VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Vercelli
Meteo.it
Borsa Italiana
lunedì 10 agosto 2020 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it




26/03/2012 - Santhiatese e Cavaglià - Società e Costume

CARISIO – Tre giorni all’insegna della Francia - Incontro propedeutico per il gemellaggio di Luglio

Ben 28 i partecipanti, 13 italieni e 15 francesi, per le tre giornate a Saint-Vernan




CARISIO – Tre giorni all’insegna della Francia - Incontro propedeutico per il gemellaggio di Luglio
Il gruppo al completo

(d.a.)   Il 16, 17 e 18 Marzo una delegazione italiana è partita da Carisio alla volta della Francia. Il Sindaco del paese, Claudio Costanzo, insieme con il Presidente della Famija Carisin’a Fabrizio Actis, una rappresentaza della stessa associazione  e delle famiglie ospitanti sono arrivati intorno alle 16e30 presso il paese di Saint-Veran. Situato nella regione Provenza-Alpi-Costa Azzurra si trova nel dipartimento delle Alte Alpi, nel cuore del Parc Naturel Régional du Queyras. Trovandosi tra il colle dell’Agnello e quello dell’Izoard il comune raggiunge la quota di 2.042 metri sopra il livello del mare; questo lo fa essere il paese più alto d’Europa. Ad attenderli al loro arrivo c’era una delegazione francese composta del Sindaco di Aureille Rémis Gatti, da alcuni rappresentanti della giunta comunale, da una delegazione delle famiglie ospitanti francesi e del Club du Jeumellage. In tutto i partecipanti a queste tre giornate sono stati 28: 15 francesi e 13 italiani. L’incontro è stato fortemente voluto da entrambe le parti in quanto propedeutico in vista dei festeggiamenti per il venticinquesimo anno del gemellaggio, tra Aureille e Carisio, che si terranno in concomitanza con la festa d’estate il 6,7,8 e 9 Luglio.



Il venerdì sera la cena è stata organizzata dagli italiani, mentre il sabato l’onore e onore è spettato alla controparte francese. Nella giornata di sabato i partecipanti si sono divisi in due gruppi. Il primo si è dedicato a una ciaspolata su per i monti.  Le ciaspole sono le tipiche racchette da neve, strumento che consente di spostarsi agevolmente a piedi sulla neve fresca. Inizialmente erano fatte di corda intrecciata e legno, oggi sono per lo più di plastica. Il loro nome deriva dal ladino della val di Non ed è entrato, oramai, nel linguaggio abituale. Il secondo gruppo, invece, ha passeggiato fino al raggiungimento del paese di Saint-Veran che, distava dal residence adibito ad abitazione dai partecipanti, circa 2 chilometri. Il borgo antico presenta delle case che risalgono al XVIII secolo e che sono a tutt’oggi perfettamente conservate. Tutte e tre le giornate sono state all’insegna del bel tempo e delle temperature miti con l’unica eccezione di domenica: al momento della partenza leggeri fiocchi di neve hanno iniziato a cadere copiosamente.

Un momento di relax
Un momento di relax
Un momento di relax
Un momento di relax
Il paesino di Saint-Vernan
Il paesino di Saint-Vernan
Un particolare del paese di Saint-Vernan
Un particolare del paese di Saint-Vernan


Vercelli
Oggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020 - Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@vercellioggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it