VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Vercelli
Meteo.it
Borsa Italiana
23 October 2019 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it




28/12/2015 - Vercelli - Mondi Vitali

ERO CARCERATO E SIETE VENUTI A TROVARMI - Per le persone ristrette in carcere a Vercelli, il Natale è un giorno diverso, grazie alla Comunità di S.Egidio - La Direttrice Tullia Ardito invita il Sindaco l’Arcivescovo per una parola di speranza

Perfetta padrona di casa la Direttrice del Carcere Tullia Ardito, che nel proprio intervento (integrale nel video insieme a quelli di Mons. Marco Arnolfo e Maura Forte) ha ringraziato la Comunità di S.Egidio non solo per avere lavorato alla preparazione di questa giornata



ERO CARCERATO E SIETE VENUTI A TROVARMI - Per le persone ristrette in carcere a Vercelli, il Natale è un giorno diverso, grazie alla Comunità di S.Egidio - La Direttrice Tullia Ardito invita il Sindaco l’Arcivescovo per una parola di speranza

“Ero (…) carcerato e siete venuti a trovarmi”.

Nella sua radicalità, la Parola che propone il Vangelo di S. Matteo, non richiede grandi spiegazioni.

Poiché siete venuti a “trovarmi”, mi avete dimostrato il vostro amore.



E di nuovo la Parola svela la povertà delle parole, rispetto alla testimonianza, ai fatti, alla concretezza di un abbraccio da fratello a fratello.

Ma se vogliamo qualcosa concedere alle parole, allora conviene forse che pensiamo anche alla proposizione precedente: “malato e mi avete visitato” per domandarci a quale insegnamento alluda l’uso, a proposito del “malato” del verbo “visitare”, mentre il carcerato si va a “trovare”.

Sembra riduttivo pensare ad un’ansia di tipo estetizzante, volta ad evitare, nel corso di una riga sola, una ripetizione; né pare più convincente l’idea che alla figura dell’infermo si addica la “visita” nel senso clinico del termine.

Forse l’immagine che S. Matteo ci offre e sulla quale vuole attirare la nostra attenzione e soprattutto motivare la nostra tensione,  è quella di un uomo, una donna, che dobbiamo “cercare” e poi, appunto “trovare”.



E quell’uomo e quella donna sono – forse, oppure certamente – altri, l’altro, l’altra, ma specularmente la ricerca diventa riflessiva, si volge verso noi stessi.

Perché sempre risuona anche per ciascuno di noi la domanda antica rivolta al nostro progenitore dall’Amore di un Dio preoccupato per la propria creatura:”Dove sei?”.

A che punto sei del tuo cammino?

 E così questo andare a cercare, per trovare, l’altro anche se e quando si trovi in carcere, nulla di diverso forse vuole indicare se non la necessità di evadere dalla gabbia del “contesto” per liberarci nella confessione di una condivisione, la comune umanità, quella condizione di fratelli che non si giudicano, ma si amano anche se e soprattutto se questo amore non è "a prima vista" né semplice.

Come da qualche anno è tradizione, la Comunità di S.Egidio (in questo caso, il coordinamento regionale affidato a Daniela Sironi) in occasione delle Festività natalizie e di inizio d’anno offre un pranzo ed una piccola, ma importante festa per tutti i detenuti degli Istituti di pena.


        Il video:                     http://www.vercellioggi.it/dett_video_notizie.asp?id=2503


Quest’anno ( oggi, 28 dicembre ) sono stati ospiti d’eccezione l’Arcivescovo ed il Sindaco Maura Forte, accompagnata dagli Assessori Paola Montano ed Andrea Raineri.

Perfetta padrona di casa la Direttrice del Carcere Tullia Ardito, che nel proprio intervento (integrale nel video insieme a quelli di Mons. Marco Arnolfo e


Maura Forte                     http://www.vercellioggi.it/dett_video_notizie.asp?id=2503 )


ha ringraziato la Comunità di S.Egidio non solo per avere lavorato alla preparazione di questa giornata, ma soprattutto per il lavoro di assistenza ai detenuti prestato durante tutto l’anno. Da quest'anno, poi, la Direttrice può contare anche sulla figura del Garante per i diritti delle persone ristrette in carcere, che il Comune di Vercelli ha nominato nella persona di Roswitha Flaibani. Garante oggi attivissima  - insieme ai Volontari di S.Egidio -  anche nel lavoro di servizio ai tavoli.

 

 

La novità di quest’anno è stata di avere organizzato la festa facendo in modo che potessero parteciparvi persone ristrette sia delle Sezioni maschili, sia di quella femminile: per queste ultime, infatti, negli anni scorso erano previsti momenti separati per festeggiare.

 

 

Poi tutto il Personale di Custodia, i Volontari, con Mariangela Gozzini e Pier Carlo Quacchio che durante tutto l’anno, insieme al Cappellano Don Carlo Serra, aiutano i servizi sociali nell’assistenza ai detenuti.

Un ringraziamento particolare per avere permesso al nosro giornale di documentare questa bella giornata alla Comunità di S.Egidio, con i suoi referenti vercellesi Paolo Lizzi e Cristina Ticozzi e naturalmente alla Signora Tullia Ardito, Direttrice della Casa Circondariale, innanzitutto per la sua cortesia e poi per avere contenuto davvero nel minimo indispensabile e pur doveroso le formalità per consentirci di fare il nostro lavoro.

 

VercelliOggi. it è e sarà sempre gratuito.
Puoi aiutarci a crescere effettuando una
 libera donazione nelle

modalità seguenti, illustrate cliccando questo link:   

http://www. vercellioggi. it/donazioni. asp
Commenta la notizia su 

https://www. facebook. com/groups/vercellioggi

 


Vercelli
Oggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020 - Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@vercellioggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it