VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Vercelli
Meteo.it
Borsa Italiana
mercoledì 27 gennaio 2021 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it




10/03/2015 - Crescentinese - Salute & Persona

CRESCENTINO - La Croce Rossa a scuola per insegnare le manovre salvavita pediatriche

Ad organizzarlo il Comitato locale della Croce Rossa Italiana. Ora insegnati e collaboratori scolastici sanno salvare un bambino. Prosegue, intanto, la raccolta fondi e la formazione del progetto #Crescentino #CittàCardioProtetta




CRESCENTINO - La Croce Rossa a scuola per insegnare le  manovre salvavita pediatriche
Foto di gruppo

(m.a.) - Si è tenuto nei in tre diverse sessioni tra i mesi di dicembre e febbraio scorsi un Corso per Esecutore di Manovre Salvavita Pediatriche rivolto alle insegnanti ed ai collaboratori scolastici dell'Istituto Comprensivo "C. Serra" di Crescentino ed organizzato dal Comitato Locale della Croce Rossa Italiana di Crescentino.

Il corso, a cui hanno partecipato in tutto 72 persone, si è articolato in tre ore caratterizzate da nozioni teoriche e, soprattutto, pratiche (con la suddivisione dei corsisti in piccoli gruppi che hanno operato su appositi manichini di lattanti e bambini) in cui si sono affrontate le tematiche della rianimazione cardiopolmonare e manovre di disostruzione ricolte al paziente pediatrico. 

La Croce Rossa Italiana da sempre si occupa di formazione e di educazione sanitaria promuovendo percorsi informativi e/o formativi, in base alle linee guida internazionali (Ilcor) sulle Manovre Salvavita, semplici manovre che possono fare la differenza ed ha accolto, quindi, con estremo piacere l'appello ad organizzare questo specifico corso che è stato rivolto dal Preside prof. Beppe Graziano. 

Il Progetto delle Manovre Salvavita Pediatriche racchiude quei percorsi, formativi e/o informativi, che tendono, in modo coordinato, ad aiutare ciascun individuo o gruppi di persone che sono a contatto con i soggetti in età pediatrica a conoscere, ad acquisire e saper eseguire azioni e modificare i propri comportamenti per mantenere e/o migliorare la salute dei bambini.

Un dato importante da annotare è che chi assiste ai primi momenti dell'evento di solito non è adeguatamente formato ad intervenire o richiedere l'intervento dei soccorsi qualificati. 

È possibile fare la differenza partecipando ai semplici eventi formativo e/o informativi proposti dalla Cri rivolti sia a personale sanitario (medici, infermieri, soccorritori,...) che "laico" (maestre, insegnanti, allenatori, babysitter, genitori, bagnini ecc.).

Il Progetto della diffusione delle Manovre Salvavita Pediatriche ha come finalità la diffusione della cultura della rianimazione cardiopolmonare e delle competenze necessarie ad intervenire su soggetti in età pediatrica vittime di arresto cardiaco improvviso o di ostruzione delle vie aeree da corpo estraneo.

Sempre più spesso vengono descritti incidenti tra le mura domestiche o nelle scuole, situazioni critiche che riguardano bambini vittime di eventi avversi a causa dell'ostruzione delle vie aeree da corpo estraneo, come cibo, palline di gomma giochi, caramelle,... e se, non prontamente trattata, in pochi minuti potrebbe evolvere in arresto respiratorio al quale segue l'arresto cardiaco.

"Siamo stati molto soddisfatti - ha commentato il Dirigente Scolastico prof. Beppe Graziano - di questo corso tant'è che abbiamo registrato un'alta frequenza di partecipazione del nostro personale, sebbene fosse una partecipazione a titolo gratuito, al punto tale da dover richiedere alla Cri di aggiungere dei posti rispetto a quelli preventivati".

Anche il Comitato della Croce Rossa ha espresso soddisfazione per l'iniziativa tramite il Presidente Vittorio Ferrero che ha commentato "Da sempre siamo impegnati nella nostra comunità a diffondere le principali manovre di soccorso e salvavita per aumentare le possibilità di salvezza di una vita, e la collaborazione con l'Istituto Serra non può che aumentare la cultura e l'attenzione a queste tematiche".

Prosegue, intanto, anche il progetto #Crescentino #CittàCardioProtetta, con l'obiettivo di creare una rete di defibrillatori (Dae) a disposizione della cittadinanza e la diffusione e formazione alle manovre di rianimazione cardiopolmonare e uso del Dae di almeno 200 persone.  

Il progetto che prevede un costo complessivo di 18.000 euro, comprendenti l'acquisto di 10 Defibrillatori per € 10.500, 10 teche allarmate per esterno per € 3.500, i costi tecnici e di segreteria per la formazione di 200 persone  per € 2.500 ed i costi del materiale per la promozione del progetto per € 1.500, sarà finanziato grazie ad una specifica raccolta fondi che è stata avviata nelle scorse settimane in alcuni negozi cittadini: Bar Parco Tornoun, Bar Mazzini, Vanilla Cafè, Erboristeria Pino Rotondo, Colpi di Coda, Bar De Gregori, Bar La Fragola, Bar Stazione, Bar Made in Italy, Steli e Stili, Bar Le Tentazioni e Pizzeria Vichingo.

"Ringrazio sin d’ora tutti coloro che vorranno contribuire economicamente alla realizzazione di questo progetto - ha commentato Vittorio Ferrero, Presidente del Comitato Cri - consapevoli che aderire ed investire su un’iniziativa di grande valore sociale ha notevole risvolto in termini positivi per la nostra comunità.

Ringrazio in particolare la ditta Progetti Medical, il Comune di Crescentino e gli esercenti commerciali con cui stiamo collaborando alla realizzazione di questa iniziativa e lancio un appello a tutti cittadini di contribuire alla raccolta fondi che è fondamentale per la realizzazione di questo piccolo ma ambizioso progetto per la nostra Comunità".

Il primo corso, gratuito, per abilitare i primi 20 cittadini all'uso del defibrillatore sarà organizzato domenica 10 maggio a Crescentino.

Chi volesse iscriversi può contattare i referenti scrivendo a  

formazione.crescentino@piemonte.cri.it  o contattando il 334.60.53.755.

VercelliOggi.it è e sarà sempre gratuito.

Puoi aiutarci a crescere effettuando una libera donazione nelle modalità seguenti, illustrate cliccando questo link:

http://www.vercellioggi.it/donazioni.asp

Commenta la notizia su https://www.facebook.com/groups/vercellioggi

NON SONO DISPONIBILI ALTRE IMMAGINI


Vercelli
Oggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020 - Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@vercellioggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it