
mercoledì 27 gennaio 2021 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it




28/10/2010 - Vercelli Città - Società e Costume

IN GITA PER CONOSCERE LE MERAVIGLIE DELLA NATURA ED IL SIMPATICO "PICCHIO PACCHIO"

In un’ambientazione incantevole, i bambini della Scuola dell’Infanzia “Sacro Cuore” di Vercelli hanno osservato e imparato a conoscere il paesaggio del Parco Lame del Sesia.




IN GITA PER CONOSCERE LE MERAVIGLIE DELLA NATURA ED IL SIMPATICO "PICCHIO PACCHIO"
I bambini con Suor Maura e la Guardaparco, durante la visita

(s.c.) - Esiste un luogo, dove a  volte i suoni si trasformano in accenni di pentagramma  e nelle giornate autunnali, le onomatopee della natura suggeriscono l’idea di fatati mondi immaginari.



Stiamo parlando del Parco Lame del Sesia, esteso tra il paese di  Albano vercellese ed i comuni limitrofi; un’oasi formata da zone  palustri e da  specchi d’acqua  che si formano sui terreni abbandonati quando  il fiume modifica il proprio corso.


Qui,  in mezzo alla monocoltura a riso dominante nella pianura vercellese lontano dal traffico e dall’inquinamento, il silenzio è rotto soltanto dal cinguettio degli uccelli e  dallo scorrere del fiume.


Ed è proprio in questa ambientazione incantevole, che si sono avventurati i bambini della Scuola dell’Infanzia  “Sacro Cuore” di Vercelli nella giornata di giovedì 21 ottobre.


Equipaggiati di zainetto e scarpe comode, i giovanissimi esploratori delle quattro sezioni dell’Istituto sono partiti verso l’avventura; neanche il  frizzante fresco del mattino ha scalfito e scoraggiato il loro entusiasmo.


 Accompagnati dalla premurosa Coordinatrice della Scuola Materna, Suor Maura, dalle competenti ed attente Insegnanti Vittorina, Cristina e dalla Signora Roberta, hanno incontrato una volta arrivati, un simpatico amico immaginario che li ha accompagnati per quasi tutta la durata della visita.


 Infatti, attraverso il raccolto e tramite la visione di diapositive presentate dalla Guardaparco, hanno conosciuto un affettuoso picchietto  dal nome accattivante Picchio Pacchio, “residente” in un buco scavato nel tronco di un alto albero. Dopo aver fatto conoscenza con la simpatica mascotte, sono partiti seguendo uno dei percorsi didattici alla scoperta delle bellezze  della Riserva.


Gli occhi dei bimbi erano colmi di pura meraviglia: sono stati invitati ad ascoltare i rumori del sottobosco, a cogliere le diversità tra una foglia e l’altra; seguendo delle lettere, a loro indirizzate, e le tracce lasciate dal Picchio Pacchio lungo i sentieri della Riserva, i piccoli escursionisti sono stati coinvolti in una serie di semplici attività mirate  all'osservazione del paesaggio circostante.


La visita è stata costantemente coordinata dal qualificato  Personale  Tecnico dell’Ente che non ha mancato di illustrare  tutte le ricchezze naturalistiche di questo lembo di baraggia. Esso infatti costituisce uno degli ultimi resti delle estese brughiere un tempo diffuse ed oggi sicuramente meritevole di protezione.


L'attività, appositamente elaborata per i bambini del secondo e terzo anno della materna,  rientra nel  tema annuale della  programmazione scolastica “Com’è bello il mondo”, dove l’obbiettivo cardinale è  la conoscenza degli elementi primari e vitali del nostro pianeta.


L’appetito non è certo mancato, giunta l’ora di consumare l’ottimo pranzo al sacco preparato dalla cucina della Scuola.


L’inconsueta ambientazione del refettorio è stata per una volta allestita all’aria aperta tra le piante in una verde radura e addentato l’ultimo boccone, subito i piccoli pionieri erano già impazienti di ripartire..


Riunite le forze hanno giocato tutti insieme alla caccia al tesoro “naturale” ed alla ricerca di oggetti “dimenticati”.


Da ultimo ma non meno importante, non poteva mancare la tappa al fiore all’occhiello dell’Ente, il Museo di Storia Naturale ricco di molti e rari reperti zoologici conservati  in tassidermia.


 E’ stata una giornata ricca di emozioni, divertente ed istruttiva che ha sicuramente stimolato la creatività dei piccoli fortunati alunni, davvero seguiti con cura e intelligente dedizione dall’Istituto salesiano.  

NON SONO DISPONIBILI ALTRE IMMAGINI


Vercelli
Oggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020 - Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@vercellioggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it