VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Vercelli
Meteo.it
Borsa Italiana
giovedì 22 ottobre 2020 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it




28/11/2019 - Santhiatese e Cavaglià - Società e Costume

CONCORSO DI EDUCAZIONE ALLA SICUREZZA STRADALE – Il progetto ha coinvolto circa 500 bimbi delle scuole primarie di Santhià, Biella e Verrone

Viaggio sicuro è un progetto di informazione didattica declinato per fasce d’età e per tipologia di utente della strada






CONCORSO DI EDUCAZIONE ALLA SICUREZZA STRADALE – Il progetto ha coinvolto circa 500 bimbi delle scuole primarie di Santhià, Biella e Verrone

Arriva per la prima volta in Piemonte il progetto nazionale di sicurezza stradale ideato da Federcarrozzieri e finanziato da una selezione delle carrozzerie d’eccellenza del circuito Mio Carrozziere.  

Il progetto, iniziato in fase sperimentale in Sardegna sbarca per la prima volta nella penisola ed in Piemonte coinvolgendo nel gioco-concorso circa 500 bimbi delle scuole primarie di Santhià, Biella e Verrone.  

Noi ripariamo le auto, sostiene Davide Galli, presidente nazionale di Federcarrozzieri ma, la nostra vera missione è fare in modo che le auto che circolino siano sicure. Portiamo avanti battaglie di correttezza, trasparenza ed elevazione professionale verso standard avanzati di riparazione ma nulla possiamo davanti ai numeri sconfortanti che si registrano nelle strade.

Per questa ragione, il nostro impegno etico nei confronti dei clienti abbiamo deciso di concentrarlo sull’educazione alla sicurezza. Viaggio sicuro è un progetto di informazione didattica declinato per fasce d’età e per tipologia di utente della strada: dai bimbi ai nonni. Siamo lieti che amministrazioni così lungimiranti abbiano accolto con tanto entusiasmo la nostra iniziativa.

Il concorso è semplice: dopo un momento formativo, i concorrenti vengono premiati ogni giorno per aver saputo essere autonomi e responsabili della loro sicurezza. Devono insomma essere riusciti a provvedere da soli a capire quali siano le situazioni di pericoli e quali le migliori pratiche per viaggiare sicuri a piedi, in bici, in moto ed in auto

Ricevono inoltre un premio aggiuntivo giornaliero se hanno saputo essere tutori di sicurezza in famiglia ed ovunque si trovino. Settimanalmente i bimbi saranno premiati dalle autorità della comunità cittadini per aver saputo fare bene: ogni settimana di gioco, sarà valorizzata da una medaglia di valore maggiore. Premiazioni a pioggia dunque per un novembre e dicembre che si preannuncia sicuro a Santhià, Biella, Verrone.

Il sindaco Angelo Cappuccio di Santhià unico comune del Vercellese, è fermo: “Il problema della sicurezza stradale dipende da una corresponsabilità collettiva che inizia certamente dal dovere assoluto delle amministrazioni pubbliche di rendere le strade ed i sistemi di sicurezza nelle strade sempre più sicuri. Questo è il primo punto di partenza. I dati che ci forniscono le Forze dell’Ordine, i Vigili del Fuoco, i 118 riferiscono però di una realtà che, per quanto migliorata dallo spauracchio delle sanzioni, rivela che il primo fattore che causa incidente sia comunque l’uomo.

Su questo dobbiamo lavorare. Il numero degli incidenti causati da uso di cellulare, da una distrazione banale, dall’alta velocità ci deve stimolare a favorire progetti che incidano sulle abitudini di ciascuno di noi. Nessuno escluso. 

Per questa ragione Santhià ha accettato con pronto entusiasmo al progetto Viaggio sicuro. Viaggio allacciato. Ogni anno il nostro comune sviluppa dei progetti di educazione stradale. Crediamo però che ogni occasione sia un’opportunità per imprimere uno stimolo aggiuntivo al miglioramento.

L’obiettivo del gioco-concorso Viaggio sicuro. Viaggio allacciato, dichiara la dirigente dell’Istituto Comprensivo San’Ignazio di Santhià che aderisce al concorso, aderisce agli obiettivi didattico educativi che privilegiano l’intelligenza e partecipazione emotiva dei nostri allievi.

Crediamo che una didattica che alleni all’acquisizione di consapevolezza e autostima, che valorizzi con il gioco, la conquista di obiettivi prefissati sia uno degli strumenti migliori per ritornare ad una didattica che insegni non solo a conoscere ed acquisire nozioni ma a provar piacere di non essere mai sazi di imparare e conquistare nuova “voglia di conoscere”. Il metodo didattico adottato dal concorso promosso da Federcarrozzieri, ci è parso coniughi perfettamente, pur mantenendo sempre la dimensione del gioco, da una parte il nostro obiettivo di aiuto alla conquista del ruolo centrale che ciascuno di noi, anche se piccolissimo, ha nella società e nell’ambiente famigliare e scolastico in cui vive, dall’altra usi strumentalmente le buone pratiche di ordine, disciplina per imparare a viaggiare con ogni mezzo sicuri. Siamo certi che le nostre famiglie saranno liete di giocare con i loro figli e nipoti”.

Il gioco è iniziato lunedì 25 novembre e terminerà martedì 17 dicembre con una grande festa e premiazione finale cui potranno partecipare anche le famiglie, la consegna delle medaglie d’oro ed il diploma di Viaggiatori sicuri.

Redazione di Vercelli



Vercelli
Oggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020 - Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@vercellioggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it