VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Vercelli
Meteo.it
Borsa Italiana
martedì 19 gennaio 2021 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it




22/10/2011 - Crescentinese - Società e Costume

CRESCENTINO – Una staffetta per aiutare Sellaro

La protesta si allarga mentre proseguono i lavori per la costruzione dell’impianto




CRESCENTINO – Una staffetta per aiutare Sellaro
Crescentino - Anna Andorno e Salvattore Sellaro con alcuni esponenti del movimento

(Vicky Paci) – Mentre proseguono i lavori per la costruzione della nuova centrale a biomasse in zona Rabeto, la protesta di Salvatore Sellaro (ex assessore all’ambiente della giunta Venegoni) – sotto forma di sciopero della fame - si allarga; infatti durante questa settimana sia alcuni abitanti della zona che personaggi noti hanno fatto una sorta di staffetta per dargli il cambio.



 


Nel piazzale del peso si sono quindi succeduti, tra gli altri,  Giampiero Godio (Legambiente), Mauro Omassi e Salvatore Manca (cittadini abitanti della zona), Anna Andorno (rappresentante del movimento Valle Dora), Gaetano Angelone (ex assessore giunta Venegoni, silurato insieme a Sellaro) ed infine domenica Franco Raviolo (ex sindaco di Lamporo).


 


E, proprio ad Anna Andorno abbiamo chiesto quale motivazione ha portato una cittadina di Borgo d’Ale a manifestare in Crescentino: solo la stima e l’amicizia con Salvatore?


 


Il movimento Valle Dora stà portando avanti la stessa battaglia in altre zone e mi è sembrato corretto dare supporto. Infatti secondo noi il proliferare di impianti a biomasse farà gradatamente morire l’agricoltura e spiego perché: un impianto alimentato a mais o altre colture spinge al rialzo dei prezzi che diventeranno incontrollati e saliranno anche i prezzi degli affitti dei terreni. Inoltre le abitazioni circostanti scadranno di valore. Senza dimenticare che è eticamente sbagliato usare il cibo per mandare avanti gli impianti”.


 


Gli abitanti della zona si dichiarano preoccupati – oltre che per gli odori – anche per i passaggi dei camion in entrata ed uscita nei periodi di approvvigionamento e per l’impossibilità di vendere gli immobili ed i terreni fabbricabili.


 


La domanda è d’obbligo: qualcuno dell’amministrazione comunale vi ha contattato?


 


Risponde per tutti Omassi “nessuno della maggioranza ci ha contattato né noi li abbiamo cercati”.


 


I promotori hanno calendarizzato la protesta fino a domenica 23 ottobre 2011 quando – dopo un summit – decideranno tempi e modi per proseguire.


 


 

NON SONO DISPONIBILI ALTRE IMMAGINI


Vercelli
Oggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020 - Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@vercellioggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it