VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Vercelli
Meteo.it
Borsa Italiana
15 Novembre 2019 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it




21/03/2011 - Santhiatese e Cavaglià - Cronaca

CARISIO - Il 20 Aprile si apre il processo contro la Sacal - La Minoranza chiede al Comune di costituirsi parte civile

Due le proposte legate all’udienza preliminare del 20 Aprile contro i dirigenti della fonderia Sacal





CARISIO -  Il 20 Aprile si apre il processo contro la Sacal - La Minoranza chiede al Comune di costituirsi parte civile
Lo stabilimento Sacal

(d.a.) Due le iniziative promosse in occasione dell’udienza preliminare del 20 Aprile, presso il tribunale di Vercelli, per il rinvio a giudizio nei confronti dei dirigenti Sacal per le violazioni commesse in materia ambientale. Le imputazioni riguardano la contaminazione di diossina  su ortaggi e animali da cortile, nel raggio di un chilometro dalla sede dello stabilimento rilevate dall’ente Arpa e rese di dominio pubblico in data 20 Aprile con una lettera inviata al Sindaco Claudio Costanzo e alle famiglie interessate. Ora a un anno di distanza si apre il processo contro la fonderia Sacal e il parroco della frazione Crocicchio, Don Ettore Esposito, ha annunciato ai suoi parrocchiani di volersi costituire come parte civile. La sua decisione nasce dal malcontento per una delibera emessa dai comuni di Formigliana e Carisio  con la quale si sconsigliava, nel raggio di 2 km dalla fonderia Sacal, di mangiare e coltivare zucchine, zucche, cetrioli, cocomeri, meloni, cavoli, rape, cavolfiori e broccoli. Gli animali da cortile, come galline e conigli, secondo l’ordinanza, non dovevano più essere allevati su aree limitrofe in terra battuta e dovevano essere nutriti con mangime proveniente al di fuori della zona contaminata. Lo stesso discorso valeva per le mucche e le pecore: non si dovevano far pascolare sui terreni dell’area interessata. Il parrocco riferisce di aver già preso contatti con i Sindaci dei due paesi invitandoli a costituirsi parte civile. Sulla stessa linea è la lettera protocollata in data 5 Marzo, dove la Minoranza, guidata da Giuliana Rossetti, chiede al Sindaco Claudio Costanzo di costituire il Comune come parte civile nel processo del 20 Aprile, previa acquisizione della fondatezza delle notizie sul suddetto processo. La decisione sarà presa nel prossimo consiglio comunale, dopo un’attenta analisi delle oppurtunità d’azione a opera di Maggioranza e Minoranza.

NON SONO DISPONIBILI ALTRE IMMAGINI


Vercelli
Oggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020 - Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@vercellioggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it