VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Vercelli
Meteo.it
Borsa Italiana
18 Novembre 2019 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it




08/03/2011 - Vercelli - Economia

CONFARTIGIANATO - L’appello del Direttore Giuseppe Misia: “Subito riforme per dare speranze ai giovani"

“Vogliamo un Paese a misura d’impresa"





CONFARTIGIANATO - L’appello del Direttore Giuseppe Misia: “Subito riforme per dare speranze ai giovani"
Giuseppe Misia

«Vogliamo un Paese a misura di giovani e di impresa. Servono riforme che liberino l’Italia dai vincoli allo sviluppo. Il Paese ha bisogno di ringiovanire e di cambiare passo su tanti fronti: welfare, istruzione, burocrazia, fisco, occupazione, infrastrutture».E’ l’appello che Giuseppe Misia, Direttore di Confartigianato Vercelli,  lancia in apertura di questo fondamentale periodo economico che speriamo sia, come da recenti interviste raccolte dagli artigiani, all’insegna della ripresa. «Infatti l’Italia  ha il primato europeo per numero di giovani imprenditori under 40: 1.926.000, pari al 19,8% del totale degli imprenditori italiani, una percentuale doppia rispetto alla media Ue. Ma abbiamo anche un tasso di disoccupazione giovanile al 29,4%. Da questi numeri dobbiamo ripartire per costruire nuove politiche di sviluppo del Paese». Misia ha puntato il dito contro gli ostacoli che bloccano le potenzialità degli imprenditori, come la burocrazia che costa 1 punto di Pil alle aziende italiane, e che impediscono ai giovani di entrare nel mondo del lavoro. A questo proposito ha invocato «maggiore dialogo tra scuola e impresa per offrire ai giovani una formazione adeguata alle esigenze del mercato e per colmare la distanza che oggi divide il sapere dal saper fare, la conoscenza teorica dalle competenze tecniche e pratiche». E’ necessario  maggiore impegno delle forze politiche e delle istituzioni  per superare il disallineamento tra scuola, università e mondo del lavoro, per valorizzare il contratto di apprendistato, riducendo drasticamente le ore di formazione in aula, come strumento privilegiato di ingresso nel mondo del lavoro ed il lavoro manuale come sbocco possibile per tutti giovani disoccupati, laureati compresi”. Un altro elemento fondamentale è la presenza di  un sistema bancario attento alle esigenze delle imprese. Abbiamo bisogno di misure che favoriscano l’accesso al credito sia per l’imprenditore che vuole investire in nuovi mercati ed innovare, sia per il giovane che ha una buona idea imprenditoriale ma che non dispone di garanzie reali per avviare l’attività”. Misia conclude soffermandosi sul tema del federalismo, chiedendo un costante monitoraggio dell’attuazione della riforma per controllare che effettivamente  favorisca la progressiva riduzione della spesa locale improduttiva, esalti la responsabilità degli amministratori locali e consenta di abbassare la pressione fiscale sulle imprese”. Non vorremmo per l’ennesima volta che si cambia il nome , si cambia il metodo ma il carico fiscale  ed il livello di burocrazia non si abbassano. E allora forse è il caso di rispolverare uno slogan di Confartigianato  di qualche anno fa  utilizzato  per lamentare  una situazione insostenibile  per le imprese e ci rivolgevamo al governo di turno chiedendo “ci hanno preso per il mulo?”



 


 


 

NON SONO DISPONIBILI ALTRE IMMAGINI


Vercelli
Oggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020 - Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@vercellioggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it