VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Vercelli
Meteo.it
Borsa Italiana
sabato 31 ottobre 2020 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it




12/04/2017 - Vercelli Città - Economia

CONFINDUSTRIA: MIGLIORA LA FIDUCIA FRA GLI IMPRENDITORI DELLA PROVINCIA DI VERCELLI - In forte ripresa il settore metalmeccanico grazie anche al balzo del comparto automobilistico

All’analisi di Confindustria Vercelli Valsesia hanno contribuito circa 100 aziende associate, tramite un questionario articolato su una serie di parametri fissi






CONFINDUSTRIA: MIGLIORA LA FIDUCIA FRA GLI IMPRENDITORI DELLA PROVINCIA DI VERCELLI - In forte ripresa il settore metalmeccanico grazie anche al balzo del comparto automobilistico

Migliorano le aspettative dell’imprenditoria locale e in particolare quelle per la produzione industriale, in linea con il panorama nazionale.

In particolare, a registrare la migliore performance è il comparto metalmeccanico, merito anche della forte ripresa dell’automotive.

E’ quanto emerge per il Secondo trimestre del 2017 in base alla consueta indagine previsionale di Confindustria Vercelli Valsesia, che evidenzia le previsioni e il sentiment delle imprese associate. Le risultanze sono coerenti con Istat che nella sua ultima rilevazione ha segnalato un incremento dell’1,0% su gennaio della produzione industriale.

All’analisi di Confindustria Vercelli Valsesia hanno contribuito circa 100 aziende associate, tramite un questionario articolato su una serie di parametri fissi, composto da una parte relativa a tutti i settori produttivi e da una che si concentra sulle evidenze dei principali comparti dell’economia provinciale.

Di seguito i principali risultati dell’analisi.

Il saldo fra imprenditori ottimisti e pessimisti in relazione all’andamento dell’occupazione si fa decisamente più favorevole, in quanto da -3,30 risale a quota 7,14, in linea con quello regionale che cresce ulteriormente da 2,40 a 9,40.

Come già anticipato, si fa molto più rassicurante il clima per quanto riguarda i livelli di attività (o produzione totale), dal momento che da -7,69 si sale in territorio positivo fino a 5,15, con un saldo regionale che da 0,90 arriva addirittura a quota 15,60.

Un’altra conferma di un miglior clima di fiducia proviene dal trend delle esportazioni: il saldo da -2,74 sale fino a quota 6,58 (il valore regionale si attesta a 13), nonostante il saldo per le previsioni relative all’acquisizione di nuovi ordini sia ancora in territorio negativo se pur in forte miglioramento (da -17,78 si rialza a -3,06).

Quasi il 46% del campione ha dichiarato che il carnet ordini sarà sufficiente a coprire da 1 a 3 mesi di capacità produttiva

Tuttavia per quanto riguarda il fronte degli investimenti, importante per valutare le prospettive di medio e lungo termine, oltre il 39% delle aziende ha dichiarato che procederà solamente ad investimenti di tipo “marginale”.

Migliora anche l’andamento degli incassi rispetto ai termini di pagamento concordati: se a dicembre del 2016 il 60% del campione aveva riferito di ricevere in tempi “normali” i corrispettivi ora si parla di quasi il 63%, mentre i tempi di pagamento confermano una certa stabilità: si parla di 85 giorni da committenti privati (a dicembre erano 83) e di 120 da quelli pubblici (in lieve peggioramento in quanto a settembre si erano rilevati 109 giorni).

Altro segnale positivo viene dalla crescita delle aziende che dichiarano di non dover ricorrere alla cassa integrazione, poiché il 79,59% (nel Primo trimestre era il 73%) degli imprenditori ritiene di non farvi ricorso.

Ancora un avanzamento si riscontra dal dato relativo alla media di utilizzo degli impianti: dal 70,72% al 71,90 per cento.

Analizzando i singoli settori, come anticipato, le migliori aspettative provengono dal comparto metalmeccanico: il saldo relativo all’andamento dell’occupazione arriva a quota 14,29 e quello per i livelli di attività addirittura a 19,51; confortano ancora maggiormente il valore relativo alle esportazioni, che da -12,90 dello scorso trimestre, sale a quota 8,82 e quello per l’acquisizione di nuovi ordini che da -17 risale a 9,52.

Rispecchia questo andamento anche il comparto valvolame e rubinetteria: il saldo relativo all’occupazione arriva fino a 15,38 e quello per la produzione a quota 12; migliorano anche l’acquisizione di nuovi ordini e le esportazioni, i cui saldi conoscono un’impennata a quota, rispettivamente, 11,54 e 15.

Dopo il balzo del Primo Trimestre si assesta il comparto tessile: per quanto riguarda occupazione e produzione i saldi tornano a quota 0, mentre per l’acquisizione di nuovi ordini e le esportazioni, i saldi sono ancora più confortanti a quota, rispettivamente, 40 e 30.

VercelliOggi.it è e sarà sempre gratuito.
Per effettuare una donazione clicca: http://www. vercellioggi. it/donazioni. asp
Commenta la notizia su
 https://www. facebook. com/groups/vercellioggi  
Per leggere e commentare anche le principali notizie del Piemonte:
https://www.facebook.com/VercelliOggiit - 1085953941428506/?fref=ts

NON SONO DISPONIBILI ALTRE IMMAGINI


Vercelli
Oggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020 - Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@vercellioggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it